Borsa di Milano

La borsa di Milano è la principale (e oggi unica) borsa valori d’Italia.

Anche se il nostro Paese, soprattutto negli ultimi anni, ha purtroppo perso parte della sua centralità e rilevanza economica, continua ad essere una delle borse più importanti d’Europa e, dunque, del mondo.

Nella guida di oggi cercheremo di capire tutto quello che c’è da sapere appunto sulla Borsa di Milano, valutandone non solo la storia e le caratteristiche, ma anche gli aspetti più strettamente tecnici.

Lo faremo analizzando anche quegli operatori per investire in borsa attraverso il trading online che oggi ti offrono la possibilità di accedervi a condizioni ideali.

Come ad esempio eToro (qui per testarlo sempre in demo gratis), un broker di grandissima qualità che permette appunto di inserire nel proprio portafoglio tutti i migliori titoli della Borsa di Milano.

Borsa Milano - IMG by ©Investireinborsa.org
Borsa di Milano: cos’è e come funziona – guida completa

Dovremo parlare di tante cose, lasciando un po’ quello che è il nostro binario classico, quello che parla soltanto di investimenti, per cercare di avere una visione maggiormente di insieme sulla principale borsa italiana.

Vediamo insieme quello che, secondo i nostri esperti, è assolutamente necessario sapere sulla Borsa di Milano.

Una premessa: anche se sei qui per investire, leggi tutta la guida

Magari gli excursus storici non fanno al caso tuo, così come non ti interessa della governance effettiva della Borsa di Milano.

Chi chiediamo però comunque di leggere fino in fondo questa guida, dove quando toccheremo un argomento storico o politico lo faremo sempre per la sua valenza per il mondo degli affari.

E non ti preoccupare, perché ti indicheremo anche quelli che sono i migliori broker, i migliori intermediari per fare trading su questa specifica borsa.

PIATTAFORME PER INVESTIRE

Tutti i broker che infatti troviamo elencati in questa guida sono broker che ti permettono di investire al meglio sui titoli presenti sulla borsa di Milano.

Broker che abbiamo testato, lo ripetiamo ancora una volta a scanso di ogni equivoco, in primissima persona e che possono permetterci di andare ad investire nel modo più tranquillo e sicuro possibile.

Broker sui quali metteremmo la proverbiale mano sul fuoco.

Prima di continuare, scopri qui le possibilità dei segnali trading di Capital.com.

La Borsa di Milano: qualche cenno storico

Non possiamo che partire da qualche cenno storico per la borsa di Milano.

Perché se è vero che oggi è parte di quel sistema economico e finanziario transnazionale, è vero altrettanto che la sua storia è molto lunga.

E che prima di arrivare ad essere uno dei mercati di punta offerti da broker solidi come Capital.com (testalo qui in demo gratis con 100k di capitale virtuale), è stata soltanto una delle borse italiane disponibili.

Prima infatti, a partire dal 1600, si scambiavano titoli finanziari (e contratti su merce reale) anche nelle borse di Venezia, Trieste, Roma, Napoli, Torino, Genova, Firenze, Bologna e Palermo.

È però dal 1998 che la Borsa di Milano, che già aveva un ruolo estremamente preminente all’interno del panorama finanziario italiano, è diventata l’unica borsa valori d’Italia.

Oggi la Borsa di Milano è gestita da Borsa Italiana S.p.A, società privata che ha sede a Milano che è stata quella che è stata responsabile dell’accorpamento di tutte le borse valori italiane… a Milano.

Oggi tutti i titoli delle società per azioni quotate sono scambiati proprio alla Borsa di Milano. Ed è qui dunque che troverai le migliori aziende italiane, che finiscono volenti o nolenti sempre per quotarsi in questa borsa, fatta qualche eccezione.

Gli orari della borsa di Milano

Per chi vuole fare trading è assolutamente fondamentale tenere sempre a mente quelli che sono gli orari ai quali opera la Borsa di Milano, per comprendere a quali orari è possibile investire in azioni e in quali ore poi ci sono i maggiori movimenti.

  • La Borsa di Milano apre alle 08:00, anche se fino ale 09:00 è operativa soltanto l’asta di apertura;
  • Dalle 09:00 alle 17:30 c’è quella che si dice la negoziazione continua, ovvero gli scambi di borsa ai quali siamo maggiormente abituati.

La borsa chiude alle 17:30, anche se poi ci sono 5 minuti di scambi dell’asta di chiusura, che fissa il prezzo di apertura per il mercato afternight.

A noi investitori non istituzionali non può che interessare soltanto l’orario di negoziazione continua.

In questo specifico frangente non può che essere utile ricordare anche il fatto che scegliendo un buon broker CFD puoi anche infischiartene, in una certa misura, degli orari di apertura di questa borsa.

Perché potrai appunto andare a impostare ordini condizionali che ti permettono di avere una gestione semi-automatica del tuo portafoglio.

Una gestione semi-automatica che puoi testare anche con broker come Trade.com (qui per la sua demo), broker che è tra quelli che offrono tra i migliori strumenti per fare trading.

Quali sono gli indici della borsa di Milano?

Ci sono diversi indici che possono essere ricavati dalla Borsa di Milano, anche se il più importante, o forse l’unico che dovrebbe interessare chi investe online direttamente da casa o in mobilità con tablet o smartphone (e comunque non è uno speculatore avanzato) è l’indice FTSE MIB.

Parliamo di un indice che ad oggi raccoglie le migliori 40 aziende italiane per capitalizzazione, ovvero i 40 principali gruppi che sono quotati alla Borsa di Milano.

Possiamo senza alcun dubbio dire che siamo davanti all’indice che è il più rappresentativo della borsa italiana, dato che appunto al suo interno troviamo dei giganti della borsa del nostro paese come ENI, nonché anche Banca Intesa, ma anche Mediaset, nonché Atlantia Autostrade.

L’indice FTSE MIB è una buona scelta per chi vuole investire in un prodotto semplice, che segua gli andamenti della borsa italiana dentro un solo titolo e che non voglia avere troppe complicazioni a livello gestionale, proprio perché l’indice si autocomputa nella sua composizione.

Prima però di avventurarti in questo tipo di indice, ti consigliamo di andare ad analizzare i mercati con lo strumento più importante per un trader, la pratica. 

Pratica che puoi fare anche con una demo gratis come quella di eToro, un broker di grande qualità e uno di quelli che offre la migliore copertura di titoli per chi vuole investire sulla borsa italiana.

Investire sulla Borsa di Milano è rischioso?

La discussione in questo caso non può essere semplice. Perché dovremo definire innanzitutto cosa intendiamo con rischio e come questo deve essere comparato ai rischi delle altre borse a livello mondiale.

  • Investire in azioni è a rischio medio-alto: perché il mercato azionario è comunque generalmente instabile e soggetto a volatilità medio alta;
  • Milano è una borsa importante e ci fa trovare al suo interno moltissimi titoli per cassettisti. Il che può aiutare a mitigare il rischio soprattutto nelle strategie di lungo periodo;
  • Varietà di titoli: l’Italia è un paese economicamente avanzato e all’interno della borsa si possono trovare diversi tipi di attività, dalla grande industria a quelli che sono invece i servizi, passando per media e banche.

Sarai tu a dover valutare volta per volta il rischio che insito in questo tipo di prodotti. Un rischio che potrai imparare a valutare da un lato leggendo le nostre guide di approfondimento, dall’altro invece andando a investire nel modo corretto con una buona pratica alle spalle.

Pratica che ancora una volta ti consigliamo di fare con Broker solidi come Trade.com (che hanno anche una demo gratis).

Conviene investire sulla borsa di Milano rispetto alle altre?

Senza falsi patriottismi, ma con la cinica e fredda mente degli investitori, siamo comunque costretti a ricordarti che, anche in questo caso, dipende.

Perché oggi è vero che in un click, con broker come Capital.com (qui ti offre anche MetaTrader) puoi investire su tutti i mercati che preferisci, senza alcun tipo di limite geografico.

È altrettanto vero però che la borsa italiana ha delle particolarità che potrebbero davvero fare al caso tuo – o comunque al caso di tanti altri piccoli investitori:

  • È un’economia molto avanzata: checché ne dicano le Cassandre, l’Italia continua ad essere a pieno diritto un paese del G8 e una delle economie più avanzate del mondo;
  • Ci sono titoli molto interessanti: che abbiamo citato poco sopra, tra le migliori aziende, del loro settore, a livello mondiale;
  • C’è una situazione politica molto stabile: cosa che ad esempio non si può assolutamente dire dei paesi emergenti;

Sono condizioni che sicuramente saranno comuni a tutte le borse dei paesi avanzati del mondo, ma che non possono in alcun modo rendere minore il pregio della Borsa di Milano.

E d’altronde potresti accorgertene anche tu da solo, aprendo una demo con un buon broker come eToro, dove con il social trading potrai facilmente accorgerti del fatto che sono tantissimi ancora a puntare su quelli che sono i prodotti offerti dalla Borsa di Milano.

Vale anche la pena di sottolineare che l’economia italiana in generale, negli ultimi anni, non brilla sicuramente per dinamismo. E che se vuoi dei titoli spumeggianti forse dovrai necessariamente guardare altrove.

Se non credi nel futuro della borsa Italiana, puoi sempre puntarci allo scoperto

Sono in molti a condividere un giudizio molto tiepido, per non dire negativo, sul futuro della borsa di Milano.

Noi non siamo tra questi, ma possiamo comunque indicarti quello che è uno strumento importantissimo per chi vuole puntare sul calo di valore della Borsa Italiana.

PIATTAFORME PER INVESTIRE

Nota importante sulla tabella: Tutti i broker che trovi elencati in questa tabella sono broker che ti consentono di investire con vendita allo scoperto, ovvero puntando sul ribasso dei titoli che compongono la Borsa di Milano uno per uno, oppure ancora su un indice che li rappresenti, come il FTSE MIB.

Anche questa è una freccia che hai nel tuo arsenale ed è per questo motivo che ti consigliamo di tenerne debitamente conto.

Opinioni finali e conclusioni sulla Borsa di Milano: deve interessare davvero chi investe?

La Borsa di Milano non è sicuramente la più importante del mondo, ma è comunque rappresentativa di un’economia, quella italiana, che ha ancora moltissimo da dire.

Investire in questa borsa può voler dire, per noi italiani, avere a disposizione un mercato che sicuramente ci è più vicino, che facciamo meno fatica a seguire e che opera agli stessi orari del nostro lavoro.

Un vantaggio non da poco, sempre tenendo conto del fatto che si tratta comunque di un paese che, a conti fatti, è sicuramente messo meglio di quello che vogliono raccontarci le cassandre sui giornali nazionali.

Quindi sì, per la costruzione del tuo portafoglio tieni pure conto di quanto viene offerto sui migliori broker internazionali a livello di azioni italiane.

Perché di grandi aziende, nel nostro paese, continuano ad essercene a iosa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *