Investire in Borse Asiatiche

Vogliamo parlarti di come investire nelle borse asiatiche.

Quella che ti appresti a leggere sarà una guida un po’ particolare, perché non parleremo soltanto della borsa di un paese, ma addirittura cercheremo di analizzare le migliori opportunità di un intero continente.

Continente che, ormai da un paio di decenni a questa parte, è leader della crescita a livello mondiale.

Borse che non hanno potuto che attirare l’attenzione di diversi broker di qualità per investire online e che permettono oggi di scegliere da un grande numero di titoli proprio su queste borse.

Ma investire nelle borse asiatiche è rischioso? È possibile farlo dall’Italia?

Investire in borse asiatiche - IMG by ©Investireinborsa.org
Investire in borse asiatiche conviene? Guida completa

Ci sono delle particolari avvertenze che abbiamo sulle borse di quel continente?

Proprio per rispondere a tutte queste domande abbiamo deciso di mettere in piedi una guida per quanto possibile dettagliata e che sia in grado di fornire le basi a chi ci legge.

Se vorrai seguirla al meglio potrai aprire subito un conto demo gratis con capitale virtuale, che ti permetterà di cominciare, anche gratuitamente, a fare esperienza su queste borse.

Sempre con la grandissima onestà e trasparenza che contraddistingue, da sempre, Investireinborsa.org.

Scegli sempre un grande intermediario: anche sulle borse asiatiche

Quando parliamo di investimenti relativamente esotici, come quelli nelle borse asiatiche, la tentazione è sempre quella di affidarsi ad operatori non esattamente in linea con il top degli standard.

PIATTAFORME PER INVESTIRE

E invece oggi possiamo davvero fare riferimento, anche per questa specifica borsa, a tutti i migliori broker che abbiamo individuato, negli anni, noi di Investireinborsa.org.

Perché li riteniamo i migliori?

Avremo sicuramente modo di approfondire la nostra conoscenza più avanti.

Per ora ti basterà sapere che:

  • Puoi utilizzarli tutti con una demo gratis: che ti permette di investire senza che ci siano dei rischi per il tuo capitale, e anche di fare esperienza;
  • Hanno licenza europea: che ti permette di godere del top delle tutele che ESMA e UE riconoscono a chi risparmia e investe;
  • Hanno il top degli strumenti: per investire come fanno i professionisti, anche se i capitali che possiamo mettere sul tavolo non sono di primissima fascia.

Questo è il punto di partenza ideale per chi investe o vuole investire nelle borse asiatiche.

Un punto di partenza che non può assolutamente prescindere dal top dei canali per accedere a queste borse.

Ok Borse Asiatiche, ma quali?

Quando parliamo di Asia e di borse asiatiche ci avviciniamo al più grande dei continenti, che al contempo è forse oggi il più interessante sotto il profilo della crescita economica.

Affianco a mostri sacri come il Giappone ci sono economie che definire emergenti oggi è quasi imbarazzante.

Parliamo di India e Cina – presenti anche queste con i loro titoli sui migliori broker – e di tante realtà più piccole ma molto rilevanti.

Le affronteremo, anche se in breve, una ad una.

Giappone e Borsa di Tokyo

La borsa giapponese più importante è senza ombra di dubbio la Borsa di Tokyo, una borsa che è ormai dagli anni ’70 tra le primissime al mondo e che nonostante un ultimo decennio non al top, è pur sempre la terza borsa del mondo per capitalizzazione.

I titoli della borsa giapponese sono sempre presenti sui broker specializzati in investimenti nel trading online e sono tra i più ricercati da moltissimi investitori.

Borse cinesi: Shanghai e Hong Kong

La Cina è un paese molto particolare.

Oltre ad essere il più popoloso del mondo è anche una delle economie più forti degli ultimi anni.

Il grosso delle aziende locali sono quotate alla Borsa di Shanghai, con una parte rilevante di queste che opera anche Hong Kong, di “recente” tornata sotto il controllo cinese.

Un paese sicuramente particolare, ma che è comunque parte, anche attraverso i suoi indici, delle offerte di broker come IQ Option (che puoi puoi testare in demo gratis).

Sicuramente un grandissimo paese sul quale investire e una borsa da seguire possibilmente con il massimo dell’attenzione.

La borsa indiana: benvenuti a Mumbai

Se ne parla pochissimo in Italia, dove il livello di analfabetismo geografico e finanziario è da far impallidire.

Questo porta appunto ad ignorare una borsa interessante come la borsa di Mumbai, che in realtà ha diversi pezzi pesanti, nonché un mare di opportunità per chi sa investire.

Avere accesso diretto a questa borsa è praticamente impossibile per chi investe dall’Europa.

Anche se da broker come Investous puoi sicuramente trovare qualcosa di interessante a tema Mumbai e borsa indiana.

Le borse asiatiche del futuro degli investimenti

Ci sono diverse borse asiatiche che ad oggi sono quasi completamente inaccessibili, ma che siamo sicuri al tempo stesso che saranno tra quelle da seguire con massima attenzione nel futuro prossimo.

Sperando che siano inserite magari anche direttamente in broker anche con ingresso diretto, come Trade.com.

  • Borsa coreana: Seul è una borsa che già ospita diverse grandissime aziende e che dovrà necessariamente essere messa sotto i radar;
  • Borsa di Singapore: non una novità per chi bazzica di mercati, ma sicuramente ancora molto inaccessibile;
  • Borsa di Taiwan: paese minuscolo, ma dalle grandissime prospettive presenti e future.

Tutte borse che oggi puoi trovare comunque raggruppate nei titoli strutturati di eToro, broker che è tra i più forniti anche per quanto riguarda i titoli cosiddetti esotici.

Le borse asiatiche sono rischiose?

Non è una domanda alla quale è facile dare una risposta univoca.

Perché appunto siamo davanti a borsa molto eterogenee.

Ripetiamo ancora una volta che tutti i mercati sono potenzialmente rischiosi e che il primo passo da fare è quello di metterti in sicurezza con un buon broker con tanti titoli che ti permetta una buona diversificazione.

Questo tipo di broker è ideale per chi vuole comunque fare scorribande in borse ad alta volatilità, tutelandosi con un investimento parallelo in titoli più morbidi.

La stessa selezione di titoli puoi trovarla anche da IQ Option (che ti invitiamo a testare in demo).

Tramite quali canali ti conviene investire in borse asiatiche?

Non conviene affatto investire in borse asiatiche ricorrendo ai servizi delle banche.

Le banche presentano oggi problemi a nostro modo di vedere assolutamente insormontabili, che devono essere considerati sempre prima di impegnare il nostro capitale.

PIATTAFORME PER INVESTIRE

Per questo abbiamo preparato per te una selezione completa dei migliori broker CFD.

Quei broker che ti permettono di investire davvero al top e con tutto quello di cui hai bisogno sul serio per gestire il tuo portafoglio.

Sono broker di grandissimo spessore, che incorporano vantaggi dei quali potremo parlarti tra pochissimo.

Sì all’investimento allo scoperto

Si tratta di un grandissimo vantaggio per chi investe, perché permette, soprattutto su borse molto volatili come quelle asiatiche, di raddoppiare le opportunità.

I broker CFD – tutti quelli che ti abbiamo segnalato – sono broker che con un solo click ti offrono la vendita allo scoperto.

Puoi testare la puntata al ribasso anche con Investous e la sua MetaTrader, piattaforma che è quella considerata la migliore anche dai professionisti.

Sì ai listini ben forniti

I listini bancari sono secondo noi deprimenti e per questo motivo andrebbero scartati a prescindere.

Sono ricchi di titoli sì, ma possiamo dire senza paura di essere smentiti che si tratta pur sempre di titoli di pessima qualità, come i fondi comuni e i portafogli gestiti.

Oggi invece con eToro accedi a tutti i migliori mercati del mondo, per un broker che anche sotto questo specifico aspetto surclassa completamente i broker bancari.

Sì all’investimento con poco

Se ti dovessi avvicinare ai depositi titoli della tua banca con soli 10 euro, verresti probabilmente deriso e spennacchiato.

E invece IQ Option ti permette di investire con un conto reale anche a partire da queste basse somme.

Una grandissima opportunità per tutti coloro i quali non hanno o non vogliono mettere a disposizione dell’intermediario grossi capitali.

E la banca – e le sue restrizioni – saranno soltanto un lontanissimo ricordo.

Conviene investire nelle borse asiatiche?

Anche questa è una domanda alla quale è impossibile dare una risposta univoca.

Tolta la borsa del Giappone, che ormai da più decenni è parte integrante delle economie sviluppate, tutte le altre borse asiatiche hanno caratteristiche simili:

  • Rappresentano paesi emergenti: che hanno grossi tassi di crescita ma che al tempo stesso soffrono le crisi (e diventa dunque ancora più importante diversificare). Un approccio più prudente e con un broker che permetta accesso a molti titoli diventa dunque fondamentale;
  • Sono attive in settori meno strategici: difficilissimo trovare da queste parti grandi aziende energetiche oppure di altri settori superprotetti. Con tutto quello che ne consegue;
  • Grande volatilità: il che vuol dire che dovrai aspettarti delle grandissime variazioni del valore del tuo portafoglio, anche all’interno della stessa giornata di contrattazioni.

Sono dunque borse adatte principalmente ai più avventurosi.

E avvicinarsi con tutta la cautela fornita da un conto demo gratis è sicuramente un passo fondamentale.

Conclusioni e opinioni finali: tieni d’occhio le borse asiatiche

Non possiamo che chiudere rinnovandoti l’invito a tenere d’occhio queste borse.

Borse che hanno grandissime potenzialità ancora inespresse e che nei prossimi anni faranno sicuramente parlare di loro.

Tu continua a seguire Investireinborsa.org, dove a tempo debito troverai ancora più approfondimenti per fare trading al meglio anche su mercati di cui si parla poco.

Per il resto, affidati sempre a broker di qualità e non farti consigliare mai dai guru.

Sembrano sempre avere in tasca la soluzione perfetta. Peccato che non lo facciano con il loro denaro, ma con il tuo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *