Investire in ETF: guida su come fare

Ci sono molti modi per investire in borsa, uno dei modi per farlo è con il sistema degli ETF che vogliamo presentarti nel corso di questa nostra breve guida. Per operare in borsa gli ETF potrebbero rappresentare un’ottima soluzione perché si tratta di uno strumento per investire non molto complicato da gestire e che potrebbe regalarti emozioni e profitti da vero trader.

Certo prima di raggiungere queste soddisfazioni sarà il caso si approfondire a dovere l’argomento perché l’investimento in borsa non va mai preso alla leggera a prescindere dagli strumenti che scegliamo di usare per investire al suo interno.

Investire in borsa sugli ETF: cosa vuol dire?

La definizione di ETF così, nuda e cruda già sembra qualcosa di molto difficile da digerire per qualcuno che è alle prime armi con il trading di borsa svolto online, ma in definitiva una volta assimilati gli elementi basilari della definizione ti assicuriamo che non ti risulterà poi così difficile comprendere i concetti alla base degli ETF.

Innanzitutto dobbiamo specificare che si tratta di una sigla ovvero gli ETF sono soltanto un acronimo che sciolto suona così “Exchange traded Fund”, in pratica pariamo di una particolare categoria di fondi comuni di investimento che non vengono gestiti in maniera tradizionale, ma in modo indiretto o non attivo, ciò significa che il procedimento di gestione non è portato avanti da un essere umano che decida quale sia il modo migliore ed in che quantità investire.

Gli ETF non sono altro che dei fondi che replicano con la massima esattezza possibile il valore del loro benchmark ovvero del loro punto di riferimento che nel caso degli ETF di borsa è rappresentato dai panieri di azioni, ovvero gli indici fi borsa dei quali hai certamente sentito parlare in passato dato che sono molto importanti per definire l’andamento e le prospettive di tutte le borse mondiali o comunque di determinati segmenti dell’industria di cui sono espressione diretta. Gli ETF replicano l’andamento di panieri di titoli secondo i prospetti informatici, ecco quindi che vi sono degli Exchange traded Fund che replicano esattamente l’andamento della borsa di Londra o dei maggiori titoli raggruppati della borsa di Americana, insomma dove vi sono indici possono esserci ETF.

Gli ETF replicano con esattezza ed in maniera praticamente identica l’andamento di un indice o di un paniere sottostante, proprio come accade con il sistema dei CFD ed infatti è possibile investire in ETF proprio con i contratti per differenza che vengono normalmente utilizzati per determinare le contrattazioni anche su altre tipologie di beni come le coppie di valute del Forex, si tratta di strumenti derivati che permettono ai piccoli investitori di speculare sui prodotti finanziari proprio come fanno i veri traders di borsa e questo gli permette di guadagnare esattamente come farebbero loro ma come outsiders e senza avere tutte le responsabilità che comporta essere un vero azionista impegnato nel trading di azioni.

Guida su come investire in ETF

Investire in borsa ETF

Gli ETF rappresentano un modo molto interessante e fruttuoso di investire perché essi permettono di diversificare molto il proprio portafogli di investimenti del classico trading azionario che invece si concentra su un solo bene alla volta e quindi l’impiego del tuo capitale e la riuscita degli investimenti finisce per dipendere interamente dall’andamento di quel titolo.

Con gli ETF invece puoi distribuire in maniera efficace la tua esposizione su più titoli in modo tale che l’attività diventi più conveniente, ma non solo investendo in ETF puoi pensare ad una modalità di trading meno costosa dei fondi tradizionali soprattutto per quanto riguarda gli onerosi costi di gestione ormai diventati troppo elevati e quasi insostenibili specialmente se pensi alle reali capacità di rendimento dei fondi tradizionali talvolta talmente onerosi da causare perdite ancora prima di riuscire ad incamerare profitti. Gli ETF inoltre hanno una quotazione in tempo reale che puoi consultare sulle piattaforme di trading dei broker online come se si trattasse di singoli titoli azionari.

Su quali mercato è disponibile la negoziazione in ETF?

Questo genere di strumenti finanziari sono negoziabili su una grande varietà di mercati di diverso tipo e natura sui quali puoi fare grandi affari, ecco alcuni esempi:

  • Indici obbligazionari;
  • Indici azionari di singoli mercati o anche nazioni come, l’Italia, la Svizzera, la Germania, gli Stati Uniti e molto altro ancora;
  • Indici azionari di mercati emergenti come la Cina la Russia il Brasile e molti altri ancora;
  • Indici azionari settoriali ovvero afferenti a determinati segmenti dell’economia di vari paesi come quello automobilistico o quello delle tele comunicazioni, banche, energia, ma l’elenco potrebbe essere anche molto più lungo;
  • Indici azionari Style (mid cap, small cap, value, growth, select dividend);
  • Indici di materie prime;
  • Indici di società immobiliari e di private equity.

Vantaggi di investire in borsa sugli ETF con i contratti per differenza

Gli ETF stanno crescendo molto sul mercato mondiale perché sono semplici da gestire e per questo la loro domanda crescerà ancora, ma non solo perché rispetto ai classici fondi comuni di investimento offrono la possibilità di costi di gestione ridottissimi che si abbassano ancora di più se scegli di adoperarli con il sistema dei CFD.

Utilizzare gli ETF con i CFD ti permette di non dover pagare alcuna commissione di ingresso ed uscita dal mercato ma quello che devi sostenere sono soltanto dei costi di gestione molto bassi. Si tratta di prodotti veramente molto liquidi che possono essere scambiati velocemente proprio come i titoli azionari. Con i CFD inoltre è possibile guadagnare sia se le performance degli ETF sono positive sia negative grazie al meccanismo della vendita allo scoperto che rende il tutto ancora più conveniente!

Da un punto di vista del regime fiscale non è molto conveniente investire in ETF da soli nel senso che la tassazione è ancora controversa in Italia, ma è possibile compensare le plusvalenze e le minusvalenze affidandosi al sistema dei CFD che in quanto contratti derivati sottostanno alle regole del capital gain.

Per questo sebbene in passato molti traders per operare con gli ETF sceglievano di farlo tramite la banca o il proprio istituto di credito oggi invece è possibile fare tutto online grazie ai fornitori di CFD ovvero i broker che operano direttamente online e che offrono condizioni molto vantaggiose sia per investire sugli ETF sia per operare su altri mercato come il Forex o le materie prime. Inoltre se scegli di operare in ETF tramite banca hai lo svantaggio che si tratta di operazioni di lungo termine in cui si è costretti a tenere fermo un grande capitale per non si sa quanto tempo e soprattutto con esiti incerti.

Per di più dovrai sopportare, senza poter intervenire tutti quei periodi in cui il rendimento sarà negativo se le cose non andassero come previsto. Utilizzare i CFD invece ti concede una grande versatilità ed il totale controllo delle tue operazioni sul mercato per di più puoi approfittare di costi bassissimi e di rendimenti più elevati grazie al sistema della leva finanziaria.

Sei tu a decidere quando entrare e quando uscire dal mercato a piacimento ovvero puoi azzerare le perdite e lasciar correre soltanto i profitti quando questi si presentano e se trovi il mercato in tendenza il denaro potrebbe scorrere a fiumi.

Broker migliori per investire in borsa online sugli ETF

Al fine di utilizzare gli ETF basta rivolgersi ai broker online questi sono disponibili sempre, anche in questo momento puoi decidere di iscriverti ed effettuare subito le prime operazioni di trading sugli ETF o qualsiasi altro strumento finanziario o asset tu desideri provare. In pratica vai sul sito effettui l’iscrizione e sei subito operativo con la piattaforma di investimento offerta direttamente dal tuo nuovo provider, un software semplice e pratico per investire anche se non hai ancora mai fatto esperienza di trading in rete.

Ora vogliamo presentarti brevemente alcuni dei broker ai quali puoi affidarti tranquillamente perché sono legali e regolamentati al 100%:

  • eToro: quando parliamo di eToro ci piace subito sottolineare un aspetto molto interessante e particolare ovvero l’innovativa piattaforma di trading per fare scambi come se ti trovassi su un social network scambiandoti idee ed opinioni con le persone nel modo che preferisci e puoi copiare le operazioni effettuate dai traders più bravi – clicca quì per aprire un conto su eToro;
  • 24option: questo broker è da molti anni leader incontrastato in Italia e in Europa – mette a disposizione dei suoi utenti diversi vantaggi esclusivi tra cui la possibilità di fare download gratuito del suo ebook gratuito esclusivo – clicca quì per ricervelo subito gratis;
  • Markets.com: questo broker ti offre una piattaforma di trading che non devi nemmeno scaricare ed installare ma che sarà disponibile direttamente in rete se preferisci poi puoi sempre usare l’app per il trading direttamente dal tuo telefono smart e puoi fare trading a partire da 100€ – clicca quì per aprire un conto gratuito su questo broker;
  • Trade.com: altro broker davvero di buon livello per fare trading in borsa sui ETF – permette di seguire ben 15 video lezioni gratuite con le quali imparare a fare trading – clicca quì per scoprire di più.

E tu quale broker utilizzi per investire in ETF ? Lasciaci un commento proprio quì sotto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *