FTSE 100

Ancora un indice, o meglio, un grande indice. Perché nella guida di oggi, che abbiamo redatto insieme ai nostri esperti, ci occuperemo appunto di FTSE 100, quello che è uno degli indici più importanti del mondo e dell’indice re della borsa di Londra.

Siamo davanti ad un indice molto interessante per moltissimi investitori, per ragioni che andremo ad esplicitare più avanti nel corso della nostra guida di oggi. Capiamo comunque che interessi anche te, che sei a caccia sempre dei migliori titoli sul mercato.

Un indice sul quale potrai investire, te lo diciamo già adesso, utilizzando tutti i migliori broker che in genere ti consigliamo sulle nostre pagine.

Broker come eToro (testalo qui subito in demo gratis), che ti permette appunto di investire in borsa non solo su questo indice, ma su tanti altri titoli per comporre al meglio il tuo portafoglio.

FTSE 100 - IMG by ©Investireinborsa.org
La nostra guida completa all’indice di borsa inglese FTSE 100

C’è molto, anzi moltissimo di cui parlare. Proprio perché abbiamo deciso di offrire ai nostri lettori una guida completa, che non si preoccuperà soltanto di questioni tecniche, ma piuttosto anche di caratteristiche specifiche, anche storiche, di questo indice.

Perché anche il più arido dei trader deve cercare di non incaponirsi esclusivamente su quelle che sono le tabelle e i grafici.

I mercati vivono anche di emozioni e di storia, che almeno per quanto riguarda FTSE 100, racconteremo nel corso di questa guida.

Una premessa importante: per investire su FTSE 100 il primo passo da fare è investire con un broker molto solido

Il primo passo, il più importante per chi vuole investire come su un indice come FTSE 100, è quello di scegliere un broker che sia al di sopra di ogni dubbio solido e affidabile per fare trading online.

Aprendo un conto prova puoi usufruire del conto dimostrativo gratuito con il quale puoi investire in borsa senza utilizzare soldi reali.

PIATTAFORME PER INVESTIRE

I broker che abbiamo selezionato per te in questa mini-tabella sono broker di grandissima qualità, che hanno tra i loro pregi:

  • Licenza europea: sono tutti dotati dunque della licenza che offre il top in termini di protezione per chi investe, il che si traduce in una tranquillità al 100% per fare trading;
  • Hanno tanti titoli: il che vuol dire che potrai investire anche in altri tipi di titoli, per creare un portafoglio davvero diversificato;
  • Li abbiamo testati personalmente: il che vuol dire che potrai fidarti di quello che abbiamo visto con i nostri occhi.

Scegliere una piattaforma d’investimento affidabile è davvero il modo migliore per fare trading non solo su FTSE 100, ma su tutti i migliori titoli che sono oggi disponibili sul mondo dei mercati finanziari.

FTSE 100: cenni storici, particolarità, caratteristiche

Quando parliamo di FTSE 100 stiamo parlando a tutti gli effetti non solo del primo indice di Londra, ma anche dell’indice più rappresentativo della borsa più importante d’Europa.

Footsie, per gli amici, per un indice che prende il suo nome dal Financial Times.

Al suo interno troviamo le 100 prime aziende inglesi per capitalizzazione, o meglio, le 100 prime aziende che sono quotate al London Stock Exchange.

In una sola parola, tutte le 100 migliori azioni che questo mercato offre.

Si tratta di un indice relativamente anziano, almeno in rapporto a quanto viene offerto nell’Europa continentale.

Questo indice è attivo dal 1984 e anche grazie alla sua anzianità ha infatti raggiunto uno status di assoluto prestigio. Testimonianza del fatto che è da sempre anche uno degli indici nei quali puoi investire con Capital.com (qui per una demo gratis).

Una borsa vivida, che al suo interno contiene titoli di grandissimio spessore, come appunto andremo ad analizzare più avanti nel corso della nostra guida.

Anche dopo Brexit, perché appunto anche se separata da quella UE, l’economia britannica continuerà ad essere una delle più importanti al mondo, soprattutto per il settore dei servizi.

Un indice sul quale puoi andare ad investire anche con IQ Option (qui per una demo gratis), broker di grandissimo spessore che è anche uno di quelli ideali per cominciare, perché:

  • Puoi avere 10.000 euro di capitale virtuale per investire e imparare a farlo senza correre rischi;
  • Puoi aprire un conto reale anche solo con 10 euro: il che vuol dire che potrai cominciare a fare sul serio anche con capitali decisamente ridotti per dimensioni;
  • Puoi aprire ordini per 1 euro: la somma più bassa mai vista da un broker di questa qualità.

Quanti titoli troverai nel FTSE 100?

Come è facilmente deducibile dal nome, troverai all’interno di questo indice 100 azioni, che vengono scelte in base alla loro capitalizzazione totale di borsa.

È un indice sufficientemente ampio per essere appunto ritenuto molto rappresentativo dell’intero andamento della borsa di Londra.

Chi vuole in un titolo solo un andamento che segua piuttosto pedissequamente quello dell’economia inglese, troverà in FTSE 100 pane per i suoi denti.

La lista dei titoli viene aggiornata?

Certo. Perché interesse di chi gestisce l’indice è quello di avere, in ogni momento, davvero le 100 azioni migliori che fanno parte della Borsa di Londra.

Pertanto si procede ad un aggiornamento periodico della lista di azioni che meritano di farne parte.

In ogni momento, ed è una cosa che potrai anche verificare aprendo un conto demo con eToro (puoi farlo gratuitamente qui) potrai renderti conto di come procede la composizione di questo specifico indice.

Quali sono le azioni più importanti di FTSE 100?

Passiamo adesso alla parte che forse è la più golosa per chi sta leggendo questa guida.

Quali sono le azioni più importanti, quelle che appunto fanno la differenza tanto nell’economia inglese, quanto all’interno di questo indice:

  • Royal Dutch Shell: di gran lunga quella che è la società più importante per capitalizzazione in UK. Gigante del settore petrolifero, che occupa addirittura prima e seconda posizione con le sue azioni B e A;
  • Unilever: azienda di grandissima importanza nel settore dei prodotti per le masse. Unilever è attiva principalmente nel settore alimentare;
  • AstraZaneca: azienda multinazionale di biofarmaceutica. Opera nel settore della ricerca scientifica e anche nella commercializzazione di farmaci;
  • HSBC: ovvero la banca più popolare del Regno Unito, ma che ha da sempre una forte vocazione anche per i mercati del Lontano Oriente, dove è appunto nata;
  • GlaxoSmithKline: azienda farmaceutica anche questa tra le più importanti del mondo;
  • BP: acronimo che sta per British Petrol. Azienda di enormi dimensioni, anche se comunque lontana dalla leader di questo indice;
  • British American Tobacco: leader mondiale delle sigarette, possessore del grosso dei marchi più celebri di prodotti per il fumo;
  • BHP: la prima società mineraria al mondo, nata dalla fusione tra Broker Hill e Billiton;
  • Rio Tinto: altra azienda mineraria di grandissime dimensioni, tra le più importanti anche a livello mondiale.

Vale la pena di ricordare che le ultime due componenti di questa lista, sono aziende che operano tra UK e Australia. Segno di un rapporto economico ancora quasi indissolubile tra il Regno Unito e la sua ex-colonia.

Puoi investire, ricordati, su questo titolo anche operando con un broker come Trade.com (che offre più di 2.200 titoli), altro broker di eccellente qualità che offre praticamente a tutti la possibilità di accedere ai migliori mercati del mondo.

Perché scegliere proprio un broker CFD per investire in FTSE 100?

Siamo ormai quasi alla resa dei conti della nostra guida su FTSE 100.

Ma perché insistiamo proprio sui broker CFD per cominciare ad investire al top su questo specifico titoli (e anche su tutti gli altri che presentiamo sul nostro sito)?

Perché ci sono diversi vantaggi innegabili da questo tipo di intermediari.

PIATTAFORME PER INVESTIRE

Tutti i broker che abbiamo appena segnalato presentano degli enormi vantaggi anche rispetto ai broker bancari.

Ora vedremo perché.

Grandi piattaforme, sempre

Le piattaforme sono il passaggio fondamentale per chi vuole investire. Perché sono la vera centrale di controllo di ogni nostra operazione.

Averne a disposizione una che non sia in grado di farci operare con gli strumenti giusti, vuol dire andare ad operare con meno possibilità rispetto ai professionisti del trading.

Per questo motivo consigliamo sempre dei broker come Capital.com, che offre appunto MetaTrader 4, un broker di grande qualità che offre la migliore delle piattaforme attualmente disponibili sul mercato.

Costi e commissioni: con i broker CFD risparmi davvero molto

I broker CFD offrono sempre dei piani a zero commissioni, contro i costi altissimi per il trading offerti dalle banche.

Se la tua banca offre almeno 9 euro da pagare per ogni trade (e soltanto ai clienti più ricchi), muovendosi anche al di sopra dei 69 euro per fare trading sui prodotti esteri, un broker come eToro ti offre spread bassissimi, per avere appunto un broker davvero efficiente anche a livello di costi.

Si tratta davvero di centinaia se non migliaia di euro risparmiati ogni anno.

Puoi investire anche con poco

Avvicinati alla tua banca e chiedi un conto per investire con soli 10 euro.

Nel caso migliore si metteranno a ridere, nel caso peggiore ti accompagneranno fuori dalla banca.

Se sceglierai invece dei broker di qualità e democratici come IQ Option (qui per una demo) potrai investire senza problemi proprio a partire da 10 euro di versamento.

Una scelta democratica, che a permette a tutti di fare trading sul FTSE 100 e anche su tanti altri prodotti finanziari.

Conclusioni e opinioni finali su FTSE 100

Non siamo tra quelli che vogliono spingerti ad investire su questo o quell’indice. E per questo motivo non lo faremo neanche questa volta.

Quello che però possiamo fare è offrirti, ogni volta, tutto quello che ti serve per capire che tipo di prodotto finanziario hai davanti.

Per questo motivo ti abbiamo offerto questa guida su FTSE 100, una guida che ti permetterà di scegliere poi in autonomia se investirci o meno.

Continua a seguire Investireinborsa.org, dove troverai sempre contenuti gratuiti ma approfonditi, offerti dal nostro staff di professionisti del trading per consentire a tutti di conoscere i mercati e i titoli più importanti che li compongono.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *