Borsa di Londra

Ancora una volta ci occupiamo di Borse, ma lo facciamo con una guida, se vogliamo, anomala, perché appunto parlerà sì della Borsa di Londra, ma non necessariamente soltanto sotto l’aspetto tecnico.

Brexit o meno, Londra continua ad essere un centro finanziario importantissimo, forse il più importante dopo New York, almeno nel mondo occidentale.

E questa volta proveremo ad occuparcene a 360°, ovvero proponendo ai nostri lettori una disamina che partirà da storia e particolarità, per finire poi su quelle che sono le questioni più squisitamente tecniche.

Non senza parlare dei broker che permettono a tutti di accedere al meglio della borsa di Londra, come appunto anche eToro (che qui puoi anche testare in demo), broker di grandissima qualità che rappresenta il fiore all’occhiello degli intermediario che permettono di operare proprio su questa borsa.

Borsa di Londra - IMG by ©Investireinborsa.org
Borsa di Londra: cos’è e come funziona – guida completa

Dovremo parlare di tante cose, non fossilizzandoci soltanto su quelli che sono i fattori tecnici della borsa. Perché Londra dovrebbe essere affrontata, così come tutte le altre grandi borse del mondo, con un approccio il quanto più possibile organico.

Vediamo insieme quello che c’è da sapere sulla Borsa di Londra secondo il nostro team di esperti.

Leggi tutta la guida fino in fondo: ti è utile anche se sei un trader tecnico

Prima di addentrarci nel vivo della nostra guida di oggi, ti invitiamo, anche se tu dovessi essere un trader tecnico, a seguire fino in fondo la guida di oggi che abbiamo preparato per te.

Perché anche i trader più tecnici possono sicuramente giovarsi da un approfondimento del genere e perché comunque non parleremo soltanto di storia e aneddoti, ma anche di alcuni aspetti tecnici che riguardano questa guida.

PIATTAFORME PER INVESTIRE

E ti indicheremo anche, come abbiamo appena fatto, i migliori broker Forex per fare trading su questa specifica Borsa.

Perché non tutti i broker sono uguali e perché non tutti sono in grado di offrirti davvero le migliori condizioni per prosperare su questo mercato.

Noi li abbiamo testati personalmente e su quelli che ti segnaliamo saremmo disposti a metterci la proverbiale mano sul fuoco.

Perché sono tutti broker solidi, pronti ad offrire davvero il top di questi mercati, a costi ridotti e con le migliori piattaforme attualmente disponibili sul mercato.

La borsa di Londra: cenni storici

La Borsa di Londra è una delle borse più antiche d’Europa. Fu fondata copiando un po’ il sistema utilizzato già ad Anversa nel 1571. Anche se sarà molto più tardi che chi faceva trading di azioni fu ammesso alle contrattazioni nell’edificio.

Fino ad allora, la borsa azioni di Londra era solita riunirsi alla Jonathan’s Coffee House. Dato che appunto i trader di azioni e commodities venivano ritenuti troppo rumorosi per essere ospitati nella borsa centrale.

Da quel piccolo gruppo si svilupperò con il tempo quella che è la vera borsa di Londra di oggi, quel London Stock Exchange che è offerto, come mercato di possibile sbocco, praticamente da qualunque broker di qualità.

Come fa d’altronde anche Capital.com (qui per una demo gratis con 100.000k da usare), altro broker di grandissima qualità che consigliamo molto di frequente ai nostri lettori, lettori ai quali proponiamo sempre e comunque soltanto quei broker che possono offrire il top, anche su questo mercato.

La borsa di Londra è cresciuta poi con il tempo al crescere della preminenza del Regno Unito sullo scacchiere mondiale. È stata una borsa particolarmente florida durante il colonialismo e successivamente accuserà parecchio il colpo della Rivoluzione Americana.

Dal secondo dopoguerra in poi la Borsa di Londra è tornata ad estendere il suo dominio, anche e soprattutto sulle borse continentali. E anche in seguito a Brexit continuerà, almeno secondo gli esperti, ad essere una delle borse più importanti del mondo.

Importanza che è stata poi rinforzata dalla fusione, nel 2007, con la Borsa di Milano. Tecnicamente le due borse oggi sono completamente integrate e operano entrambe sotto l’egida e i sistemi del London Stock Exchange Group.

Il merging tra LSE e Borsa Italiana ha dato ad entrambe le strutture ottime prospettive, che secondo gli esperti dovrebbero essere confermate, senza alcun tipo di problema, anche per il futuro.

Una borsa dunque molto importante. Di quelle che sicuramente sono da tenersi in considerazione quando stiamo cercando dei potenziali mercati sui quali investire.

Borsa alla quale puoi accedere anche con Trade.com (broker che offre una ottima selezione di azioni), un altro di quelli che consigliamo molto di frequente ai nostri lettori.

Gli orari della borsa di Londra

Altro fattore molto importante per la comodità di chi vuole investire nella Borsa di Londra sono gli orari.

La borsa opera infatti agli stessi identici orari della borsa di Milano:

  • Apre alle 08:00 locali, che in Italia sono appunto le 09:00;
  • Chiude alle 16:30 locali, che in Italia sono le 17:30.

La fusione tra le due borse è dunque presente anche a livello di orari. E chi fa trading dall’Italia (o comunque dall’Europa) non potrà che trovare questi orari estremamente comodi.

Non sarà infatti assolutamente necessario modificare troppo i propri orari per seguire la borsa di Londra, una di quelle borse che operano agli orari meno complicati per noi, almeno tra le borse che hanno una certa rilevanza.

E comunque non avrai necessariamente il bisogno di rimanere sempre davanti al PC, perché ci sono decine di ottimi broker che possono offrirti piattaforme adeguate per fare trading semi-automatico.

Con gli ordini condizionali che ti sono offerti dai migliori broker, come anche eToro (qui per testarlo in demo), puoi far funzionare il tuo portafoglio anche quando non sei, appunto, davanti al PC.

Quali sono gli indici della borsa di Londra?

Quando parliamo di borse valori non possiamo che parlare anche di indici azionari. Ma quali sono quelli più importanti della borsa di Londra?

Ce ne sono in realtà diversi, che sono poi tutti calcolati nello stesso identico modo, cambiando soltanto il numero di titoli da inserire ciascuna volta.

Il più importante è sicuramente il FTSE 100, l’indice che raccoglie appunto le prime 100 aziende britanniche per capitalizzazione. Indice che poi esiste nelle versioni da 250 e 350, per offrire a chi lo volesse la possibilità di avere titoli ancora più rappresentativi.

Noi ci fermeremo, nella nostra disamina, al FTSE 100, quel titolo che per il grosso degli analisti è appunto quello che rappresenta la crema delle azioni britanniche.

Al suo interno si possono trovare dei grandissimi titoli, come ad esempio Barclays, BT Group, Burberry, Coca Cola HBC, EasyJet, Royal Bank of Scotland, Vodafone, Unilever.

Parliamo di una borsa che è dunque piena, anzi pienissima di pesi massimi. Pesi massimi sui quali potresti investire sicuramente singolarmente scegliendo un broker come Trade.com (qui per la sua demo), oppure anche scegliendo appunto di puntare su CFD che rappresentano l’andamento dell’intero indice.

Ad ogni modo gli indici della borsa di Londra devono essere sicuramente tenuti in debita considerazione per le nostre velleità di investimento. Perché siamo appunto davanti a indici che sono tra i più importanti del mondo.

E ricordati anche che puoi iniziare a fare questo tipo di investimento anche soltanto con 10 euro, grazie a broker come IQ Option, un broker che ti offre la possibilità di:

  • Investire direttamente da casa con il PC o con lo smartphone;
  • Avere un conto demo gratis con 10.000€ di capitale virtuale;
  • Investire depositando solo 10 euro;
  • Fare operazioni a partire da 1€.

Sono vantaggi enormi per chi vuole investire su questo indice o sulle azioni che sono scambiate in questa borsa.

Scopri di più sul sito ufficiale del broker.

Investire sulla Borsa di Londra è rischioso?

Ancora una volta siamo costretti a sottolineare il fatto che parlare di rischio così, senza definirne i contorni, non ha molto senso.

Tutti gli investimenti sono rischiosi e lo sono spesso, in modo particolare, quelli in azioni.

Ma che possiamo dire sulla borsa di Londra? È più o meno rischiosa delle altre? Siamo mediamente sullo stesso livello delle borse dei paesi più sviluppati, perché:

  • Ha comunque un rischio medio-alto: che è quello tipico del settore nella sua totalità. Le azioni non sono titoli a basso rischio, mai, am Eno di non diversificare con un buon broker come Trade.com, che ti offre più di 2.000 titoli;
  • Ha molti titoli stabili, quelli che in genere definiamo come titoli da cassettisti;
  • Ha un’ottima varietà di titoli, perché alla borsa di Londra sono quotati appunto moltissimi settori e comparti.

Sarai poi tu a dover valutare con attenzione se e quando utilizzare appunto la Borsa di Londra rispetto alle altre borse. Sempre tenendo conto di quello che ti abbiamo appena detto su questa borsa specifica.

E se non sarai certo che questo sia un investimento utile per il tuo patrimonio, potrai comunque andare ad investire con un conto demo gratis come quello offerto da Capital.com, un conto demo che permette davvero a tutti di testare le possibilità offerte da questa borsa.

Conviene investire sulla borsa di Londra rispetto alle altre?

Anche questa è la classica domanda da un milione di dollari, alla quale è comunque impossibile andare a rispondere in modo che sia valido per tutti.

Londra è sicuramente una borsa di grandissimo valore, una di quelle principali a livello mondiale nonché una di quelle che dovresti, almeno secondo noi, tenere sempre in debita considerazione quando stai scegliendo i mercati sui quali investire.

E non è un mistero che il suo valore sia riconosciuto anche da tutti i principali operatori di mercato. E che grandi broker come IQ Option offrano anche loro accesso a questo mercato.

Londra rimane sempre e comunque espressione di:

  • Un’economia avanzatissima: dove ormai la componente industriale è quasi irrilevante. Quella britannica è un’economia che ormai punta fortissimo sui servizi di livello avanzato;
  • Grandissime aziende: perché quelle che compongono i suoi listini di borsa sono spessissimo le aziende che dominano i loro settori di riferimento;
  • Un paese estremamente stabile, sia politicamente sia economicamente, il che è sempre un enorme vantaggio per chi investe.

Sono condizioni che più o meno troviamo in tutte le principali borse dei paesi cosiddetti sviluppati. Con Londra che comunque continua ad occupare una posizione molto preminente all’interno di questi specifici mercati.

Ancora una volta ti invitiamo però a tenere in debita considerazione la possibilità i fare trading con un conto demo come quello di eToro, broker che ti permette anche di fare trading diretto sulle azioni e non solo tramite CFD.

Puoi anche puntare allo scoperto sulla Borsa di Londra

Con l’aiuto dei migliori broker puoi anche puntare sull’andamento al ribasso della borsa di Londra.

PIATTAFORME PER INVESTIRE

Nota importante: Tutti i broker che abbiamo segnalato nel corso della nostra guida di oggi sono broker che infatti ti permettono di operare senza alcun tipo di restrizione anche vendendo appunto allo scoperto.

Con un solo click, perché appunto sono broker per investire in borsa che puntano oltre che alla solidità anche sulla facilità d’uso.

Decisamente un’altra musica rispetto a quanto avveniva ad esempio fino a qualche tempo fa con i broker bancari, che invece si ostinano a non offrire questo tipo di servizi.

Opinioni finali e conclusioni: la borsa di Londra è e continuerà ad essere una delle più importanti al mondo

Chiudiamo ribadendo in breve quello che abbiamo già detto nel corso della nostra guida di oggi.

Siamo infatti davanti ad una Borsa di estrema qualità che continuerà ad essere uno dei centri nevralgici della finanza a livello mondiale. Una borsa che continua ad ospitare aziende davvero molto rilevanti.

E che dovresti sempre prendere in considerazione se ti stai guardando intorno a caccia di nuove opportunità a livello di investimenti.

Londra è una grandissima borsa. C’è poco da dire a riguardo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *