Borsa di New York

Torniamo a parlare di borse e lo facciamo analizzando storiaparticolaritàindici e tanto altro che riguarda la Borsa di New York, una delle due grandi borse americane di oggi, insieme al NASDAQ.

Cosa c’è da sapere sulla prima borsa per capitalizzazione a livello mondiale? Conviene ancora investirci? Quando è nata? Perché è ritenuta la più importante del mondo?

Sono tante le domande alle quali dovremo cercare di fornire risposta, domande che non verteranno ovviamente soltanto su fenomeni di costume, se vogliamo, ma anche su aspetti tecnici e particolarità di questa borsa.

Borsa di New York - IMG by ©Investireinborsa.org
Borsa di New York: cos’è e come funziona – guida completa

Borsa di New York che è una di quelle maggiormente battute anche, ovviamente, dai broker di qualità.

Borsa che per esempio puoi testare con una demo gratis di eToro, broker di grandissimo spessore che offre praticamente tutto il meglio che questa borsa presenta agli investitori.

Ci saranno moltissimi argomenti di cui parlare e, come vedremo più avanti, ne avremo un po’ per tutti: da chi vuole capire come funziona questa borsa a chi invece vuole muoversi andando ad investire direttamente.

Sempre avendo come faro anche i migliori broker CFD oppure ad acquisto diretto che ti permettono di fare trading sulla borsa più importante del mondo.

Come anche Trade.com (qui sempre per una demo gratis), altro broker di enorme spessore tra quelli che ti garantiscono accesso alla Borsa di New York.

Una premessa: leggi fino in fondo questa guida, perché abbiamo tante informazioni utili per il tuo trading

Anche se sei tra coloro i quali vogliono investire soltanto guardando ai numeri, che ritengono che tutto il contorno delle borse sia poco importante, perché l’analisi tecnica domina, ti consigliamo di leggere fino in fondo questa guida.

Non che non siamo anche noi tra quelli che guardano spesso all’analisi tecnica.

Ma possiamo appunto giovarci comunque di informazioni di questo tipo quando invece sarà all’analisi fondamentale che dovremo necessariamente ricorrere.

Senza dimenticare che troverai anche degli approfondimenti sui migliori broker che offrono il NYSE e le sue azioni.

PIATTAFORME PER INVESTIRE

Perché serve davvero sempre a poco andare ad investire con degli intermediari poco utili, come le banche, che sono inoltre molto costosi.

Tutti i broker che trovi nella tabella qui sopra sono broker che abbiamo testato direttamente e che ti permettono appunto di operare al top delle condizioni.

Con un piccolissimo spread tra acquisto e vendita e con le migliori piattaforme attualmente disponibili sul mercato.

Broker di grandissimo spessore che non temono mai il confronto con le banche, oggi uno dei peggiori canali per investire sulla Borsa di New York come su tutte le altre borse.

Scopri di più sul social trading di eToro per copiare i migliori trader (possibilità di investire sugli indici della borsa di New York).

Qualche cenno storico sulla borsa di New York

La borsa di New York, diciamocelo subito senza troppi giri di parole, è la borsa più importante del mondo. E non è affatto una questione politica, anzi, è una questione squisitamente economica.

Parliamo infatti della borsa che è la maggiormente capitalizzata del mondo, (con il 10% di più del NASDAQ e il TRIPLO della borsa di Tokyo, che è la terza in classifica).

Una borsa enorme, che ospita, come avremo modo di vedere tra pochissimo, tantissime aziende al vertice del loro settore.

La borsa di New York opera ininterrottamente dal 1817 ed è dunque una delle più vecchie del mondo, almeno tra quelle ancora in attività. Ha anche uno degli indici più vecchi del mondo, il Dow Jones, che opera già dal 1896.

Siamo davanti dunque ad una borsa antichissima, almeno facendo il rapporto con la storia degli Stati Uniti e che, pur non essendo l’unica di quel paese, continua ad essere la più preminente.

Vale la pena di ricordare anche in questo contesto che siamo davanti ad una borsa che nonostante non sia l’unica degli USA (lì vige davvero il libero mercato, anche in questo senso), continua ad avere un ruolo incontrastato di borsa dove vengono scambiate le aziende più capitalizzate degli USA e dunque del mondo, fatta eccezione appunto per quelle che sono quotate al NASDAQ, che, lo ripetiamo, è una borsa separata.

È proprio per questo motivo che moltissimi broker non possono esimersi dall’offrire il top delle azioni scambiate su questa borsa.

Come fa anche IQ Option (qui per testarlo in demo), altro broker sopraffino per chiunque volesse appunto fare trading su questa borsa.

Gli orari della borsa di New York: potrebbero essere problematici per noi italiani, ma…

La borsa di New York ovviamente opera secondo i fusi orari propri di quel paese. E dunque non sono orari molto comodi per noi che facciamo trading dall’Italia.

È un problema questo? Parzialmente sì, perché le negoziazioni:

  • Iniziano alle 09:30 ora locale, ovvero in pieno pomeriggio in Italia;
  • Chiudono alle 16:00 ora locale, ovvero alle 22:00 in Italia, quando siamo appunto tutti a casa, magari riposando.

Certo, non sono gli orari assurdi (per noi) ai quali operano le borse asiatiche. Ma può essere appunto un problema.

Oppure no, perché appunto le migliori piattaforme per fare trading, come MetaTrader offerta da Capital.com, ti permettono di fare investire anche in modo semi-automatico.

Come? Semplicemente andando ad utilizzare gli ordini condizionali, ovvero ordini che si innescano a determinati livelli di prezzo o a determinate condizioni.

Il che vuol dire che potremo fare trading sulla borsa di New York anche senza essere sempre davanti allo schermo.

Un vantaggio non da poco, soprattutto per chi non vorrebbe rimanere a quegli orari davanti allo schermo del PC o davanti allo smartphone.

Oggi gli orari, grazie a questi grandi broker e a queste grandi piattaforme, non sono più un problema.

Ti ricordiamo inoltre che gli ordini condizionali sono una costante di tutti i broker che consigliamo su queste pagine, compreso eToro (anche lui qui per cominciare facilmente con l’Easy Start).

Gli indici principali della borsa di New York

Una borsa così importante non poteva che avere diversi indici molto rilevanti. Ce ne sono a decine, anche se noi per i nostri lettori, che sono investitori comunque che puntano a mercati solidi, ne abbiamo scelti 3:

  • Dow Jones: ovvero con il nome completo di Dow Jones Industrial Average. È l’indice che raccoglie le 30 azioni del NYSE con il prezzo più alto. Il che vuol dire che al suo interno troveremo praticamente soltanto le Blue chip, che nel mercato di oggi non sono necessariamente le più rappresentative del mercato;
  • NASDAQ 100: questo importante indice della borsa a stelle e strisce raccoglie le maggiori 100 società di tipo non finanziario; si differenza ad esempio da Standards and Poor 500 perchè ha al suo interno anche società estere e per il fatto di avere società non finanziarie;
  • S&P 100: ovvero l’indice Standard & Poors 100, che raccoglie le prime 100 aziende del NYSE per capitalizzazione di borsa. Un indice che dunque rappresenta in modo piuttosto fedele tutte le principali 100 aziende degli USA (incluse quelle quotate sul NASDAQ);
  • S&P 500: stesso discorso di prima, ma in questo caso non sono quotate soltanto le prime 100, ma le prime 500, per un indice che ha il polso ancora più distribuito dell’andamento reale dell’economia USA.

Con i broker che ti abbiamo consigliato durante questa guida potrai andare ad investire anche direttamente sugli indici, per un investimento già diversificato e che può essere più interessante per chi vuole investire nell’economia americana nel suo complesso.

Vale la pena di ricordare che dentro questa borsa vengono quotate società del calibro di Berkshire HathawayAlibabaJP MorganVisaJohnson & Johnson, nonché Exxon e Bank of America.

Puoi investire sugli indici di questa borsa anche con broker come Trade.com (qui per la sua demo gratis), broker che è tra i migliori al mondo per quanto riguarda i mercati azionari e, di conseguenza, anche sugli indici.

Investire nella borsa di New York è rischioso?

Ancora una volta siamo costretti a ricordarti che il discorso sul rischio è sempre particolarmente peloso.

Perché appunto investire implica sempre una certa percentuale di rischio, che si modifica a seconda degli strumenti che avremo scelto.

A questo scopo può essere utile ricordare che:

  • L’economia USA è dinamica, il che vuol dire che anche al vertice ci può essere una certa volatilità;
  • L’economia USA è molto solida: perché appunto composta da moltissime aziende che sono al vertice indiscusso del loro settore;
  • Ottima la diversificazione possibile: dentro una borsa con più di 2.400 aziende quotate trovare quelle ideali per comporre il nostro portafoglio non è mai troppo difficile.

Se vuoi renderti conto del rischio che finiresti per correre andando ad investire sulla Borsa di New York puoi sempre scegliere una demo gratuita come quella offerta da IQ Option, altro broker di grandissima qualità che ti permette di accedere ai migliori titoli del mercato USA.

Conviene investire sulla Borsa di New York? Come si comporta rispetto alle altre?

Se fossimo post crisi del’29 non avremmo dubbi. La Borsa di New York è tra quelle che hanno offerto i migliori rendimenti a chi ha saputo investire. Complice il secolo del dominio totale americano, anche in economia.

Ma conviene investire nella borsa di New York ancora oggi? Non possiamo rispondere per te, ma vogliamo comunque darti qualche elemento utile sull’economia di questo paese:

  • Forte: perché nessuno per capitalizzazione, profitti e volumi scambiati può anche soltanto pensare di avvicinarsi a quanto viene offerto dalla borsa di New York;
  • Dinamica: perché il primo paese a rispondere a fortissime situazione di crisi, almeno tra i mercati sviluppati, è sempre l’America;
  • Stabilità politica: che non possiamo mai dire di paesi in via di sviluppo, dove purtroppo i rovesciamenti possono essere sempre dietro l’angolo. Lo spettro di possibilità politiche degli USA è invece sempre tra i più ristretti.

Ricordati sempre che ci sono grandi broker come eToro che offrono una demo per investire davvero al top anche con capitale virtuale. Per capire che tipo di economia abbiamo davanti e perché dovremmo e potremmo prenderla in considerazione per le nostre operazioni.

Sulla Borsa di New York puoi sempre investire allo scoperto

Se non credi nelle capacità nel breve periodo della borsa di New York e dunque dell’economia americana, puoi sempre pensare di andare ad investire in azioni mediante “vendita allo scoperto“, ovvero puntando sul ribasso futuro delle azioni che trovi in questa borsa.

PIATTAFORME PER INVESTIRE

Tutti i broker che trovi elencati in questa lista sono broker che ti permettono di fare vendita allo scoperto con un solo click e dunque di investire facilmente puntando sul ribasso della borsa e dei titoli che la compongono.

Una grande opportunità, che permette davvero a tutti di andare a fare trading anche quando il mercato sembrerebbe non permetterlo, almeno con profitto.

Opinioni finali e conclusioni: la borsa di New York è la migliore del mondo

Senza entrare ora in ragionamenti di fino in chiusura, ci teniamo a sottolineare il fatto che la borsa di New York è e probabilmente continuerà ad essere una delle borse preminenti a livello mondiale.

Per ora il suo dominio è contrastato soltanto dal NASDAQ, che è un’altra borsa comunque statunitense. Gli altri, per arrivarci, dovrebbero moltiplicare la loro capitalizzazione per 10 o più.

Quello che gioca la borsa di New York è letteralmente un altro campionato. E capiamo benissimo chi è attratto da questa specifica borsa, una borsa che permette davvero di scegliere tra i migliori titoli del mondo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *