S&P 100

Torniamo ad occuparci di indici e lo facciamo con un indice che è tra i più rappresentativi dell’intera economia americana.

Siamo infatti davanti all’S&P 100, indice che raccoglie le migliori 100 aziende quotate negli USA per capitalizzazione, quello che appunto notoriamente viene utilizzato dal grosso degli investitori come benchmark dell’andamento, sul piano economico, degli Stati Uniti d’America.

Siamo o non siamo davanti ad un buon indice per le nostre operazioni di trading online? Quali sono le caratteristiche di questo indice?

Perché viene sempre offerto da broker di grande qualità come eToro(che qui puoi testare da subito con una demo gratis)?

Devi far parte anche tu di questa partita oppure siamo davanti ad un indice di scarsa qualità, di quelli che appunto non possono essere considerati per le operazioni dei piccoli risparmiatori?

Ci teniamo anche particolarmente a sottolinearti il fatto che non parleremo soltanto di aspetti tecnici, ma che ci occuperemo appunto anche di quelli che sono gli elementi più storici e di costume di questo indice.

S&P 100 - IMG by ©Investireinborsa.org
La nostra guida completa all’indice di borsa statunitense S&P 100

Questioni che possono interessare non solo gli appassionati di storia, ma anche gli investitori che sanno che non si possono leggere soltanto i grafici per sapere dove e come si sta muovendo un indice.

Vediamo insieme cosa c’è da sapere su S&P 100 e perché lo riteniamo uno dei migliori indici attualmente a disposizione degli investitori.

Sempre con la certezza di poter testare ogni tipo di investimento avessimo in mente anche con un broker importante e solido come Trade.com (testalo subito qui in demo gratis), broker di grandissimo spessore sia sulle azioni singole, sia appunto sugli indici.

Vuoi investire in indici? Fallo sempre con il broker giusto

Quello che vogliamo consigliarti nel corso della nostra guida di oggi è di partire sempre da un punto fisso, l’intermediario.

Fare trading, vuoi sull’S&P 100, vuoi invece su altri tipi di titoli, deve sempre passare da un intermediario di qualità.

PIATTAFORME PER INVESTIRE

IMPORTANTE: Tutti i broker che trovi elencati in questa tabella sono broker che sono in grado di offrirti il top in termini di sicurezza, perché tutti dotati di licenza europea, che presuppone la presenza di controlli costanti.

E non solo, perché i broker che ti abbiamo consigliato in questa tabella ti offrono anche il top a livello di accesso ai mercati e sono in grado di farti utilizzare le migliori piattaforme per investire in borsa.

Scegli da questa lista. Noi ci abbiamo messo la faccia, perché conosciamo la qualità incredibile di tutti gli operatori sopracitati.

S&P 100, cenni storici e particolarità

L’indice S&P 100, che sta per Standard & Poor’s 100, è l’indice americano che racchiude le 100 prime aziende per capitalizzazione, tra quelle quotate al NYSE e anche quelle quotate al NASDAQ.

Si tratta dunque di un indice che può essere considerato come enormemente rappresentativo della crema della borsa americana. Essere tra le 100 prime aziende in quel senso non può essere assolutamente considerato una passeggiata.

Siamo davanti davvero ad un grande indice, che però è relativamente giovane, almeno rispetto al Dow Jones.

Parliamo di un indice che è nato nel 1983 e che ininterrottamente ha comunque rappresentato tutte le 100 migliori componenti del mercato americano.

In realtà nel momento in cui vi scriviamo S&P 100 include 101 diverse azioni, dato che appunto Alphabet, la casa madre di Google, emette due tipi di azioni, le classe A e le classe C.

Un indice la cui importanza è confermata anche dalla presenza su tutti i migliori broker del mondo. Compreso Capital.com (anche lui qui con una demo gratis), broker di eccellente qualità che permette davvero a tutti di accedere ai mercati con i migliori strumenti, quelli che sono anche selezionati dai professionisti.

S&P100 è un indice importantissimo, che da anche il polso di quello che si sente a livello mondiale nell’economia.

Perché senza troppi giri di parole e senza voler essere tacciati di “filoamericanismo“, possiamo affermare senza problemi che è l’economia USA a farla da padrona, e che sarà ancora così, probabilmente, per i prossimi anni.

Se quello che ti abbiamo raccontato fino ad adesso ti ha già ingolosito e pensi che S&P 100 possa fare al caso tuo, puoi testare il tuo investimento anche senza versare neanche 1 euro.

Ci sono infatti broker come IQ Option che ti offrono anche una demo gratis, broker che è molto apprezzato perché ti offre:

  • Ben 10.000 euro di capitale virtuale con il quale investire per tutto il tempo che vorrai;
  • La possibilità di aprire un conto reale con soli 10 euro, condizione che rende IQ Option di gran lunga il più democratico dei broker attualmente disponibili;
  • La possibilità di fare operazioni a partire da 1 euro: somma estremamente bassa e che ti permette di operare anche con un capitale molto ridotto su diversi mercati.

Quanti sono i titoli che compongono l’indice S&P 100?

Dal nome dell’indice S&P 100 si potrebbe immaginare che i titoli rappresentati siano 100. E invece sono 101, appartenenti però a 100 aziende. A causare la discrepanza è l’emissione di una sorta di azione di risparmio da parte di Alphabet Inc. la holding di Google.

Ad ogni modo vengono inserite sempre le prime 100 aziende negli States per market cap, ovvero per capitalizzazione sul mercato.

Ricordati inoltre che puoi investire anche singolarmente su ciascuno di questi titoli andando a scegliere un broker molto portato per le azioni, come eToro (qui per la sua piattaforma dedicata alle azioni).

Le azioni presenti nell’indice S&P 100 vengono aggiornate?

Sì. L’indice S&P 100 viene aggiornato periodicamente al cambiare della classifica delle 100 aziende con il più alto market cap, a livello di flottante, del mercato USA.

La costanza con la quale viene aggiornato questo indice è il motivo per il quale questo indice continua inoltre a mantenere la sua rilevanza.

Le azioni più interessanti dell’indice S&P 100

Non possiamo inoltre che citare le azioni che sono sicuramente tra le più interessanti dell’indice di cui stiamo parlando.

Un indice che negli ultimi anni è stra-dominato da quelle che sono le aziende del settore tech e informatico.

  • Microsoft: è al primo posto, giocandosela molto da vicino con Apple, da ormai qualche tempo. È l’azienda fondata da Bill Gates e padrona di Windows, di Office e di tanti altri servizi imprescindibili per il mondo produttivo e dei servizi;
  • Apple: la conosciamo tutti, ma è sempre bene fare un brevissimo excursus su quelle che sono le caratteristiche di questa impresa. 20 anni fa era sull’orlo del baratro. Oggi è il gruppo di computing e telefonia per consumatori più forte del mondo;
  • Amazon: gigante delle vendite online, dopo anni di crescita oggi è sul tetto, o quasi, della borsa più importante del mondo;
  • Alphabet Inc: azienda legata indissolubilmente al mondo dei motori di ricerca, delle pubblicità online e di tanti altri servizi, tra cui mail e server in cloud;
  • Facebook: il più popolare dei social network e uno dei più grandi raccoglitori di pubblicità a livello mondiale;
  • Berkshire Hathaway: la holding del dio di Wall Street, Warren Buffet;
  • Walmart: gigante della GDO in quasi tutti i continenti, Europa esclusa. Fatturati da capogiro e distribuzione capillare dei suoi punti vendita. Se avete in mente un ipermercato italiano, moltiplicatelo per 100 e avrete contezza di quello che Walmart offre ai suoi clienti;
  • Johnson & Johnson: gigante per l’igiene personale e proprietario di moltissimi marchi distribuiti in tutto il mondo.

Le azioni che sono sono di livello e che son incluse all’interno di S&P 100 sono sicuramente tantissime.

E puoi investire su tutte, anche singolarmente, scegliendo un broker di qualità come eToro (che ti ricordiamo avere anche azioni dirette e non in CFD).

Un broker che è garanzia di accesso a tutti i mercati del mondo, da quelli più frequentati a quelli che la tua banca non si sognerebbe mai di offrirti.

Perché i broker CFD sono il top per investire in S&P 100

S&P 100 è un indice molto popolare, come abbiamo già detto, un indice che sicuramente quasi tutte le banche, anche in Italia, sono in grado di offrire.

PIATTAFORME PER INVESTIRE

Perché continuiamo allora a spingere sulle possibilità che sono offerte dai broker CFD, come quelli che abbiamo appunto riportato in tabella?

Perché ci sono innumerevoli vantaggi, che andremo a descriverti tra pochissimo.

I broker CFD offrono il top delle piattaforme

Fare trading con le migliori piattaforme è sempre un enorme vantaggio. Ed è il vantaggio che in genere i professionisti provano ad assicurarsi sempre.

Investire con un broker come Capital.com (che ti offre MetaTrader) è una differenza abissale rispetto a quello che appunto ti offrono le banche.

Come anche scegliere una buona piattaforma web come quella offerta da eToro, piattaforma di grande qualità forse più adatta a chi non ha una grande esperienza.

Ad ogni modo quello che ti offrono i broker di grandissima qualità che abbiamo qui elencato è avanti anni luce a quello che offrono invece le banche.

Basta poco per investire con i broker CFD

Le banche non ti accetteranno se non capace di mettere sul tavolo migliaia di euro. I migliori gruppi di brokering CFD ti offrono invece condizioni molto meno gravose.

Ti basti, in questo senso, pensare a quanto viene offerto da IQ Option, che ti fa investire anche con soli 10 euro, broker che offre il top dei mercati e delle piattaforme anche a chi non è un milionario.

E anche con gli altri broker come Trade.com (qui per una demo) non avrai bisogno di enormi capitali per fare trading.

Anche con vendita allo scoperto

Gli indici azionari come S&P 100 possono essere soggetti anche a periodi importantissimi di recessione o comunque di mercati altalenanti.

Con i migliori broker CFD puoi contenere quelli che sono i danni, ma soprattutto andare a guadagnare anche quando i mercati non sono al top.

Questo è offerto dalla possibilità di fare trading allo scoperto, anche con un solo click.

Tutti i broker che abbiamo consigliato nel corso della nostra guida di oggi sono broker assolutamente in grado di offrirti questo tipo di funzionalità.

Conclusioni e opinioni finali su S&P 100

Investire su S&P 100 può fare al caso tuo? Non possiamo essere in alcun modo noi a risponderti.

Siamo davanti ad una questione che dovresti affrontare, possibilmente, con tutte le tue risorse mentali e di conoscenza.

Noi in questa guida abbiamo deciso di fornirti tutte le informazioni utili e necessarie, senza che appunto sia necessario tirarti per la giacca per farti investire.

Sarai tu, in assoluta, completa e totale autonomia a decidere se S&P 100 possa essere l’indice che fa al caso tuo o meno.

Continua a seguire le rassegne di Investireinborsa.org per rimanere aggiornato su tutto quello che riguarda i mercati finanziari.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *