Investire in borsa Italiana

Vuoi investire sulla borsa italiana e non sai da dove cominciare?

Nella nostra guida di oggi, preparata insieme al nostro staff di esperti, troverai un percorso pratico, che ti permetterà di capire quali sono i migliori canali per accedere alla borsa italiana.

Non parleremo ovviamente soltanto di quelli che sono i dettagli operativi e di analisi tecnica, ma anche dei migliori broker per investire sulla borsa italiana, broker di grande qualità che permette, come tanti altri che ti presenteremo in questa guida, di investire al top su questo mercato.

La nostra è una guida completa, come ti abbiamo già abituato da sempre su Investireinborsa.org, una guida che andrà ad unire quelli che sono i dettagli più strettamente da trader con le informazioni di contorno, quelle informazioni che comunque possono aiutarti a prendere una decisione di investimento.

Investire in borsa italiana - IMG by ©Investireinborsa.org
Come investire nella borsa italiana – i nostri consigli utili

La borsa italiana può essere davvero una borsa ancora interessante? Oppure siamo davanti ad una borsa che non ha più nulla da raccontare e che dovremmo ormai scartare?

Se sei arrivato su questa pagina, siamo ragionevolmente sicuri del fatto che nutri ancora un certo interesse per questa borsa.

E fai bene, perché appunto nonostante le cassandre, il nostro Paese ha ancora molto da dire in termini di possibilità di investimento.

E la sua borsa non può essere liquidata come ormai antiquata o comunque non interessante. Anzi, ci sono moltissimi titoli interessanti, che avremo modo di segnalare ai nostri lettori nel corso di questa guida.

Se vuoi investire nella borsa italiana, scegli sempre un grandissimo broker

Prima di passare all’analisi diretta degli aspetti tecnici e storici della borsa italiana, ti consigliamo di dedicare qualche secondo a quella che è la scelta del migliore intermediario.

Perché qualunque sarà la tua scelta in termini di mercato, qualunque siano i titoli sui quali sceglierai di puntare, non potrai che scegliere un grande broker.

Un broker che ti permetterà di investire in borsa al meglio.

PIATTAFORME PER INVESTIRE

Il motivo? È semplice: con un grande broker hai a disposizione quello che hanno a disposizione anche i professionisti del trading:

  • Sicurezza al 100%: perché appunto tutti i broker che ti consigliamo in questa schermata e lungo tutto questa guida sono broker europei, dotati di licenza europea. Più controlli, più tutela per il tuo capitale e soprattutto la certezza di non avere davanti delle truffe;
  • Tutti i migliori titoli a disposizione: con listini completi che offrono molto di più della borsa italiana. Per comporre in autonomia totale un portafoglio davvero diversificato, per tutelarti dai rischi mentre non rinunci ai possibili profitti;
  • Zero commissioni: tutti i broker che consigliamo sono broker a zero commissioni. Quello che paghi è solo un piccolissimo spread tra acquisto e vendita, di pochi centesimi per ogni operazione;
  • Piattaforme di qualità: il top, quelle che utilizzano i migliori professionisti del mondo. Piattaforme che non ti vengono messe a disposizione quelli che sono i depositi titoli bancari.

Non devi necessariamente prendere per buono quello che ti diciamo.

Da sempre spingiamo per l’indipendenza dei risparmiatori e spingiamo anche per farli investire scegliendo con la propria testa.

E dunque ti consigliamo di vedere con i tuoi occhi, magari aprendo un conto demo gratis. Così potrai direttamente renderti conto, con i tuoi occhi, della qualità dei broker che ti consigliamo.

Borsa italiana vuol dire Borsa di Milano

L’Italia è stato uno dei Paesi, in passato, che ha ospitato il maggior numero di borse valori. Ce n’erano Milano, Firenze, Napoli, Roma.

Oggi però quando parliamo di borsa italiana non possiamo che riferirci, esclusivamente, alla Borsa di Milano, la borsa che possiamo definire come unica in Italia.

È qui che sono quotate tutte le principali aziende italiane ed è questo anche praticamente l’unico mercato per qualunque tipo di titolo finanziario che viene scambiato su mercati regolamentati.

Per intenderci è la borsa sulla quale ti permettono di investire broker di qualità come IQ Option (qui per testarlo in demo), un broker che ci piace perché:

  • Offre 10.000 euro di capitale virtuale per testare le tue strategie di trading e per testare anche le piattaforme che ti vengono offerte dal broker;
  • Offre un conto reale di 10 euro: il minimo davvero che abbiamo mai incontrato online e offline. Il più democratico dei broker attualmente disponibili;
  • Ti permette di aprire posizioni anche con solo 1 euro: il che vuol dire avere la grande opportunità di poter investire in modo diversificato anche se non hai grandi capitali a disposizione.

Piazza Affari: un po’ di storia

Piazza Affari è in realtà la piazza che ospita la Borsa di Milano, borsa nata nel 1808 e ormai stabilmente la principale borsa italiana, quella che raccoglie appunto tutte le aziende quotate che hanno sede in Italia (o quasi tutte).

Oggi qui sono inoltre raccolte tutte le altre borse italiane di un tempo, come Venezia, Trieste, Roma, Napoli, Torino, Genova e Palermo.

Piazza Affari non ha potuto che seguire il percorso economico dell’Italia, un paese uscito a pezzi dalla Seconda Guerra Mondiale e che poi invece ha sperimentato uno dei boom più importanti della storia umana.

Segno di questo sono sicuramente i titoli, di enorme importanza anche a livello mondiale, che continuano a trovare ospitalità proprio nella borsa italiana e sui quali oggi puoi investire anche con broker come Investous.

È in questa borsa infatti che vengono scambiati i titoli di giganti come ENIEnelIntesaFerrariGeneraliUnicredit e anche FCA.

Non una borsa di pezzenti, come vorrebbe qualcuno, ma una delle più rilevanti d’Europa e del mondo.

E questo è testimoniato anche dall’importanza dell’indice FTSE MIB, uno dei più rilevanti in Europa e un ottimo modo di investire appunto sulla borsa italiana.

Come investire nella borsa italiana?

Dopo una breve presentazione della storia e delle caratteristiche della borsa italiana, possiamo passare a vedere quali sono i migliori canali che possiamo scegliere per investirci.

Trovandoci noi in Italia, possiamo accedere a questa borsa praticamente da qualunque tipo di intermediario: sia le banche che i broker secchi, sia anche i Broker CFD che in genere consigliamo su queste pagine.

Almeno a nostro modestissimo avviso, la scelta non può che orientarsi verso i broker CFD, per motivi che saranno molto più chiari più avanti nel seguito della nostra guida.

PIATTAFORME PER INVESTIRE

Ci sono, come abbiamo preannunciato, un mucchio di buoni motivi per scegliere questo tipo di intermediario per le tue prossime operazioni sulla borsa italiana.

Investire è una cosa seria e per questo dovresti sempre cercare di dotarti dei migliori strumenti e possibilmente di intermediari che non offrono commissioni troppo alte.

Come sempre però motiviamo le nostre scelte. Ed è quello che ci apprestiamo a fare.

I broker CFD hanno listini che spaziano molto di più

Sui migliori broker non troverai soltanto i titoli della borsa italiana, ma tutti i titoli migliori del mondo per andare ad investire con un portafoglio davvero diversificato.

Come appunto offre Trade.com (qui con più di 2.200 titoli), uno dei migliori broker in questo senso, ma ovviamente non l’unico.

Anche le banche, teoricamente, potrebbero offrirti appunto la possibilità di investire su tanti titoli.

Ma i loro listini sono infarciti di titoli spazzatura, come i fondi comuni di investimento, oppure i fondi assicurativi, che non sono stati, non è un mistero, nelle nostre corde.

Un altro esempio di grande qualità che viene offerto nel contesto dei broker CFD è IQ Option (che puoi sempre testare in conto demo), un broker di grandissima qualità che permette davvero a tutti di accedere ai migliori mercati.

Le banche non offrono piattaforme di qualità

Anche questo è un enorme problema. Perché oggi hai bisogno di tutti gli strumenti migliori per fare trading.

E non puoi accontentarti di quello che viene offerto appunto dalle banche: piattaforme ormai vetuste, poco performanti e con pochissimi strumenti.

Il confronto con MetaTrader 4 offerto da Investous (anche in demo gratuita per fare pratica) non può che essere impietoso. Così come non può che essere impietoso anche il confronto con altre piattaforme, magari più semplici.

Come il trading via browser offerto da eToro, un accesso ulteriormente semplificato da parte di uno dei migliori broker CFD.

I costi della banca sono davvero fuori controllo

La differenza tra quanto si spende facendo trading con la banca e quanto si spende invece andando ad investire con broker CFD è enorme.

Anche quando si tratta di investire su una borsa che non dovrebbe costare molto, perché appunto nazionale.

Con IQ Option (apri qui un conto anche con 10 euro) puoi investire senza commissioni, pagando pochi centesimi di spread tra acquisto e vendita.

Con la banca ti troverai a pagare anche più di 10 euro per ogni singolo trade, con alcuno depositi titoli che superano anche i 29 euro per singola operazione.

Sia che si tratti di trading sugli indici, sia che si tratti appunto di trading sulle azioni, si tratta di somme davvero troppo elevate.

È rischioso investire sulla borsa italiana?

Tutti gli investimenti, in una certa misura, sono rischiosi.

Quelli azionari sono relativamente volatili, il che però non vuol dire che dovrai necessariamente correre dei rischi enormi per essere su questo mercato.

Inoltre, la borsa italiana:

  • Rimane pur sempre quella di un paese con un’economia avanzata: ovvero un paese pur sempre del G8 e comunque la seconda economia manifatturiera d’Europa;
  • Hai molti titoli da cassettista, ovvero quei titoli che puoi inserire in portafoglio e che puoi mantenere per diversi anni, allo scopo di portare a casa un guadagno sul lungo e lunghissimo periodo;
  • Europa: che piaccia o no, il fatto di essere in Europa continua ad essere per i mercati una garanzia molto importante.

Inoltre, puoi sempre ridurre il rischio andando a differenziare con i broker che hanno listini molto forniti, broker che permettono di investire non solo sulla borsa italiana, ma su tutte le migliori borse del mondo.

Quali broker mi conviene utilizzare per investire sulla borsa italiana?

Il nostro staff ha scelto per te tutti i migliori broker CFD per iniziare a fare trading sulla borsa italiana.

Broker che sono estremamente democratici e che permettono anche a chi investe poche centinaia di euro di andare a fare trading con strumenti molto avanzati.

PIATTAFORME PER INVESTIRE

Nota importante: Tutti i broker di questa lista inoltre ti permettono di andare ad investire con un conto demo gratis.

Aprilo subito e testa sia quello che ha da offrirti il broker in sé, sia quello che puoi fare sulla borsa italiana. Anche senza versare nulla.

Conclusioni e opinioni finali: la borsa italiana ha ancora il suo perché

Andiamo controcorrente, soprattutto perché riteniamo in larga parte lo sconforto che si vive in Italia largamente immotivato.

La borsa italiana continua e continuerà ad occupare una posizione di estremo prestigio per chi investe, sia dall’Italia sia da altre parti del mondo.

Quello che ci teniamo però a dirti è che dovrai evitare a tutti i costi di fidarti del primo guru, del primo mago, di quello che vuole necessariamente spingerti verso questo o quell’investimento.

Scegli sempre con la tua testa e inizia a fare trading su questa borsa o su altre soltanto quando ti sentirai pronto.

E soprattutto scegliendo sempre e soltanto quei titoli che hai deciso tu.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *