Investire in borsa 2.000 euro

Come investire 2.000 euro in borsa? Quali sono i migliori canali e sistemi che vengono utilizzati, magari anche da chi ha un approccio professionale al mondo degli investimenti?

Non si tratta di una piccola somma. 2.000 euro oggi ti permettono ad esempio di operare con il trading online, grazie a broker come eToro – qui per approfondire le condizioni sul sito ufficiale, uno dei tanti ottimi broker CFD che possono essere lo sbocco ideale per i risparmi da investire.

Come sempre accade sul nostro sito, oggi potrai trovare una guida completa ai migliori metodi per investire 2.000 euro, non segnalando soltanto le buone opportunità, ma anche gli investimenti assolutamente da evitare.

Investire 2.000 euro in borsa - IMG by ©Investireinborsa.org

Come investire 2.000 euro in borsa

Come abbiamo deciso di procedere per offrirti il meglio possibile da questa guida? Semplice. Ti offriremo una guida in 10 punti, 10 consigli che potrai mettere in pratica da subito per avere effettivamente a disposizione tutto il meglio per investire, sulle migliori piattaforme consigliate dal nostro team (trovi la tabella proprio qui sotto), la tua somma.

C’è molto da sapere e anche molto per operare, anche se pensi di avere una somma troppo ridotta per investire effettivamente sui mercati.

Partiamo subito!

1. Non fidarti di chi ti promette guadagni facili e gestiti

Non vogliamo mettere sullo stesso piano truffatori e banche, ma condividono un modus operandi che purtroppo dovrai tenere in debita considerazione prima di investire i tuoi denari.

Partiamo dalle banche: queste ti offrono oggi un gran numero di prodotti gestiti come il fondi comuni di investimento, proponendoteli come sistemi sicuri, affidabili e che potrebbero portarti dei buoni guadagni, dato che appunto a gestirli ci sarebbero dei sedicenti esperti.

In realtà le cose stanno molto diversamente e dovresti guardarti da questi figuri, che come obiettivo hanno esclusivamente quello di incassare le laute commissioni che questi prodotti garantiscono:

  1. I fondi comuni di investimento, come abbiamo appena accennato, sono costosissimi. Ti trovi a pagare oltre il 2% di commissioni medie, a prescindere da quali possano essere poi gli effettivi guadagni. Di contro, ci sono broker che ti permettono di investire con zero commissioni, come il più volte citato 24option – qui per testarlo anche con un conto di pratica gratis, che ti permette di andare ad investire su tutti gli asset di cui parleremo più avanti, anche senza spendere 1 euro;
  2. I rendimenti sono al di sotto della media e davanti ai freddi numeri non c’è nulla che i promotori finanziari della banca possono dire. I rendimenti dei fondi comuni di investimento sono in genere sotto la media dei mercati, nonostante si paghino appunto delle somme enormi come commissioni.

A questo punto della nostra trattazione diventa dunque necessario occuparsi di un’altra feature dei migliori broker. Quali sono? Ad esempio c’è il social e copy trading di eToro(qui una video anteprima), che ti permette di copiare trader che gestiscono il proprio portafoglio e i cui rendimenti sono al di sopra della media dei rendimenti di mercato.

Stando così le cose, c’è poco da dire: le banche oggi non possono essere in alcun modo un punto di riferimento per te che devi investire 2.000 euro, nonostante appunto sembrino sempre pronti ad offrirti prodotti che sembrano ritagliati sulle tue esigenze.

2. I conti deposito: sicuri sì, ma praticamente senza rendimento

Affrontiamo un altro “no”, in apertura della nostra guida, ovvero i conti deposito, che vengono proposti praticamente oggi da ogni banca che opera in Italia e in Europa.

I conti deposito hanno il grande pregio di essere un prodotto molto facile da utilizzare e che non richiede alcun tipo di conoscenza dei mercati finanziari.

Potrebbe sembrare appunto il prodotto perfetto che abbiamo a disposizione per far crescere un minimo i nostri 2.000 euro da investire, soprattutto se non abbiamo mai avuto altri tipi di esperienze nel mondo del risparmio e degli investimenti.

Inoltre, i conti deposito sono tutelati dal Fondo Interbancario di Garanzia, che copre fino a 100.000 euro per conto e per correntista, anche nel caso di dissesto bancario.

Quali sono allora i lati negativi di un prodotto del genere? Semplice: i rendimenti. Siamo di fronte a rendimenti che difficilmente superano l’1% al lordo dell’inflazione e che dunque hanno, già sul breve periodo, rendimenti reali negativi.

Capiamo la ricerca esasperata di investimenti sempre tutelati, ma in questo caso sarebbe meglio seguire ad esempio il manuale offerto gratis da 24option per il trading e dunque iniziare a investire con un portafoglio diversificato, che oggi ti permetterebbe di minimizzare i rischi e avere rendimenti medi che sono ben più alti di quelli che sono offerti dai conti deposito.

3. Il mercato azionario: sia con CFD che diretto – oggi puoi investire anche con soli 2.000 euro e senza commissioni

Arriviamo alle prime buone notizie. Il mercato azionario continua ad essere oggi uno di quelli più interessanti anche per i piccoli e medi investitori. Si tratta di un mercato che infatti ti permette di avere a disposizione titoli importanti, di diversi comparti e su diversi mercati, per creare un portafoglio davvero diversificato.

Oggi puoi investire senza alcun tipo di problema sia in azioni tramite CFD – come ti offre Trade.com – broker con centinaia di titoli a disposizione, sia invece scegliere una soluzione di tipo diretto.

Oltre ai CFD infatti, eToro ti offre anche la possibilità di investire direttamente in azioni, proprio come fanno banche e piattaforme di trading classiche (quindi senza leva finanziaria).

Qualunque dei due sia il canale che deciderai di scegliere per investire, ricordati che le azioni ad oggi sono il miglior mercato per chi investe sul medio e lungo periodo e che soprattutto potrai scegliere questo tipo di mercato anche per investire una parte dei 2.000 euro che hai a disposizione.

Sul nostro sito potrai trovare inoltre approfondimenti importanti su questo specifico tema, approfondimenti che ti insegneranno come comporre un portafoglio degno di questo nome, nonché come investire direttamente o tramite CFD, con i vantaggi dell’una o dell’altra soluzione.

4. Puoi integrare il tuo portafoglio anche con le criptovalute

Non vogliamo assolutamente offrirti una soluzione magica, di quelle che magari avrai già incontrato sulle principali piattaforme dei social network, per diventare istantaneamente ricco con le criptovalute.

Quello che vogliamo dirti è che Bitcoin, Ethereum, XRP e tutti gli altri sistemi criptovaluta che sono oggi richiesti dai migliori investitori possono comporre una parte minoritaria del tuo portafoglio e dunque offrirti delle opportunità concrete per aumentare il profilo di rischio dei tuoi investimenti e anche i potenziali rendimenti.

Ci sono broker che ti offrono piattaforma e formazione sulle criptovalute – come Markets.com, broker che negli anni si sono appunto specializzati sia su questo specifico tipo di asset, sia su altri, come quelli che andremo a citare più avanti nel corso della nostra guida su come investire 2.000 euro.

Le criptovalute non sono sicuramente la soluzione magica per diventare ricchi, ma continuano ad essere uno dei prodotti finanziari più interessanti del momento.

5. Forex: anche qui puoi destinare parte dei tuoi 2.000 euro dai investire

Il mercato del Forex è il più liquido del mondo e ad oggi uno di quelli più interessanti anche per i piccoli investitori. Che intendiamo dire? Intendiamo dire che il mercato è di proporzioni tali da non permettere a nessuno di esercitare un effettivo controllo della questione, il che vuol dire che tutti, grandi e piccoli, possono operare in condizioni di parità.

Quello di cui avrai bisogno per investire seriamente nel Forex è una grande piattaforma, ovvero un software di accesso che sia in grado di farci svolgere facilmente analisi tecnica, leggere i grafici e impostare ordini condizionali.

Se vuoi saperne di più sul Forex, Trade.com ti mette a disposizione 15 video-lezioni, video-lezioni che ti insegneranno le basi del trading in questo specifico mercato e che ti permetteranno di cominciare a muovere i primi passi in autonomia.

Se hai sempre sognato di investire in dollari, franchi svizzeri o yen, questo è il mercato che fa davvero al caso tuo.

Ricordati comunque di essere davanti ad un mercato che è volatile e che presenta diversi rischi. Il nostro consiglio è di inserirlo nel tuo portafoglio, magari accompagnato da titoli che invece hanno un profilo di rischio più basso.

6. Una buona piattaforma è tutto

Come ti abbiamo anticipato poco sopra, scegliere una grande piattaforma per l’investimento è davvero quanto di più importante dovrai fare se vorrai davvero investire 2.000 euro al meglio.

Le piattaforme di trading non sono tutte uguali: ce ne sono di ottime e anche di scadenti, con i broker CFD che in genere ti permettono di accedere a quelle migliori.

Un esempio su tutti? 24option ti offre la possibilità di usare MetaTrader gratis (conto pratica incluso), una piattaforma che è la più utilizzata dai professionisti e che permette appunto di investire al meglio su tutti i mercati. MetaTrader è anche la piattaforma migliore per implementare script per il trading semi-automatico, per l’analisi del grafico e per l’impostazione degli ordini.

Di contro, quello che viene offerto dalle banche è in genere molto lontano dall’essere ottimale: parliamo in quel caso infatti di piattaforme vecchie, lente, che non hanno tutti gli strumenti di cui abbiamo bisogno per fare trading al massimo.

E ricordati anche che se non ti garba quello che MetaTrader ha da offrirti, i broker CFD migliori ti offrono ottime piattaforme proprietarie. Testa qui la piattaforma di eToro – con demo gratis che ti permette di avere a disposizione un’interfaccia di assoluta qualità per investire su tutti i mercati che preferisci.

7. Il risparmio sicuro non esiste più: dovrai darti da fare da solo

Viviamo in un momento storico decisamente interessante. Subiamo ancora gli effetti della crisi del 2009 e il risparmio sicuro davvero è letteralmente preso d’assalto da tutti quelli risparmiatori.

Il risultato? I rendimenti sono al minimo storico per conti deposito, obbligazioni sicure e per altri tipi di prodotti del genere.

Questo vuol dire che o ti accontenterai di far fruttare i tuoi 2.000 euro esattamente zero, oppure dovrai organizzarti per minimizzare i rischi pur senza rinunciare ai potenziali guadagni.

Per farlo avrai bisogno di imparare i fondamentali di mercato e della composizione di un portafoglio. Ci sono molti modi per farlo. Da un lato aprire un conto demo gratis ti permette di avere a disposizione tutto quello di cui potresti avere bisogno per imparare.

Dall’altro puoi affidarti a alla formazione gratis che è offerta appunto da broker di qualità. Trade.com qui ti offre tutta la formazione di cui hai bisogno, per investire al meglio su tutti i più importanti mercati del mondo sapendo quello che stai facendo.

8. Se non sai come investire, il copy trading può darti una grossa mano

Ne abbiamo parlato al punto 1. Non c’è nulla di male a cercare una mano. Anzi, è proprio quello che ti consigliamo di fare per i primi periodi.

Oggi ci sono broker che ti permettono di copiare appunto quelli che sono i migliori trader sulla piattaforma, con sistemi semplici e che non richiederanno che un singolo click. Il meglio che abbiamo a disposizione? Il Copy Trading di eToro – qui per testarlo subito, che ti permette di andare ad investire copiando quelli che sono davvero i migliori broker sulla piattaforma, scegliendoli anche per profilo di rischio.

Non costa nulla in più e potrai dunque risparmiarti le altissime commissioni che ti vengono richieste dalle banche per il risparmio gestito.

9. Sempre occhio alle truffe, anche se pensi di essere un pesce piccolo

Ti consigliamo di stare sempre in guardia dalle truffe. Ce ne sono tantissime che continuano a circolare su internet e che promettono guadagni molto alti in modo troppo semplice.

Quando un’offerta di investimento sembra troppo bella per essere vera, in genere lo è. Che intendiamo dire? Intendiamo dire che quando ti propongono guadagni pressoché automatici, siamo davanti a qualcosa di truffaldino, nato solo per metterti le mani in tasca.

Mettiti sempre e soltanto nelle mani di broker certificati, con autorizzazione e licenza, che ti permettono di investire seriamente ma senza false promesse.

10. Impara a fare da solo

Sul mercato di oggi, chi fa da se fa per tre. Non è uno stupido proverbio, ma il sunto di tutto quello che conosciamo sul risparmio e sui mercati di oggi.

Affidarsi a questo o quel guru non può esserti di alcun aiuto: le commissioni sono altissime, così come sono altissimi i corsi dei costi dei sedicenti maghi della finanza.

Se hai bisogno di formazione, ti abbiamo indicato dove puoi trovarla gratis.

Se hai bisogno di segnali, 24option ti offre un servizio completo di indicazioni (vai qui per il kit completo) che puoi utilizzare per ogni tipo di operazione.

Se cerchi buone piattaforme, in questa guida te ne abbiamo segnalate diverse.

Hai tutti gli strumenti per cominciare a fare da solo. Non lasciarti scappare queste opportunità per iniziare a fare trading e investire 2.000 euro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *