Investimenti ad alto rischio: guida completa (aggiornata)

Come comportarsi con gli investimenti ad alto rischio? Quali sono i modi più indicati per cercare prima e per investire poi su questi strumenti?

CI sono vantaggi nell’investire in questo tipo di titoli?

Ancora una volta, oggi, ti proponiamo un percorso didattico completo, di quelli che appunto possono aiutarti a comprendere di più di argomenti fondamentali del trading online e che possono anche indicarti una possibile strada da seguire per la composizione di un portafoglio.

Abbiamo raccolto tutto quello che ci sarebbe da sapere sull’argomento in 8 consigli che puoi mettere in pratica subito, 8 consigli per avere davvero un vademecum pratico per decidere se investire in questo tipo di titoli o meno.

Consigli che potrai inoltre mettere subito in pratica con un conto di pratica gratis come quello di eToro (qui per aprirlo subito), un conto di pratica che appunto ti permette di andare ad investire con capitale virtuale subito e per andare a mettere subito in atto quello che avrai imparato.

L’argomento di oggi è di quelli sicuramente interessanti e di quelli che appunto possono modificare il tuo modo di leggere i mercati e di investire.

Consigliamo questa guida di nostra redazione a tutti gli investitori e anche a chi si sta muovendo per la prima volta verso i mercati e di farlo solo attraverso l’utilizzo di piattaforme sicure come eToro.

Quali sono le principali piattaforme per investire in borsa ad alta percentuale di rischio? Le trovi qui sotto.

Partiamo ora con i nostri 8 consigli sugli investimenti ad alto rischio, per capire quando questi tipi di strumenti possono davvero fare al caso nostro e quando invece sarebbero da lasciare perdere.

Che cos’è il rischio?

Prima di addentraci nei nostri 8 consigli, sarebbe il caso appunto di analizzare il significato del rischio sui mercati finanziari.

Cosa intendiamo con rischio? Intendiamo la possibilità di perdere in parte o in tutto la somma che abbiamo investito:

  • in parte: con investimenti in asset dal prezzo mobile, come appunto le azioni, le materie prime, nonché anche le criptovalute e il Forex. In questo caso appunto il prezzo è mobile e dunque puoi registrare perdite nel tempo, che intaccano in percentuale il tuo capitale;
  • nel totale: investimenti come le obbligazioni, tanto per citarne uno, sono in genere tutto o niente. Quando chi ha emesso il titolo obbligazionario fallisce, in genere si perde tutto il capitale investito.

Il rischio è comunque in genere modulare, nel senso che può aumentare o diminuire appunto in relazione al tipo di titolo che abbiamo acquistato e anche in relazione a quelli che sono i movimenti di mercato.

Il rischio, e di questo torneremo a parlare del rischio e di come modularlo. Per ora ti basti sapere che scegliendo un broker che ti garantisce accesso ad un gran numero di mercati, come nel caso di 24option, qui per un conto di prova gratis (qui per aprirlo in pochi istanti), ti permette di diversificare l’investimento e dunque ridurre i rischi.

1. Rischio e possibili profitti vanno di pari passo

È una regola di quelle che valgono sempre nel mondo della finanza. Ad un maggiore rischio corrispondono sempre dei maggiori profitti potenziali.

Ecco perché chi investe sceglie talvolta di operare appunto con titoli che sulla carta sono più rischiosi.

Il profitto negli investimenti deve essere sempre considerato come una retribuzione del rischio e questo è maggiormente evidente con titoli che hanno una retribuzione fissata sui tassi di interessi.

Investimenti ad alto tasso di rischio - IMG by ©Investireinborsa.org

Guida agli investimenti ad alto rischio

Come nel caso delle obbligazioni, che appunto pagano di più quando sono emesse da stati o da società che non hanno i conti a posto.

Quindi, prima di scegliere i titoli per il tuo portafoglio e orientarti soltanto verso quelli che appunto ti garantiscono solo un basso profilo di rischio, ricordati sempre che ad un minor rischio corrisponderà sempre, in linea di massimo, un minore possibilità di fare profitti.

Puoi capire come funziona il binomio tra rischio e retribuzione dello stesso anche investendo capitale virtuale. Puoi farlo aprendo subito un conto demo su Trade.com, altro broker che ti permette di avere a disposizione una piattaforma completa con capitale virtuale per capire davvero come si comportano i mercati.

2. I titoli a bassissimo rischio oggi rendono meno di zero

Hai capito bene, e se segui un attimo i mercati finanziari dovresti già essere a conoscenza di questa specifica situazione.

Dopo la crisi del 2009, che ha fatto saltare molte delle certezze che risparmiatori e investitori avevano, moltissimi capitali si sono orientati verso strumenti molto poco rischiosi, come ad esempio le obbligazioni tedesche.

Il risultato è che il grosso delle obbligazioni ritenute sicure, quelle che in gergo si chiamano tripla A, oggi offrono dei rendimenti che sono inferiori allo zero.

Avrai indietro, per capirci, meno denaro di quanto ne hai versato.

Non un grandissimo affare, che può avere senso soltanto nell’ottica di portafogli più complessi e con strategie molto avanzate di gestione dell’investimento.

Anche per quanto riguarda altri tipi di titoli, difficile che se si tratti di investimenti ritenuti dal mercato sicuri in quel momento si riescano poi ad ottenere dei rendimenti elevati.

Sempre perché la legge di cui al numero 1 di questa guida è sempre valida.

Puoi tentare di comprendere direttamente come funzionano questo tipo di bilanciamenti sempre con il classico conto gratuito per fare trading senza soldi reali.

Ci sono moltissimi broker affidabili (come ad esempio eToro o il più volte citato 24option) che ti offrono appunto la possibilità di investire in questo tipo di titoli senza alcun tipo di limitazione.

Puoi testare anche con il conto demo gratis di Markets.com (qui per il modulo apertura diretta), un conto demo che appunto ti permette di andare ad investire con capitale virtuale e di investire senza problemi per capire come funziona l’andamento del rischio in relazione al profitto.

3. Le criptovalute sono un investimento ad alto rischio, ma che ha avuto rendimenti altissimi

Il primo, classico esempio che conferma quello che abbiamo affermato fino ad adesso sono appunto le criptovalute. Parliamo di asset che per molti, almeno fino a qualche tempo fa, non erano neanche da considerarsi come investimento.

E invece nel tempo chi ha investito in criptovalute come Bitcoin o Litecoin, oppure anche XRP di Ripple, ha dovuto appunto ricredersi.

Questo perché appunto sono cresciute a dismisura negli ultimi anni, fino a garantire anche un +10.000% a chi aveva appunto investito in questo specifico mercato. Questa piattaforma è considerata tra le migliori per investire in criptovalute.

Il rovescio della medaglia possiamo chiederlo a chi ha acquistato però bitcoin a quasi 20.000 euro e oggi si trova in portafoglio con un asset che vale meno di 8.000 euro.

Come abbiamo detto fino ad ora, il rischio è sempre accompagnato a possibilità di fare denaro.

Questo però non vuol dire che l’avventura delle criptovalute sui mercati sia finita. Anzi. Si può comunque scegliere questo tipo di asset per investire, tenendo però sempre presente di essere davanti ad investimenti appunto ad alto rischio.

Puoi investire sulle criptovalute con tutti i principali broker che ti consigliamo in genere sulle nostre pagine.

Ti permette di farlo anche eToro – qui per approfondire sul sito ufficiale, broker che ti offre davvero il meglio in termini di piattaforma, di basse commissioni e di strumenti per il trading, anche di criptovalute.

4. Le materie prime sono un investimento ad alto rischio, che però può nascondere grandi soddisfazioni

Anche le materie prime sono tipicamente un asset che in pochi considerano per i propri investimenti, proprio perché ritenute a ragione molto rischiose. In realtà ci sono diversi tipi di asset all’interno di questa categoria, ognuno con un modo specifico di comportarsi e con movimenti di mercato propri.

Ciò non toglie che mediamente all’interno di questa categoria in genere si incontra la massima volatilità. Siamo di fronte, ancora una volta, a strumenti finanziari ad alto tasso di rischio.

Trade.com è uno dei principali operatori scelti dagli italiani per investire in materie prime.

Ma sono investimenti retribuiti come tali? Assolutamente sì: sono in moltissimi ad aver portato a casa buoni rendimenti investendo sull’oro, sul petrolio, sul gas naturale o ancora sulle materie prime alimentari.

Questo non vuol dire che sarà facile guadagnare, anzi, avrai bisogno anche in questo caso di buone strategie e di una buona visione d’insieme per fare trading su investimenti ad alto rischio.

Anche qui fare un po’ di pratica prima di buttarsi nella mischia può fare davvero la differenza. E la buona notizia è che anche sulle materie prime hai la possibilità di fare esperienza senza spendere neanche 1 euro.

24option ti permette di fare trading con 100.000 euro di capitale virtuale, per abituarti a fare trading senza alcun tipo di preoccupazione e imparando davvero a investire su questo tipo di asset.

5. Il Forex può essere ad alto rischio, dipende dalle coppie che sceglierai

Il forex è un mercato modulabile, nel senso che appunto la differenza sarà tutta nel tipo di coppie che sceglierai per andare ad investire.

Se scegli coppie relativamente stabili, come EUR/USD o EUR/CHF, potrai essere ragionevolmente certo del fatto che non ci saranno grossi scossoni, almeno all’interno della stessa giornata di trading.

Scegliendo però coppie più esotiche, che magari includano il rublo, la lira turca o altri tipi di valuta di paesi meno sviluppati economicamente, potrai avere sicuramente la possibilità di correre qualche rischio in più.

Scopri qui il broker 24option, tra i più utilizzati in Italia per investimenti sul forex.

La regola dei maggiori potenziali profitti in relazione al rischio che andrai a correre è sempre valida. Questo perché appunto davanti a questa legge devono piegarsi tutti i mercati, compresi quelli valutari.

Anche sul mercato del Forex puoi andare a scegliere in autonomia come modulare il rischio e imparare a fare trading sempre con una demo gratis.

Quella di Markets.com – qui per accedere in meno di 1 minuto, è quella che appunto ti permette di investire sul maggiore numero di coppie nel Forex, sempre con una grandissima piattaforma alle spalle!

6. Occhio ai fondi comuni e alle polizze unit linked: possono essere ad alto rischio senza retribuzione

I fondi comuni e le polizze unit linked, benché vengano appunto pubblicizzate come prodotti che effettivamente non hanno alcun tipo di rischio connesso, o che comunque viaggiano su livelli di rischio più bassi perché appunto gestiti da esperti, in realtà possono avere molti rischi nascosti.

Innanzitutto, se stiamo parlando di investimenti, dovremmo sempre parlare di numeri. E numeri alla mano questi strumenti hanno rendimenti più bassi di quelli che sono gli strumenti simili però gestiti in proprio.

In secondo luogo c’è la certezza – e non il rischio – di pagare commissioni molto alte, che per il nostro capitale vogliono dire appunto perdite nette.

In terzo luogo, spesso questi tipi di strumenti lasciano aperta la possibilità, da parte del gestore, di investire con una certa libertà, aumentando ancora i rischi. Certo. Ci sono delle regole alle quali devono attenersi e soprattutto il calcolatore sintetico di rischio.

Ma spesso si tratta di indicatori sfasati, che non ci raccontano il vero rischio nell’investire in questi strumenti.

Quindi in questo tipo di strumenti non avrai mai la certezza di guadagni, anzi, avrai la certezza di partire da almeno un -2% annuo rispetto a chi investe per i fatti propri, senza poter dunque mettere a frutto i rischi che stai correndo.

Se proprio ci tieni ad avere un prodotto in stile gestito, ci sono sempre i trader da copiare con il Copy Trading di eToro, un servizio che ti permette appunto di investire copiando i migliori trader della piattaforma eToro.

7. Azioni ad alto rischio: dipende dal paese e dal comparto

Anche nel mondo delle azioni puoi trovare di tutto, dagli strumenti che ti permettono di avere un percorso di crescita relativamente tranquillo e poi invece prodotti che ti permettono di investire con più rischi.

Tutto sta nello scegliere il comparto giusto: chi investe in hi-tech oppure ancora in aziende nate da poco e che stanno avendo una rapidissima espansione, si troverà sicuramente a correre maggiori rischi, sempre retribuiti appunto però in relazione della legge di cui al punto 1.

Ricordati dunque che se vorrai creare un portafoglio ad alto o altissimo rischio, anche le azioni possono essere una scelta valida, una scelta di quelle che appunto possono essere molto soddisfacenti.

E per modulare il rischio, la cosa migliore che puoi fare è accompagnare l’investimento in queste azioni appunto molto rischiose, con un investimento in azioni più tranquille, andando a diversificare il tuo investimento.

Con un buon broker come Trade.com – che mette a tua disposizione più di 2.200 titoli potrai andare ad investire appunto con tutti i titoli azionari che più ti aggradano!

Qui puoi aprire subito una demo gratuita con trade.com per fare pratica sui mercati.

Tieni conto che questa piattaforma è tra le più scelte degli investitori di strumenti finanziari ad alto tasso di rischio.

8. Puoi aumentare il rischio dell’investimento con la leva finanziaria

Uno dei grandissimi vantaggi che hai appunto dall’investire con i migliori broker CFD (come ad esempio Markets.com) rispetto alle banche è che puoi utilizzare anche la leva finanziaria per aumentare il rischio insito nel tuo investimento.

Scegli però sempre broker che seguono le normative ESMA e che dunque offrono leva all’interno dei limiti fissati dalle autorità europee.

I broker che infatti operano senza avere alcun tipo di limite, sono broker illegali e che non sono mai una buona scelta per i tuoi investimenti.

La leva finanziaria è uno strumento ideale non solo per investire al margine, ma appunto anche per andare ad investire modulando il rischio, per alto o basso che sia, sugli strumenti che hai scelto per il tuo portafoglio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *