Investire in borsa 10.000 euro

Oggi vediamo insieme come investire 10.000 euro, in una guida che non solo ti parlerà dei migliori mercati dove impegnare le nostre somme, ma anche delle strategie, delle tecniche e anche degli accorgimenti per far fruttare al meglio questo tipo di investimento.

10.000 euro cominciano ad essere un capitale importante: possono dare grandi soddisfazioni e possono cominciare a fare da base alla nostra futura tranquillità economica.

Soprattutto oggi, dato che abbiamo a disposizione strumenti per il trading online che fino a qualche tempo fa potevamo soltanto immaginare.

Vedremo anche quello che hanno da offrire i migliori broker, quelli che possono offrirci una piattaforma di investimento di qualità e proteggere il nostro capitale.

investire 10.000 euro IMG by ©Investireinborsa.org

Investire 10.000 euro in borsa

Cercheremo anche di mettere in pratica da subito i 10 consigli che abbiamo messo insieme per i nostri lettori, usando – per chi lo vorrà – un conto demo gratuito come quello offerto da eToro, uno dei broker che consigliamo da sempre sulle nostre pagine e che ti offre la massima sicurezza, perché dotato di licenza europea.

Sono tanti gli argomenti che dovremo necessariamente toccare nella nostra guida per investire 10.000 euro – li abbiamo raccolti in 10 consigli che puoi mettere subito in pratica, senza lungaggini e senza difficoltà. Una guida pratica all’investimento che è adatta sia ai principianti, sia invece a chi ha già una certa esperienza con il trading online.

1. La scelta del broker è fondamentale

Partiamo dalle basi, ovvero dalla scelta del broker. È assolutamente impensabile pensare di fare trading online o comunque di investire 10.000 euro senza utilizzare un intermediario di qualità.

Ci sono diversi criteri dei quali dovrai tenere conto per la scelta del tuo broker ideale:

  1. Licenza europea: una licenza europea è la base senza la quale non è neanche pensabile di approcciarsi ad un broker. Questo perché le licenze europee garantiscono il massimo livello di tutela per chi investe e soprattutto garantiscono controlli approfonditi sui broker. Ci sono moltissimi broker che la offrono e devono essere gli unici da prendere in considerazione. 24option è un broker certificato (qui per il sito ufficiale), che è tra i più adatti per chi ha 10.000 euro da investire;
  2. Mercati offerti: scegliere un broker che ti offre pochi mercati non è mai una buona scelta. Chi vuole sfruttare al meglio i propri 10.000 euro da investire, deve avere a disposizione un broker che offra accesso a tutte le migliori piazze. Markets.com offre più di 2.100 asset sui quali investire, sempre ferme restando le altre caratteristiche che andremo ad analizzare nel corso della nostra guida;
  3. Piattaforma di investimento: anche se proprietaria, deve essere di qualità e deve permetterti una gestione intelligente dei tuoi asset e del tuo portafoglio. Trade.com ti offre ad esempio MetaTrader 4, quella che è la migliore piattaforma per chi investe sui mercati come professionista e soprattutto anche per chi sta muovendo i primi passi sui mercati;
  4. Commissioni basse: è inutile investire per andare a spendere quasi tutti gli eventuali profitti in commissioni, come avverrebbe scegliendo appunto la banca come intermediario. Oggi tutti i migliori broker che vedrai consigliati su questa guida, ti permettono di investire senza alcun tipo di problema anche a commissioni zero come le azioni su eToro, con un piccolissimo spread di qualche centesimo.

La scelta del broker rimane una delle questioni fondamentali che abbiamo da affrontare quando vorremo investire i nostri 10.000 euro. Perché non scegliere la banca? Ne parliamo nel prossimo consiglio, prima però consulta la tabella con le migliori piattaforme consigliate esposte proprio qui sotto.

2. Stai lontano dalla banca: conviene solo a loro e mai a te

La banca è stata per secoli il luogo rassicurante dove portare il proprio denaro e tramite il quale investirlo. Oggi però le cose sono cambiate radicalmente e le banche si sono trasformate in supermercati dei prodotti gestiti, prodotti finanziari che come unico vantaggio hanno quello di non richiedere – almeno sulla carta – interesse da parte nostra alla gestione.

La realtà dei fatti è però diversa: i prodotti gestiti applicano commissioni sempre superiori al 2%. In un mondo economico e finanziario dove i rendimenti sono all’osso – come quello in cui stiamo purtroppo vivendo noi oggi – pagare il 2% di commissioni è qualcosa che non possiamo assolutamente permetterci.

La banca oggi non è assolutamente il luogo e l’istituzione che deve traghettarci verso il mondo degli investimenti.

Dopotutto gli scandali non sono assolutamente qualcosa di raro: quante volte hai sentito al TG o hai letto sul giornale di banche che non facevano gli interessi dei propri clienti e che li hanno truffati, spesso proprio con investimenti scadenti?

I broker che ti abbiamo presentato sul nostro sito e che continueremo a presentare offrono tutti piani di commissione zero – puoi controllare tu stesso sul sito ufficiale di eToro, uno dei broker che consigliamo con più forza da quando il nostro sito esiste.

3. Il mercato azionario ha, sul lungo periodo, i migliori rendimenti

Le banche ti parlano sempre meno di azioni e di borsa. Lo sai perché? Perché è un mercato che ti permette di investire in modo diversificato e – dati alla mano – di ottenere rendite importanti, le più alte attualmente sul mercato.

Investire in azioni oggi è semplice, perché puoi farlo direttamente con un broker CFD, senza complicazioni e sfruttando anche la vendita allo scoperto, ovvero andando eventualmente a guadagnare anche quando il mercato azionario è invece in perdita.

Trade.com – puoi testare anche con il conto demo gratis – ti permette di andare ad investire sul mercato azionario scegliendo tra tutti i migliori mercati, come quello americano, quello tedesco, quello francese, quello giapponese e quello italiano.

Investire 10.000 euro anche in azioni vuol dire:

  • Approfittare di rendimenti molto alti, soprattutto su orizzonti temporali medio-lunghi;
  • Poter diversificare molto facilmente, scegliendo azioni tra comparti diversi e soprattutto tra mercati diversi;
  • Poter vendere e comprare istantaneamente, tramite un semplice click.

Sono vantaggi molto importanti, che purtroppo gli altri mercati non sono affatto in grado di offrirti, fatta qualche rara o rarissima eccezione.

4. Impara a modulare il tuo rischio: scegli di investire su più mercati con la diversificazione

Le banche non te lo diranno, o te la proporranno all’interno di prodotti molto poco convenienti come i fondi comuni di investimento.

La diversificazione è la chiave definitiva per chi vuole investire riducendo i rischi.

Scegliendo infatti dei prodotti finanziari che sono ciclici e anticiclici o che comunque rispondono a condizioni di mercato differenti, puoi andare a ridurre i rischi insiti nell’investimento finanziario e anche massimizzare gli eventuali profitti.

Come investire 10.000 euro al meglio differenziando? Bisogna scegliere sempre un broker in grado di offrire accesso al massimo numero di mercati.

Che intendiamo dire? Intendiamo dire che con un broker come Trade.com che offre più di 2.100 asset avrai una maggiore facilità per andare a diversificare il tuo portafoglio.

5. Il Forex può aiutare il tuo portafoglio ad ottimizzarsi

Il mercato valutario è il mercato che oggi al mondo ti offre le maggiori possibilità in termini di investimento. Si tratta infatti del mercato che muove più denaro e che è maggiormente liquido.

Certo, presenta particolarità importanti e non è in genere un mercato sul quale dovresti andare ad investire tutti i tuoi 10.000 euro.

Però puoi sfruttarlo, magari in proporzioni vicine al 10%, per rendere il tuo portafoglio più dinamico e per approfittare delle occasioni che si presenteranno nel corso delle tue giornate di trading.

Sul nostro sito potrai trovare tutte le migliori strategie per investire in borsa, che ti permetteranno di capire come funziona questo mercato e come puoi sfruttarlo al meglio per le tue operazioni.

6. Chi fa da se fa per tre: impara ad investire per avere il meglio dai mercati – anche con 10.000 euro

I mercati sono sempre una guerra di informazioni e chi decide di studiare meglio e di più finisce per ottenere migliori risultati.

Non affidarti mai a chi gestisce il tuo portafoglio per conto tuo e ha in genere dei conflitti di interessi nella scelta dei titoli che devono essere inseriti in portafoglio.

Impara a fare da solo, seguendo le nostre guide, oppure affidati a sistemi di risparmio semi-gestito che sono decisamente più intelligenti e trasparenti.

Un esempio su tutti è il copy trading di eToro – testalo qui con un conto demo gratis, che ti permette di andare ad investire copiando quelli che sono i trader che hanno ottenuto i migliori risultati.

Questa è ad oggi la migliore delle possibilità che hai se vuoi investire senza conoscere molto dei mercati e soprattutto se vuoi affidarti a chi ha più esperienza di te.

Si tratta di un’altra esperienza di assoluta qualità, che ti offre molto di più di quello che ti può offrire la banca!

7. Criptovalute: opportunità da sfruttare nel modo giusto

Le criptovalute come appunto Bitcoin, oppure Ethereum e XRP, sono una ottima possibilità per chi è alla ricerca di investimenti che sono leggermente più rischiosi ma che potrebbero offrire rendimenti davvero elevati.

Siamo davanti ad una grande opportunità che però va colta nel modo giusto.

Evita di fare trading sugli exchange oppure ancora di andare a investire in mining o in altre truffe.

Oggi hai a disposizione quello che è il mondo dei CFD sulle criptovalute, come quelli che sono offerti da 24option su tutte le principali criptovalute, che ti permettono di trattare Bitcoin & co. come se fossero dei normalissimi asset finanziari.

Ricordati però che le criptovalute sono un asset mediamente rischioso e che dunque dovrai cercare metodi e sistemi per integrarli in portafogli più articolati.

8. Gli indici sono un ottimo sistema per un investimento diversificato e con rischi minori

Vuoi investire direttamente su un’intera borsa o comunque sull’economia quotata di un intero paese? Gli indici sono una delle migliori soluzioni che hai a disposizione, perché ti permettono di avere in un solo titolo l’andamento medio di un’intera borsa.

NASDAQ, NYSE, DAX, FTSE MIB e moltissimi altri, per scegliere in assoluta autonomia il tuo mercato di riferimento e avere effettivamente in portafoglio l’andamento di decine se non centinaia di aziende.

Facciamo l’esempio di S&P 500, indice americano che raccoglie le prime 500 aziende degli Stati Uniti. Con un solo titolo avrai un titolo effettivamente differenziato, che non dovrai seguire ogni giorno e che fondamentalmente sarà tanto più conveniente quanto meglio andrà l’economia americana e mondiale.

Anche in questo caso il miglior intermediario per le tue operazioni sugli indici è un buon broker CFD. Se sei alla ricerca di indici, ancora una volta è eToro il miglior broker – controlla tu stesso con il conto demo gratis – che ti permette di scegliere tra tutti i migliori indici presenti a livello mondiale.

9. Materie prime: oro e petrolio sono adatti anche per chi vuole investire solo 10.000 euro

Fino a qualche tempo fa, le materie prime erano un investimento adatto soltanto a chi aveva milioni di euro da mettere sul piatto della bilancia.

I contratti minimi partivano da 100.000 USD e dunque erano completamente off limits per chi investiva somme più ridotte.

Oggi invece, sempre grazie ai Contratti per Differenza, puoi andare ad investire senza alcun tipo di problema anche somme ridotte, anche poche decine di euro.

Con le materie prime hai semplicemente l’imbarazzo della scelta: puoi scegliere oro perché anticiclico, oppure ancora il petrolio perché tendenzialmente ciclico. Puoi anche scegliere di investire in materie prime alimentari, come soia, granturco, grano, cacao, caffè.

Il mondo delle materie prime è uno di quelli che sono più adatti a strategie a supporto di portafogli più tranquilli e articolati.

Scopri le materie prime offerte da Trade.com – anche con un conto demo gratis, con il quale investire 100.000 USD virtuali prima di passare al capitale reale.

10. Il conto demo è fondamentale: anche se hai esperienza parti sempre da qui

Il conto demo è qualcosa di fondamentale per chi vuole cominciare a giocare in borsa per conto proprio 10.000 facendo così pratica servendosi di una demo gratuita.

Il conto demo infatti ti permette di andare ad investire capitale virtuale e di fare esperienza sui mercati prima di investire il tuo capitale faticosamente risparmiato.

Di seguito troverai quelli che riteniamo i migliori conti demo per iniziare a fare trading online:

  1. eToro – conto demo in meno di 1 minuto – non devi lasciare carta di credito oppure altri tipi di impegnative. Puoi iniziare subito a fare trading, anche con gli strumenti di copy trading;
  2. 24option – conto demo sempre gratis – per andare ad investire su tutti gli asset che offre questo straordinario broker e senza alcun tipo di limitazione sulla sua piattaforma ufficiale;
  3. Trade.com – broker con più di 2.100 asset – per chi è alla ricerca di un broker che possa davvero offrire accesso a tutti i migliori mercati presenti sul mercato;
  4. Markets.com – demo gratis per sempre] – altro grande broker CFD che permette di investire su moltissimi mercati e con una piattaforma facile ma ricca di possibilità e strumenti.

Parti subito con un conto demo e successivamente comincia ad organizzare il tuo portafoglio!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *