Investire al ribasso in borsa

Investire a ribasso in borsa? Certo, è un sistema che fa molto gola soprattutto mentre stiamo attraversando tempi particolarmente burrascosi, almeno in relazione all’economia.

Ma come funziona nei fatti? È difficile farlo? Ci sono dei broker che ci permettono di investire con queste strategie anche se non abbiamo decine di migliaia di euro da mettere sul tavolo?

Sì, ci sono. Ti offre questa straordinaria opportunità, ad esempio eToro (qui per aprire subito una demo gratis), broker di grande qualità che è da sempre tra quelli che consigliamo più di frequente ai nostri lettori.

Non potremo però limitarci a questo, perché investire al ribasso, o meglio, vendere allo scoperto, è una tecnica di quelle che riteniamo fondamentali per chi investe e che appunto approfondiremo al massimo possibile.

Investire al ribasso in borsa - IMG by ©Investireinborsa.org
Investire al ribasso in borsa – è possibile? Guida completa

Capirai anche su quali asset effettivamente potrai investire in borsa puntando sul ribasso, perché non è possibile sempre e soprattutto non è possibile con qualunque tipo di operatore.

La piccola anticipazione con la quale chiudiamo la nostra introduzione è che, ad esempio, investire al ribasso con la banca è praticamente impossibile, se non avendo degli account speciali che offrono soltanto a chi ha davvero tanto da investire.

Oggi, e questa è una buona notizia, il mondo del trading avanzato è diventato decisamente più democratico ed è per questo motivo che tutti, anche i piccolissimi risparmiatori, possono pensare di utilizzare queste tecniche.

Tecniche che, in un solo click, ti offre anche un broker come Capital.com (qui per la sua demo), broker di eccellente qualità che ti offre un conto con capitale virtuale, da aprire subito, se vorrai seguire al meglio la nostra guida.

Puoi investire allo scoperto o al ribasso, a patto che tu lo faccia con il broker giusto

Certo che puoi investire al ribasso, certo che puoi vendere allo scoperto come fanno appunto tutti i migliori investitori, quelli che trovi sui giornali specializzati e che hanno una gestione avanzata del loro capitale.

Non devi però farlo con il primo intermediario che capita.

PIATTAFORME PER INVESTIRE

Nota importante: Gli esperti di Investireinborsa.org hanno selezionato per te i migliori broker che ti offrono questo tipo di possibilità, broker che abbiamo testato in primissima persona nella nostra redazione e che in genere utilizziamo anche per le nostre operazioni.

Broker che hanno diversi grandi pregi: sono legali, sono relativamente semplici da utilizzare, offrono grandi piattaforme e sono conosciuti sui mercati.

E tutti ti offrono la possibilità di andare ad investire su tutti i principali mercati del mondo, con le migliori piattaforme.

Che vuol dire investire al ribasso o allo scoperto?

Partiamo con una questione definitoria. Non faremo come quei libri di scuola o universitari che offrono definizioni incomprensibili, che poco lasciano a chi vuole operare sui mercati.

Partiremo con un esempio. Immaginiamo di aver valutato per le azioni Apple un futuro non esattamente roseo.

Magari non credi nel successo dell’ultimo modello di iPhone appena presentato, o credi che nel management del gruppo di Cupertino qualcosa cominci a scricchiolare.

Credi che dal valore attuale che viaggia intorno ai 250 dollari, la singola azione del gruppo potrebbe arrivare a 230 dollari nel giro di pochi giorni.

Con un conto di trading normale, non avresti modo di poter dar seguito a questa intuizione. La banca infatti ti permette soltanto di acquistare, e conseguentemente di puntare sul rialzo.

Quando scegli invece un broker come Trade.com (che puoi testare anche in demo), con un solo click puoi decidere sia di… comprare, sia invece di vendere, anche se non hai nessun tipo di azione Apple in portafoglio.

Investire al ribasso e vendere allo scoperto vuol dire semplicemente questo. Inserire un ordine di vendita su azioni che non abbiamo in portafoglio. Che per le piattaforme moderne, vuol dire semplicemente che non stai puntando sul rialzo dell’azione sottostante, ma sul suo ribasso.

Se vuoi renderti conto immediatamente di quello che vuol dire fare vendita allo scoperto, puoi anche aprire una demo gratis con IQ Option, broker di grande qualità che permette davvero a tutti di investire al top.

Anche quando si hanno capitali non enormi da investire. Perché:

  • Ti offre 10.000 euro di capitale virtuale per investire, per testare le tue strategie e per capire come funzionano i mercati;
  • Propone conti reali a partire da 10 euro: una somma estremamente bassa, con la quale la tua banca non ti farebbe probabilmente neanche varcare l’uscio;
  • Ordini a partire da 1 euro: non devi per forza investire centinaia di euro nello stesso asset. Con 1 euro puoi già aprire un ordine!

Investire al ribasso: si può fare solo in momenti di crisi?

Passiamo agli aspetti più analitici della nostra guida sull’investire al ribasso.

Possiamo garantirti che, essendo ormai nella divulgazione finanziaria da parecchi anni, sappiamo che l’interesse per gli investimenti al ribasso cresce a dismisura proprio durante i momenti di crisi grave dei mercati.

E questo è ovviamente normale. Perché appunto quando tutti i mercati stanno andando male, è ovvio che in molti cerchino di sfruttare un’occasione che è servita letteralmente su di un piatto d’argento.

Occasione che puoi ovviamente valutare anche da subito con il conto demo di eToro, un broker che offre forse il sistema più semplice per fare trading allo scoperto e puntando sul ribasso.

La risposta però alla domanda che ci siamo posti è NO. Non è soltanto durante i momenti di crisi che possiamo sfruttare efficacemente le possibilità che vengono offerte dalla vendita allo scoperto.

  • Le azioni e gli altri asset possono perdere valore anche mentre gli altri titoli stanno crescendo;
  • Anche durante le crisi ci sono titoli che comunque continuano a crescere.

Abbiamo ritenuto queste due precisazioni necessarie, perché al contrario di quello che raccontano guru da strapazzo che nei fatti non hanno mai versato neanche un euro su un conto di trading, fare soldi con la vendita allo scoperto non è automatico.

Ci sono da fare infatti le stesse identiche considerazioni che faremmo di fronte alla possibilità di investire invece sul rialzo di determinate azioni o altri titoli.

Ancora una volta, come sempre facciamo, non possiamo che consigliarti di testare le tue strategie anche quando si parla di investimenti al ribasso.

Testarle nel senso di scegliere un buon conto demo come quello di Capital.com e cominciare soltanto dopo essere certo di aver avuto una buona intuizione, a fare trading sul serio con capitale reale.

Non è eccessiva prudenza, ma una raccomandazione che facciamo a tutti i nostri lettori che non hanno magari ancora accumulato una certa dimestichezza con i mercati.

Oggi che l’opportunità di fare trading di test seriamente, non vediamo perché non approfittarne.

Perché sopratutto se non hai ancora esperienza, dovrai necessariamente andare a farti le ossa cercando di rischiare il meno possibile.

Investire al ribasso è rischioso?

Sì, nel senso che a dispetto di quello che potrebbero dirti guru e offerte truffaldine, in realtà ogni tipo di investimento incorpora una certa percentuale di rischio.

Percentuale di rischio che deve essere necessariamente valutata anche in relazione agli asset che andiamo a scegliere per le nostre operazioni.

L’investimento al ribasso ha rischi esattamente identici a quello classico. Investire allo scoperto infatti non presenta affatto rischi maggiori rispetto a quelli che incontreresti ad esempio con un investimento invece al rialzo.

A fare la differenza da un lato saranno gli asset che andrai a scegliere, dall’altro la tua strategia.

Perché come ripetiamo sempre sul nostro sito, una buona strategia di diversificazione dell’investimento è assolutamente necessaria per chi vuole investire riducendo al minimo i possibili rischi.

E per investire al meglio diversificando, non puoi che scegliere un broker come Trade.com, che offre più di 2.200 titoli a listino, un broker che ti offre tutte le migliori opportunità del mercato finanziario per organizzare un portafoglio davvero degno di nota.

Su quali tipi di titoli puoi investire al ribasso?

Non ci sono limitazioni di sorta per investire appunto nel mondo del trading al ribasso.

I migliori broker CFD infatti ti permettono di investire al meglio su una vastissima gamma di titoli, gamma così vasta che appunto neanche le banche meglio fornite sono in grado di offrirti:

  • Forex: nel Forex l’investimento al ribasso è integrato da sempre. Non è una novità e da quando è stato possibile comprare e vendere valute online, c’è sempre stata abbinata la possibilità di vendere allo scoperto;
  • Azioni: è forse questo il mercato che più interessa a chi vuole investire allo scoperto. Volubile, volatile, instabile. Quando c’è crisi è in genere il mercato azionario a ballare di più;
  • Commodities, ovvero quelle che dalle nostre parti chiamiamo materie prime. Puoi investire al ribasso sul petrolio, sul gas, sull’oro e l’argento e anche su un enorme numero di materie prime alimentari. Broker come Capital.com – da testare anche in demo, sono broker che ti offrono tutto il meglio di questi mercati anche se vuoi puntare sul ribasso!
  • Criptovalute: tutti i migliori broker che ti consigliamo sulle nostre pagine sono broker che offrono Bitcoin e tante altre criptovalute, sulle quali, ancora una volta, poter puntare… al contrario.Quando Bitcoin crolla, e questo capita relativamente spesso, potrai comunque sfruttare la straordinaria opportunità offerta da broker come eToro (qui per il trading in criptovalute).

Tutti gli asset che vengono offerti dai broker CFD possono essere oggetto di vendita allo scoperto, anche con leva. Non esistono differenze tra l’investimento al rialzo o al ribasso con questo tipo di broker.

Siamo davanti a broker estremamente elastici, che hanno come obiettivo primario quello di offrire il top degli strumenti ai propri investitori.

Perché ti consigliamo di fare investimenti al ribasso con broker CFD?

È semplice. In realtà sono gli unici broker che ti permettono di farlo.

Perché i contratti per differenza, che non sono acquisto diretto di titoli ma rappresentano soltanto il valore del titolo sottostante, sono nati proprio per questo scopo.

Ovvero offrire il top dell’elasticità a chi investe. Chi sceglie i broker CFD può infatti:

  • Investire allo scoperto e dunque al ribasso con un solo click;
  • Investire su frazioni di azioni: non dovrai sborsare magari centinaia di euro per una sola azione. Ti basteranno pochissimi euro per investire su ogni tipo di titolo;
  • Investire su tutti i migliori mercati: perché come abbiamo visto poco sopra, non dovrai limitare il tuo campo di azione. Avrai davvero tutti i migliori titoli del mercato a tua completa disposizione;
PIATTAFORME PER INVESTIRE

Investire allo scoperto o al ribasso è da speculatori?

Purtroppo continuiamo a sentirne di tutti i colori, soprattutto dai giornali finti moralisti, che indicano negli speculatori il vero male dell’economia moderna.

Abbiamo una sorpresa per te. Se hai problemi morali con l’investimento, non dovresti investire affatto. Perché anche quando stai comprando azioni al rialzo stai speculando.

Speculare altro non vuol dire che investire per guadagnare, e finché non ti trasformerai in un ente benefico, dovrai necessariamente fare pace con la tua coscienza in questo senso.

Ancora una volta vogliamo dimostrarti però con i fatti la solidità di quello che stiamo dicendo.

Aprendo una demo con Trade.com (qui per averla subito gratis) potrai subito investire con capitale virtuale in entrambi i sensi, per renderti conto di come le due cose siano assolutamente identiche.

Conclusioni e opinioni finali sull’investimento al ribasso

Possiamo sicuramente andare ad investire al ribasso su un gran numero di titolo oggi. Ed è sicuramente una pratica che moltiplica le possibilità di successo.

Quello che ci teniamo a ricordarti in chiusura del nostro approfondimento di oggi è che appunto dovremo necessariamente tenere conto di tutto quello che abbiamo analizzato.

Ovvero partire da un buon broker, magari proprio con un conto demo, e cominciare a prendere le misure a questo, per molti nuovo, modo di investire.

Integrandolo possibilmente sempre nelle nostre potenziali strategie, senza che appunto ci debba essere per forza una crisi in corsa per approfittarne.

Continua a seguirci, perché come sempre andremo ad analizzare quelli che sono i migliori servizi, i migliori broker e i migliori strumenti che hai oggi a disposizione per fare trading online.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *