Investire in vino

Vuoi investire nel vino? Stai cercando metodi e mercati alternativi a quelli classici?

Sei nel posto giusto. Su Investireinborsa.org abbiamo preparato per te una guida per capire perché investire nel vino (o perché non farlo).

Se sei qui per decidere su quali annate o etichette puntare però, non troverai soddisfazione.

Perché sebbene analizzeremo l’andamento del mercato del vino imbottigliato, quello che ci preme di più è consigliare ai nostri lettori quali sono i metodi migliori per investire in vino.

Ovvero il farlo tramite un broker CFD (magari con un conto demo), perché anche il vino può essere affrontato, come mercato, al top soltanto sui mercati finanziari.

Investire in Vino - IMG by ©Investireinborsa.org
Come investire in vino – guida completa by Investireinborsa.org

Una guida che abbiamo preparato con i nostri esperti e anche appoggiandoci a chi, di professione, compra e vende bottiglie importanti.

Se quello che stai cercando è un buon investimento nel vino, ovvero i migliori canali per farlo, sei davvero nel posto giusto.

Riusciremo infatti a capire insieme, come, dove e perché intervenire proprio su questo mercato.

Sia in alternativa agli investimenti più comuni, sia invece come unico campo di applicazione del nostro patrimonio.

Per seguire al meglio questa guida non possiamo che consigliarti di aprire una demo gratis con Investous, altro broker dal quale potresti trovare il top in termini di titoli del settore.

Investire in vino con i migliori intermediari

Ti abbiamo già anticipato che continueremo a sostenere la necessità di affrontare anche questo tipo di mercato da un punto di vista finanziario, e non semplicemente come mercato delle bottiglie.

E per affrontare al meglio questo mercato non potrai che scegliere i migliori intermediari che sono oggi effettivamente disponibili.

PIATTAFORME PER INVESTIRE

Abbiamo scelto questi broker tenendo conto di diversi tipi di fattori:

  • Presenza di una licenza europea: il che vuol dire che tutti i broker che abbiamo citato sono broker che ti permettono di investire nel massimo della tranquillità e della sicurezza;
  • Titoli a tema vino: che si tratti di aziende che lo producono, di commercianti e intermediari o ancora di aziende a diverso titolo coinvolte in questo commercio;
  • Grandi piattaforme: perché se ti consigliamo di andare per la via finanziaria, è perché ci sono delle piattaforme che possono davvero fare la differenza per il tuo investimento.

Che vuol dire investire in vino? Facciamo chiarezza

Investire in vino non è soltanto acquistare delle bottiglie di annate prestigiose e di cantine che sono il meglio per gli appassionati.

Investire in vino deve necessariamente voler dire anche investire in borsa nelle aziende che lo producono.

Aziende che sono presenti, quando di dimensioni rilevanti, anche da broker specializzati in azioni come Trade.com.

Investire in vino è qualcosa di respiro molto più ampio ed è proprio da qui che partiremo, ovvero dalla possibilità di investire su titoli di aziende coinvolte a vario titolo in questo tipo di business.

Un business miliardario e che sembra essere in costante crescita, soprattutto da quando questo mercato ha cominciato ad interessare, anche a livello di consumo, grandi paesi come USA e Cina.

Sempre con la possibilità di non cominciare da sprovveduti, ma con la certezza dell’esperienza che potremo andare a costruire con conti demo gratis dai migliori broker, broker che ti permettono di testare ogni tipo di attività finanziaria prima di passare all’investimento reale.

Più avanti vedremo anche perché riteniamo assolutamente superiore l’investimento “aziendale” nel vino rispetto a quello collezionistico e numismatico, che presenta problemi enormi che dovrebbero dissuadere chiunque non sia un vero appassionato della materia.

Le caratteristiche del mercato del vino in senso commerciale e finanziario

Se non sei ancora sicuro della bontà del nostro consiglio, lasciaci sottolineare quelle che sono le caratteristiche principali di questo mercato a livello finanziario:

  • Scarsità: i migliori cru, ovvero i migliori terreni dove coltivare la vite di qualità, sono pochi. E sono controllati da aziende ormai secolari.
  • Consumi: sono in netto aumento con l’aumentare della popolazione mondiale che può permettersi una buona bottiglia di vino;
  • Pochi prodotti davvero di status: se è vero che si produce tanto vino nel mondo, è altrettanto vero che in realtà sono poche le etichette e le tipologie che sono fortemente attrattive per i mercati.

Siamo davanti dunque ad una situazione piuttosto particolar, che rende questo mercato uno di quelli principe (anche se ne parliamo colpevolmente poco) di quelli finanziari.

E ti basterebbe scegliere un qualunque tipo di titoli nel settore anche con IQ Option (qui se lo vuoi in demo) per renderti conto delle enormi potenzialità di questo mercato.

Un broker che consigliamo perché:

  • Ha un conto demo con 10.000 euro di capitale: il che vuol dire che potrai andare a investire come meglio credi, per tutto il tempo che vorrai, senza alcun tipo di rischio;
  • Ha un conto reale a partire da 10 euro: una somma particolarmente bassa soprattutto per chi non ha grossi capitali da investire;
  • Ti fa piazzare ordini a partire da 1 euro: così da poter avere un buon portafoglio diversificato anche quando parliamo di capitali ridotti.

Puoi aprire una demo gratis a questo indirizzo.

Le migliori società per azioni sulle quali investire in vino

Il primo tipo di investimento a tema vino che vogliamo consigliarti è la scelta di azioni, magari tramite un broker specializzato come eToro, uno di quelli in grado di garantirti appunto tutto quello di cui hai bisogno per prosperare su questo tipo di mercati.

Analizzeremo ora in breve quelle che sono le azioni del settore che possono essere maggiormente invitanti per chi investe nel vino:

Constellation Brands

Quotata al NYSE, è la prima che ci sentiamo di citare in questa guida. I puristi storceranno il naso, ma la verità è che il vino che producono negli USA è quello, ad oggi, con le migliori prospettive.Un titolo di una grande impresa con produzioni attive nella Napa Valley e anche nella contea di Sonoma.

Azienda tra le altre cose che ha distribuito l’anno scorso oltre l’1,50% di dividendi e che ha forti investimenti anche nel settore della canapa.Anche Constallation Brands fa parte dei titoli che puoi testare gratis con Trade.com, altro broker di grandissima qualità soprattutto per quanto concerne i mercati azionari di tutto il mondo;

Diageo

Un gigante quotato alla borsa di Londra che non solo è attivo nella produzione di birra (Guinness) e tantissimi superalcolici famosi in tutto il mondo (Johnnie Walker, Captain Morgan, Bayles, Smirnoff).

Oltre che marchi non attinenti al vino, questo gruppo, uno dei più importanti della borsa di Londra, ha anche in attivo moltissimi investimenti nel mondo del vino.

Anche l’investimento su questo specifico titolo potrà essere testato con una demo di un broker specializzato in azioni come eToro, altro broker di grande qualità che permette a tutti di investire sui migliori mercati;

Willamette Valley Vineyards

Azienda molto poco conosciuta da noi, ma che negli USA è la prima produttrice di Pinot Nero. 30 anni sul mercato e tassi di crescita davvero importanti.

Puntando soprattutto su vigneti molto popolari negli USA.Un’azienda che punta da sempre sulle uve Pinot, Cabernet, Merlot, Chardonnay e che ha avuto un enorme successo commerciale.

È quotata al NASDAQ e pur avendo una capitalizzazione forse non esattamente enorme è comunque un’azienda del settore molto, molto importante.

Puoi iscriverti gratis su eToro ed investirci.

LVMH

Hai presente il più grande gruppo del lusso a livello mondiale? Anche questo attivo nel mondo dei vini e in particolare in quello degli champagne.

Fanno infatti parte di questo gruppo marchi del calibro di Moet & Chandon, Dom Perignon, Chateau Cheval Blanc.

Un gruppo tra i più importanti della borsa di Parigi, nonché membro da sempre del CAC 40, ovvero l’indice che raccoglie le 40 azioni principali per capitalizzazione nella borsa francese.

Un titolo che troverai sia da solo, sia in titoli combinati che puoi facilmente trovare da broker come IQ Option (qui per il test in demo).

Investire nelle bottiglie di vino: ci sono diversi problemi

Perché abbiamo puntato proprio sul mondo della finanza anche per investire su un bene tipicamente fisico, come il vino?

Perché ci sono dei problemi enormi con l’acquistare e vendere bottiglie di vino fisicamente.

Problemi dei quali parleremo tra pochissimo.

Il problema dei falsi

Un conto è comprare bottiglie da poche centinaia o decine di euro, un conto è comprare bottiglie di vino che possono effettivamente avere un valore enorme.

Quello che molti ignorano, soprattutto tra i neofiti che si avvicinano a questo tipo di mercato, è che esiste un enorme mercato del falso.

E basta comprare un falso per veder andare in fumo investimenti anche molto importanti.

Al contrario scegliendo le azioni potrai essere certo di metterti al riparo da questo specifico problema.

Quindi operare sul mercato del vino tramite eToro non solo è più semplice, ma è anche più sicuro.

Perché avrai a disposizione un mercato controllato dalle autorità e dove nessuno potrà truffarti.

Il problema della conservazione

Tante bottiglie di vino, soprattutto quelle da investimento, sono ovviamente fatte per… invecchiare.

Ma non credere che sia semplice come metterla in uno scaffale e dimenticarsela.

Per far invecchiare il vino servono aree specificatamente adibite e che possano mantenere il vino intatto, anzi, favorirne il miglioramento.

E si tratta di spese enormi, della necessità di investire in costruzioni e materiali, in soldoni di avere ulteriori costi sull’investimento.

Il tutto mentre con broker come Investous puoi essere certo di fare trading a zero commissioni e soltanto con un piccolissimo spread tra acquisto e vendita.

Un altro enorme svantaggio per chi vuole investire nel vino fisicamente.

Un mercato poco liquido

Con le azioni, e puoi provarlo qui con una demo di Trade.com, puoi investire alla velocità della luce, e altrettanto alla velocità della luce liberarti dei titoli che non ti interessano più.

Con il vino fisico invece non potrai che dover aspettare di trovare il compratore giusto.

Il che vuol dire che dovrai necessariamente pianificare in larghissimo anticipo le tue strategie e che non potrai adattarti facilmente ad un mercato che cambia rapidamente.

Ancora una volta l’investimento con un buon broker CFD è la soluzione migliore per avvicinarti a questo tipo di mercato.

Per investire nel vino in bottiglia ci vogliono esperienza e studio

Il che vuol dire che dovrai non solo perdere tempo e denaro, ma anche che avrai davanti una grossa difficoltà di accesso alle informazioni.

Di contro, ancora una volta, i migliori broker che ti permettono di investire su qualunque tipo di mercato.

Trade.com ti offre un pacchetto di formazione completo, un percorso completo per iniziare a fare trading davvero nel modo giusto, come si aspetterebbero tutti coloro i quali vogliono evitare le perdite di tempo e partire subito con il pied giusto.

Conclusioni e opinioni finali: investire nel vino si può, ma bisogna farlo nel modo giusto

Ti abbiamo espresso tutti i nostri dubbi sull’investimento in vino nel senso classico.

La buona notizia che abbiamo per te è che oggi hai a disposizione davvero tanto di più per investire.

Ti abbiamo presentato diversi broker che possono davvero fare al caso tuo e che ti permetteranno di operare anche in questo mercato con il massimo degli strumenti e della facilità.

Fai la scelta giusta e laddove non dovessi sentirti pronto, opta per prodotti in demo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *