Investimenti ad alto rendimento: Consigli pratici

Sei a caccia di investimenti ad alto rendimento e non sai come muoverti sui mercati?

Nella guida di oggi ci occuperemo su cosa conviene investire ad alto tasso di rendimento; andremo quindi ad analizzare tutti quelli che sono appunto i migliori investimenti per chi è a caccia di rendimenti dall’alto tasso di rischio.

Non si tratterà di una guida che potrà rispondere alle esigenze di tutti, perché appunto non ci limiteremo ad invitare a questo o quell’acquisto, ma spiegheremo anche nel dettaglio come inserire tali prodotti all’interno dei nostri portafogli di investimento.

Gli investimenti ad alto rendimento fanno ovviamente gola a tutti, ma nella nostra guida, che abbiamo redatto insieme ai nostri esperti, non possiamo che analizzare anche quella che è l’altra faccia della medaglia.

Investimenti ad alto rendimento - IMG by ©Investireinborsa.org

Guida agli investimenti ad alto rendimento

Gli investimenti che potenzialmente possono rendere molto, sono investimenti che sono infatti caratterizzati da un livello di rischio più alto.

Come bilanciare le due cose? Come cercare di ottenere davvero i rendimenti più alti da questo tipo di strumenti?

Lo vedremo nel corso della nostra guida di oggi, che abbiamo redatto in 8 consigli fondamentali, che potrai anche mettere subito in pratica.

Se non hai già un portafoglio e una gestione degli investimenti tramite un broker, puoi anche testare il conto demo di eToro, gratis e disponibile in meno di 1 minuto, per mettere subito in pratica i consigli che andremo ad offrirti nel corso della nostra guida di oggi.

Prima di continuare ti mostriamo in anteprima la lista dei migliori brokers per investire in borsa.

Vediamo insieme in 8 punti il nostro vademecum per investire su titoli a alto rendimento potenziale.

1. Rendimento e rischio vanno sempre di pari passo

Il rendimento e il rischio vanno sempre di pari passo. Questa è una legge ineludibile dei mercati finanziari, il che vuol dire che dovrai necessariamente cercare di trovare un equilibrio tra le due forze.

Non credere mai a chi ti parla di investimenti ad alto rendimento che non siano corredati da altrettanti rischi, perché si tratterebbe di una soverchia bugia, che non avrebbe alcun tipo di corrispondenza nella realtà.

Vale la pena correre questi rischi? Se dovessimo impostare una buona strategia, anche per il medio e lungo periodo, sicuramente sì.

Certo è che quello di cui dovrai tenere conto è il fattore rischio personale:

  1. Quanto sei disposto a perdere dei capitali che hai investito?
  2. Quanto è necessario quel capitale al tuo benessere? Sono denari che sono necessari per il tuo futuro? O sono capitali che puoi facilmente accantonare?

Sono domande alle quali può rispondere soltanto chi investe personalmente. Non consigliamo mai di delegare questo tipo decisioni ad un promotore finanziario o a qualche esperto bancario o online.

Chi fa da sé fa sempre per tre, anche in questo specifico frangente, ed è proprio per questo motivo che ti consigliamo di fare sempre trading online, soprattutto sui titoli a più alto rendimento, possibilmente con una piattaforma che ti permetta di investire su tutti i mercati che ritieni validi.

Puoi sicuramente farti aiutare dai segnali, come quelli offerti da 24option (vai qui per scoprirlo), senza che appunto però questi vengano presi come oracoli infallibili.

2. Il risparmio gestito ad alto rischio è (quasi) una truffa

Oggi, nostro malgrado, abbondano strumenti proposti dalle banche, tramite fondi comuni di investimento e dalle assicurazioni, sotto forma di unit linked, che sono potenzialmente ad alto rendimento.

Anche questi non possono che andare ad offrire, di conseguenza, un profilo di rischio molto elevato.

Si potrebbe pensare di affidarsi appunto ad un prodotto gestito, perché appunto amministrato da sedicenti esperti che dovrebbero, almeno sulla carta, gestire i nostri investimenti meglio di noi.

Scopri invece come funziona il trading sociale di eToro (investire copiando le operazioni degli altri).

In realtà però i dati parlano chiaro: i fondi comuni di investimento e soprattutto le polizze unit linked hanno rendimenti più bassi dell’investimento gestito in proprio, a parità di rischio.

E come se non bastasse questo, applicano delle condizioni molto svantaggiose per chi investe, tra le quali non possiamo che citare le arcinote commissioni, che possono facilmente superare nel caso delle polizze anche il 2% annuo.

Stesso identico discorso ovviamente per i fondi comuni.

il nostro consiglio è quello dunque, anche e soprattutto se siamo effettivamente alla ricerca di un prodotto ad alto rendimento, di organizzare un portafoglio con un broker che ti metta a disposizione un gran numero di titoli.

Trade.com te ne offre più di 2.200, anche attraverso conto demo, per comporre davvero un portafoglio dal rischio modulato, come si addice a chi è a caccia di investimenti ad alto rendimento.

3. Sul lungo periodo le azioni possono dare grandissimi soddisfazioni

Passiamo al primo consiglio di carattere tecnico e operativo. Il mercato borsistico, quello dove vengono scambiate le azioni delle migliori imprese del mondo, è un mercato che può offrire rendimenti molto alti, anche e soprattutto sul medio e lungo periodo.

Siamo davanti ad un mercato che le banche consigliano sempre meno di frequente, proprio perché meno conveniente per loro e più conveniente per il cliente, un mercato che appunto non ha alcun tipo di limite per quanto riguarda la composizione del portafoglio e della scelta dei titoli comparto per comparto.

Oggi inoltre, nel caso in cui dovessi decidere di orientarti verso un broker CFD come la piattaforma di eToro o lo stesso Markets.com (rinnovato nella sua veste grafica), avresti a disposizione tutte le principali borse del mondo, con commissioni che difficilmente superano i pochi centesimi.

Puoi anche scegliere un broker che ti permetta effettivamente e efficacemente di fare trading su questo specifico mercato e che abbia molti titoli da offrirti, tra quelli a più alto rendimento, senza grandi commissioni.

Markets.com ha un gran numero di azioni – più di 1.000 e ti permette inoltre di fare trading senza commissioni, pagando un piccolissimo spread tra acquisto e vendita.

4. Le materie prime sono volatili e dunque potenzialmente ad alto rendimento

Altra questione è quella che riguarda appunto le materie prime, ovvero quegli asset che vengono in genere utilizzati in ambito industriale come semilavorati oppure che, come nel caso dei preziosi, sono considerati come riserva di valore.

Tutti conoscono sicuramente l’oro, anche se non è ovviamente l’unica materia prima che abbiamo a disposizione oggi sui mercati.

Oggi con un broker di qualità puoi sicuramente andare a investire anche su argento, platino, rame, ma anche petrolio, gas naturale e anche su tutte le principali materie prime alimentari. Qui sotto puoi consultare la lista dei migliori broker per investire online sui mercati.

Non ti inganneremo dicendoti che si tratta di un investimento facile. Non lo è, anzi, è forse uno dei mercati più complicati per chi ci arriva per la prima volta.

Ma i rendimenti possono essere davvero molto alti, dato che si tratta appunto di asset che risentono fortemente di ogni tipo di problema politico, industriale o estrattivo.

Anche in questo caso scegliere un buon broker, che ti offra un conto di pratica adeguato per investire, può fare davvero la differenza. Per questo motivo appunto ti consigliamo di sceglierne uno che possa davvero fare al caso tuo e di testare con una demo gratis prima di cominciare ad investire.

eToro ti offre ad esempio un conto demo gratis, un conto che ti permette anche di fare trading sulle criptovalute come fanno appunto i professionisti.

Siamo davanti ad uno degli asset con i livelli di rendimento più interessanti che abbiamo mai visto.

Cliccando qui puoi approfondire sul loro sito ufficiale.

5. Il Forex è un mercato potenzialmente esplosivo, soprattutto in termini di alti rendimenti

Il Forex è un mercato che non perderà mai il suo fascino. Stiamo infatti parlando di quello che è effettivamente il mercato di elezione per liquidità e per velocità delle operazioni, nonché del mercato che appunto muove la più grande quantità di denaro ogni giorno.

Questo è un enorme vantaggio per chi investe anche non avendo grossissimi capitali alle spalle, perché appunto potremo fare trading intelligentemente e senza temere che i pesci grossi siano in grado appunto di influenzare il mercato.

Siamo appunto avanti ad un grandissimo mercato, che tutti i migliori broker come 24option o il broker Markets.com ti mettono effettivamente a disposizione per i tuoi investimenti, senza costi aggiuntivi e senza alcun tipo di limitazione.

Con il Forex puoi andare ad investire su tutte le principali valute mondiali, come Dollaro USA, Euro, Yen Giapponese, Franco Svizzero, etc.

E se sei a caccia di alti rendimenti potrai sempre cercare di sfruttare le opportunità offerte dalle valute più esotiche.

Tutti i migliori broker, quelli che abbiamo appunto citato nel corso della nostra guida, sono in grado di offrirti appunto la possibilità di accedere al mercato del Forex.

Uno di quelli che consigliamo più spesso per questo tipo di investimenti è sicuramente 24option – qui per aprire con lui un conto di pratica gratis, un broker di grandissima qualità, che ti offre inoltre, sempre gratuitamente, la migliore piattaforma del mondo per il trading online.

Parliamo di MetaTrader 4, piattaforma che appunto è la preferita dai professionisti e da parte di chi investe sul serio.

Aprendo un conto qui puoi usare gratis la piattaforma MetaTrader 4 e fare pratica.

6. Le criptovalute possono essere una grossa opportunità

Non è vero che il treno delle criptovalute è passato. Sarà sicuramente vero che chi acquisto Bitcoin per pochi centesimi oggi è milionario, e che di occasioni di questo tipo probabilmente non ne capiteranno più.

Ma è altrettanto vero che questo mercato continua ad offrire dei rendimenti molto elevati, soprattutto a chi sa muoversi con la vendita allo scoperto, ovvero puntando anche sul ribasso di queste criptovalute. A questo indirizzo puoi approfondire la conoscenza di eToro, piattaforma specializzata in questo.

Siamo dunque davanti ad un gruppo di asset che oggi devono essere considerati a tutti gli effetti degli asset finanziari.

Questo per dire che tutti i migliori broker di oggi come Trade.com o il broker eToro – (qui per il sito) ti permettono di investire su Bitcoin, XRP di Ripple, Litecoin, Bitcoin Cash e tutte le principali valute che sono scambiate appunto sui mercati finanziari.

Siamo dunque davanti davvero ad una grandissima opportunità, una opportunità che dovremo però sempre dosare in relazione al rischio.

Saremmo dei folli – o peggio degli imbroglioni – se ti dicessimo che ti basterà comprare un po’ di criptovalute per trovarti milionario tra pochi mesi.

Dovrai, anche in questo caso, andare ad analizzare i mercati e ad investire secondo buoni criteri.

E ti ricordiamo che tutti i migliori broker che citiamo nel corso di questa pagina sono broker che ti permettono di investire su questo specifico mercato.

Puoi provare a fare trading su Bitcoin con Trade.com, piattaforma di grandissima qualità, che è tra quelle che più di frequente consigliamo sulle nostre pagine.

Non avrai limiti di sorta e potrai testare i tuoi investimenti semplicemente andando ad investire appunto con capitale virtuale, almeno all’inizio.

7. Occhio alle obbligazioni dei paesi in via di sviluppo: il rischio è troppo alto rispetto al potenziale rendimento

Per alcuni anni (e in realtà anche ora), le banche hanno spacciato come prodotti ad alto rendimento obbligazioni di paesi con i conti sconquassati, pensando di fare un buon servizio per i loro clienti.

In realtà chi ha acquistato obbligazioni turche, russe, argentine o venezuelane, si è sempre ritrovato con dei grossissimi segni meno sul portafoglio da gestire.

Anche quando gli stati in questione – è il caso ad esempio di Turchia e Russia – non sono falliti.

Questo perché ci sono diversi livelli di rischio che si aggiungono a quello di base, quando si acquista un’obbligazione.

Come ad esempio il rischio di cambio, che potremmo spiegare in modo davvero semplice: quando acquisti debito russo in Rubli, non solo stai scommettendo sulla capacità della Russia di restituire il debito, ma stai anche scommettendo sulla capacità di questo paese di mantenere stabile il valore del rublo.

Quante volte accade? Molto raramente, soprattutto quando l’orizzonte temporale da prendere in considerazione è quello di una obbligazione a lunghissima scadenza.

Quando la banca, della quale in un mondo normale dovresti poterti fidare, ti offre appunto un’obbligazione di questo tipo, rimanine alla larga, perché appunto non sempre tutti i rischi che sono insiti in questi strumenti vengono esplicitati.

E se vuoi investire in questa o quella economia, meglio affidarti agli indici. Ne trovi una ottima selezione anche su eToro – broker che offre un grandissimo listino (approfondisci qui) e che ti permette di investire accertandoti personalmente dei rischi che dovrai necessariamente correre a caccia del rendimento più alto.

8. I rendimenti passati NON SONO MAI INDICE dei rendimenti futuri

Chiudiamo questa nostra rassegna sugli investimenti ad alto rendimento ricordando quella che è una legge immutabile dei mercati, perché anche in questo senso è molto facile farsi imbrogliare, soprattutto da pessimi soggetti senza scrupoli.

Il rendimento che un determinato titolo ha avuto nel passato non è mai indice del rendimento che avrà nel futuro. Se ha guadagno molto, magari moltissimo, in passato – non è detto appunto che riuscirà a ripetere tali performance anche in futuro.

E lo stesso vale ovviamente anche per le perdite, che appunto potrebbero non proseguire per sempre.

Quindi quando scegli un investimento ad alto rendimento, prendi sempre con le pinze quello che è avvenuto in passato in termini di rendimenti e prova a svolgere un’analisi il più possibile indipendente, un’analisi che appunto ti permetterebbe di avere un quadro a mente lucida della questione.

E prima di investire anche soltanto 1 euro, con banche o con altri tipi di istituti, preoccupati di testare le tue strategie con un conto demo gratuito.

Markets.com ti permette di aprirlo in meno di 1 minuto, così come ti permettono di farlo tutti gli altri broker che abbiamo citato nel corso della nostra guida.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *