Come guadagnare in Borsa

Come guadagnare in borsa? Quali sono le strategie migliori che utilizzano i professionisti per massimizzare i profitti? Come operare al meglio sui mercati azionari di tutto il mondo?

Nella guida di oggi affronteremo tutti gli argomenti, i punti fondamentali e i segreti che utilizzano i veri professionisti che investono in borsa, per ottenere dei flussi di cassa costanti e importanti, minimizzando il rischio e controllando il mare in tempesta che spesso sono in mercati.

Una guida completa, che ti aiuterà a comprendere, anche se sei alle primissime armi, quali sono i meccanismi che regolano la borsa, che regolano i guadagni e che permettono ai più accorti e a chi studia di più di ottenere i migliori risultati.

Investire oggi in borsa è una scelta ideale praticamente per ogni tipo di investitore, sia per chi ha capitali ridotti a disposizione, sia per chi invece ha capitali più importanti. Un mercato ricco di opportunità per tutti e che consente praticamente a chiunque di dire la sua.

Ci preoccuperemo anche di individuare i migliori broker e i migliori intermediari che possono accompagnarci in questa avventura, broker storici e leggendari come 24option (clicca quì per un’anteprima completa del sitoqui per il sito in anteprima) che ti permettono di ottenere le stesse identiche condizioni dei professionisti con minimi di investimento davvero esigui.

Di cosa parleremo in questa guida sul guadagno in borsa?

Prima di addentrarci in quella che sarà la parte più specifica della nostra guida, sarà sicuramente utile per i nostri lettori avere contezza di cosa parlerà in dettaglio la nostra guida, un breve sommario da consultare al fine di aiutare l’organizzazione del discorso e dell’apprendimento.

  1. Che vuol dire investire in borsa: dovremo necessariamente partire con una disamina di cosa voglia dire investire in borsa e di quali siano i fondamentali per farlo. Tutti crediamo cosa voglia dire giocare o investire in borsa, ma siamo in pochi a comprenderne i risvolti finanziari;
  2. Investire in borsa è rischioso?: prima di pensare ai guadagni, dovremo necessariamente affrontare un tema più spinoso, ovvero quello della limitazione dei rischi e delle perdite;
  3. Le tecniche e le modalità per guadagnare in borsa: quali sono tecniche, segreti e trucchi che dobbiamo utilizzare per investire sui mercati come i professionisti? Quali sono le migliori possibilità che abbiamo come piccoli e medi investitori per operare correttamente sul mercato?
  4. Piattaforme per investire in borsa: ci sono moltissime piattaforme per investire in borsa, alcune utili per noi, altre che invece non sono affatto utili. Scegliere una buona piattaforma web come quella di eToro – clicca quì per il sito ufficiale in anteprima, è molto diverso dall’utilizzare piattaforme scadenti per investire in borsa;
  5. Banche e borsa: si può davvero ricorrere agli strumenti che vengono offerti dalla banca per investire in borsa? Quali sono i vantaggi e gli svantaggi di questa soluzione? Come rapportare la banca alla nostra necessità e volontà di guadagnare in borsa?
  6. Guadagnare in borsa con il day trading ( trading giornaliero ): con l’arrivo delle piattaforme online a disposizione di tutti e soprattutto a zero commissioni, tutti possono cimentarsi con il day trading. Con broker come IQ Option – qui per il sito ufficiale in anteprima assoluta puoi investire ad esempio a commissioni zero, il meglio per chi vuole fare trading intraday e che dunque deve stare molto attento a quanto paga per ogni singola operazione.

Ci sono moltissimi argomenti che dovremo affrontare per essere completamente esaurienti sul tema guadagnare in borsa. Continua a leggere. Il nostro cammino sta per partire.

Che vuol dire investire in borsa?

Come abbiamo annunciato poco sopra, partiremo da quello che è l’argomento di base quando parliamo di guadagnare in borsa. Che vuol dire investire in borsa?

Investire in borsa vuol dire comprare e vendere azioni, cercando ovviamente di trarre profitto da queste operazioni. Le più grandi società a livello mondiale si quotano appunto in borsa, ovvero vendono parte delle loro azioni societarie sul mercato, dove tutti possono acquistarle.

Il valore di queste quote, per le società che sono appunto quotate, cambia di continuo, seguendo le leggi finanziarie di tutti gli asset che sono negoziabili sul mercato:

  • Domanda: più persone ci saranno a volere una determinata azione, più il suo valore salirà;
  • Offerta: più persone vogliono vendere azioni che hanno in portafoglio di una determinata azienda, più il loro valore scenderà.

Ci sono ovviamente un gran numero di fattori che possono influenzare domanda e offerta di un determinato titolo, alcune delle quali sono sicuramente razionali (l’aumento o la diminuzione del fatturato, la chiusura di un importante contratto, etc.) e altre invece che sono più irrazionali, come appunto il sentiment del mercato.

Per quanto riguarda questo ultimo punto, vale la pena di ricordare in questo frangente che molti broker di qualità oggi sono in grado di offrirti un’analisi del sentiment del mercato in tempo reale. Un esempio di questo è quanto viene offerto da eToro – approfondisci qui cosa ha da offrire il broker, un broker che è in grado di offrirti una piattaforma più che completa in termini di social trading, che ti permette di sapere in qualunque momento come stanno investendo, su una determinata azione, gli altri trader.

Investire in borsa può far guadagnare? Certo, basta partire da questo assunto di base, ovvero che bisogna comprare a prezzo inferiore di quello al quale poi potremo rivendere le azioni acquistate.

Un concetto semplice, che è però il fulcro intorno al quale non gira soltanto l’investimento in azioni, ma più in generale tutte le operazioni che riguardano la finanza e il risparmio.

Scarica il manuale ( ultimo ) del trader a GRATIS cliccando quì.

Il guadagno in azioni e in borsa non è certo

Ricordati inoltre che le azioni sono molto diverse, ad esempio, dai conti deposito e dalle obbligazioni. In quel caso, a meno di fallimento di chi ha emesso il titolo, hai un guadagno certo, già calcolabile nel momento in cui hai acquistato il titolo.

Con le azioni, il cui prezzo fluttua, questa certezza non c’è. Potresti portare a casa il 10% in poche settimane di trading, come potresti invece sudare le proverbiali sette camicie per guadagnare un misero 2% annuo.

Ovviamente a fare la differenza in questo specifico campo sono le abilità del singolo trader. Si può sicuramente guadagnare in borsa: il quanto è determinato dalle circostanze di mercato e dall’abilità di chi fa operazioni di compravendita.

Per il kit professionale ( gratuito ) di 24option clicca quì – è consigliato da Investireinborsa.org.

Investire in Borsa per guadagnare: è rischioso?

Non ci stancheremo mai di ripetere che di fronte ad ogni investimento finanziario, c’è sempre un rischio connesso. Anche le banalissime obbligazioni statali italiane comportano un rischio, quello che l’Italia non sia più in grado di restituire il denaro che ha ottenuto in prestito. Così come Poste Italiane può subire un crack finanziario e non essere più in grado di ottemperare a quanto promesso con i suoi buoni fruttiferi.

Sarebbe dunque bugiardo dire che le azioni non sono rischiose: anzi, comportano rischi sul breve periodo che sono in genere molto più alti di quelli di strumenti più semplici. Perché allora in tanti si dirigono verso questo mercato per investire i propri risparmi?

Ci sono diverse risposte a questo tipo di questione:

  1. A rischi più alti corrispondono guadagni mediamente più elevati: la legge fondamentale della finanza e dei mercati è sempre la stessa – i rischi più alti devono essere retribuiti con potenziali guadagni altrettanto elevati. Per questo motivo molti puntano in borsa, anche su aziende che presentano al momento rischi davvero importanti;
  2. I rischi possono essere mitigati: con un buon portafoglio differenziato – che puoi creare con broker che ti mettano a disposizione molti asset, come ad esempio Trade.com – qui per andare sul suo sito ufficiale, puoi effettivamente investire andando ad abbatter i rischi, o comunque tenerli decisamente sotto controllo;
  3. L’investimento in azioni può fare parte di una strategia più ampia, una strategia che ti permette di investire non solo in questa categoria di titoli, ma anche aggiungere investimenti in materie primeobbligazioniForex o altro tipo di mercato. Anche in questo caso scegliere un broker in grado di farti investire con tutto è essenziale. eToro – puoi testarlo qui con il suo conto demo gratis, ti offre investimenti avanzati su tutti questi mercati, incluse le migliori azioni del mondo.

Primo passo: decidere quanto si vuole rischiare

Da qui in avanti procederemo passo per passo per capire come guadagnare in borsa. Partiamo dalla base, ovvero capire cosa fare del capitale che abbiamo deciso di destinare alla borsa.

Il primo quesito alla quale dobbiamo rispondere è assolutamente personale: quanto siamo disposti a rischiare per investire in borsa? Quanto è essenziale mantenere il capitale che abbiamo investito anche nel breve periodo? Vogliamo investire o meno su titoli più rischiosi?

Messa così, la risposta sembrerebbe semplice. Nessuno vorrebbe rischiare e tutti vorrebbero andare a investire senza problemi e senza rischi. Correre rischi però è essenziale su ogni mercato, come abbiamo detto poco sopra infatti, ad ogni rischio corrisponde un guadagno potenziale, ovvero chi più rischia, più ottiene dai mercati.

Scegliere quanto rischiare non è semplice: dobbiamo infatti comprendere quanto sia fondamentale il capitale che stiamo investendo e se potesse servirci anche nel breve periodo.

Discorso ovviamente diverso se invece il capitale che vogliamo impiegare in borsa possiamo mantenerlo sui mercati per periodi più lunghi: in questo caso correre rischi sul breve periodo diventa molto meno complicato.

Non possiamo fare al posto tuo queste considerazioni: siamo infatti davanti a qualcosa di personalissimo, che puoi valutare soltanto tu in primissima battuta.

Visita questo indirizzo per conoscere il servizio segnali di 24option.

Secondo passo: scegliere una piattaforma che ti consenta di operare sui mercati al meglio

Il secondo passo non può che essere quello di scegliere un buon broker per fare trading sul mercato della borsa. Siamo davanti ad una scelta non sempre semplice, dato che ci sono moltissime variabili di cui tenere conto.

Niente paura però, perché ci siamo noi ad aiutarti nella scelta. Innanzitutto assicurati che i broker che stai valutando abbiano i seguenti requisiti:

  1. Licenza valida in Europa: non fidarti dei broker senza licenza, perché sono broker che operano al di fuori della legge. Questo vuol dire che non avrai alcun tipo di tutela legale, né tanto meno possibilità di rifarti nel caso in cui questi spariscano con il tuo capitale. La questione è davvero di fondamentale importanza. I broker seri e che possono esserti di supporto per guadagnare in borsa, sono broker con licenza CySEC o FCA. 24option ti offre una piattaforma completa con licenza CySEC, il che vuol dire che potrai investire con tutte le migliori tutele offerte al mondo ai risparmiatori;
  2. Piattaforma adeguata: che si tratti di una piattaforma proprietaria privata, oppure di una piattaforma come MetaTrader 4, la preferita dai professionisti, devi essere certo che il broker che stai per scegliere ti offra davvero il meglio per operare sui mercati. IQ Option offre MetaTrader 4 gratuitamente, anche a chi ha appena cominciato e anche se vuoi testare le tue capacità con un conto demo gratuito;
  3. Asset e mercati: i broker che scegli per investire sul mercato azionario devono offrirti la più grande varietà di asset possibile. Con questo intendiamo che dovrai provare a individuare broker che ti mettano a disposizione molto di più delle azioni italiane. Perché dovrai costruirti, come ti abbiamo, un portafoglio davvero diversificato. Trade.com offre oltre 2.100 titoli sui quali investire, una scelta irraggiungibile per qualunque tipo di piattaforma bancaria;
  4. Costi e commissioni: le commissioni e i costi sono parte integrante della scelta di un buon broker. Investire bene per poi vedersi sottrarre ogni tipo di profitto dall’intermediario, non è un bel quadro. Oggi però hai a disposizione davvero dei broker a 0 commissioni, che ti permettono di investire con costi finali molto bassi. eToro applica spread bassissimi e 0 commissioni – vai quì per approfondire – che ti permettono di investire e guadagnare anche con l’intraday senza pagare delle somme enormi;
  5. Sicurezza: i broker devono offrirti sempre il massimo della sicurezza informatica. Per questo sono da prediligere, ancora una volta, soltanto quei broker che rispondono agli standard che sono fissati dall’UE per quanto riguarda l’investimento e la protezione degli account;
  6. Leva finanziaria: è uno strumento che, se utilizzato correttamente, permette di operare con anche maggiori potenzialità sui mercati. Tutti i broker migliori che consiglieremo e che abbiamo consigliato nel corso di questa guida sono broker che offrono il massimo della leva finanziaria consentita sui mercati europei;
  7. Vendita allo scoperto: è una tecnica molto importante, perché ti permette di andare ad investire sulle azioni e guadagnare anche quando queste sono in perdita. Ricordati che si tratta di un’esclusiva offerta dei migliori broker CFD e che dunque la tua banca non potrà in alcun modo offrirti un servizio di questo tipo. Chi sceglie di investire in borsa e di guadagnare, dovrebbe sempre tenere a mente le possibilità offerte dalla vendita allo scoperto;

Seguendo queste linee guida potrai davvero andare ad investire in borsa e massimizzare i tuoi guadagni grazie al supporto perfetto da parte di chi, come intermediario, ti offre soltanto il meglio.

Ma, ricapitolando, quali sono le piattaforme consigliate dal nostro team per investire in borsa ? Le trovi nella tabella seguente.

La nostra guida su come guadagnare in borsa però non può esaurirsi qui. È per questo motivo cheti consigliamo di continuare a leggere il nostro approfondimento.

Terzo passo: creare una strategia di successo

Non avere una strategia per investire in borsa vuol dire avere la strategia perfetta per fallire. Che fare allora? Semplice, cominciare a studiare, sia attraverso il broker, sia attraverso le informazioni che troverai su questo sito, le migliori strategie per il trading online ( vai quì per un pack completo di strumenti per iniziare ) e per guadagnare in borsa.

Per necessità di brevità, in questa guida riassumeremo soltanto le più importanti famiglie di investimenti, per poi rimandarti a quelle che sono le guide più approfondite che gli esperti del nostro sito hanno preparato per te in separata sede.

  1. Strategie di brevissimo periodo: lo scalping: lo scalping è una strategia che prevede il guadagno di pochi centesimi per ogni operazione, ripetendo però questo guadagno per decine di volte all’ora. Si tratta di una strategia di respiro brevissimo, che punta tutto sull’analisi tecnica del grafico. Chi sceglie di operare con queste specifiche strategie, dovrà necessariamente trovare un broker che gli permetta di farlo. Non tutti sono adatti;
  2. Strategie di breve periodocome guadagnare con il trading intraday. Discorso relativamente diverso invece per quanto riguarda le strategie per guadagnare in borsa con l’intraday, strategie che prevedono l’apertura e la chiusura della stessa posizione entro la giornata. Si tratta comunque di una strategia di breve periodo, sulla quale l’analisi tecnica del grafico la fa da padrona;
  3. Strategie di medio periodo dinamiche: per chi vuole operare con una strategia che può comprendere operazioni che durano anche per settimane, pur non rinunciando a cogliere opportunità estemporanee che potrebbero presentarsi sui mercati;
  4. Strategie di lungo periodo: sono le strategie del cosiddetto cassettista, ovvero strategie che puntano al lungo e lunghissimo periodo, puntando in genere su titoli che crescono poco ma costantemente.

Scegliere come operare non è una scelta facile. Per questo motivo ti consigliamo, prima di prendere una scelta definitiva, di testare le tue strategie con un conto demo. Più avanti vedremo nello specifico cosa vuol dire andare ad operare con un conto demo – che ti viene offerto comunque da tutti i migliori broker attualmente disponibili sulla piazza.

24option ti offre un conto demo a costo zero ( scoprilo quì – 100.000 euro saldo virtuale ) – puoi aprirlo e cominciare ad organizzare il tuo portafoglio e la tua strategia.

Perché non puoi guadagnare molto investendo in borsa con la banca

Prima di passare agli argomenti successivi, ci teniamo particolarmente ad indicarti i motivi peri quali dovresti cercare di rimanere lontano dalle banche se il tuo obiettivo è davvero quello di operare in borsa e guadagnare.

Le banche oggi sono diventate micro-mercati che puntano esclusivamente alla vendita dei cosiddetti prodotti di risparmio gestito, prodotti che sono convenienti soltanto per chi appunto li vende e li gestisce.

Per questo motivo ci viene offerto sempre meno di frequente l’investimento in borsa quando ci presentiamo in banca: nonostante le altissime commissioni richieste, per le banche sono molto meno convenienti.

Perché non investire dunque in banca se vuoi guadagnare in borsa?

  1. Costi: sono molto alti rispetto ai broker specializzati. Parliamo di commissioni che sul mercato italiano superano facilmente i 19 euro per trade e che sui mercati internazionali più esotici possono superare anche i 90 euro per la singola operazione. Di contro con i migliori broker online spendi pochissimi centesimi per ogni operazione, quelli rappresentati dallo spread tra prezzo di acquisto e di vendita. Ad esempio con 24option puoi investire a zero commissioni – risparmiando migliaia di euro l’anno rispetto alla banca;
  2. Piattaforme molto scadenti: le piattaforme che sono offerte dalle banche sono scadenti, poco ricche di strumenti, inadatte alla vera analisi tecnica e soprattutto molto indietro rispetto a quanto viene offerto dai broker specializzati. Senza dover necessariamente citare MetaTrader 4, basterebbe guardare a quanto offre eToro con la sua piattaforma social trading di assoluto livello, per renderci conto di come la banca sia purtroppo rimasta indietro;
  3. Listini scarni: i listini offerti dalle banche potrebbero anche sembrare ben assortiti, ma in realtà offrono per la larghissima parte prodotti come i fondi comuni di investimento, prodotti capestro e che comunque non hanno nulla a che vedere, neanche indirettamente, con l’investimento in borsa. I migliori broker ti possono offrire più di 2.100 asset reali, come fa Trade.com. Una bella differenza per chi vuole investire nel modo corretto;
  4. No vendita allo scoperto: come abbiamo detto poco sopra, la vendita allo scoperto è uno strumento fondamentale per chiunque voglia davvero guadagnare in borsa, perché permette di sfruttare anche i momenti negativi di mercato o di un determinato titolo. Le banche non offrono questa opportunità, così come non possono offrire neanche leva finanziaria. Il risultato? Molte meno opportunità per generare profitti sui mercati;

Le banche non sono affatto nostre amiche, almeno quando si tratta di voler investire in borsa nel modo corretto.

Si può guadagnare in borsa?

Certo che sì e lo si può fare anche se si è ancora dei principianti. Questo però vuol dire avere voglia, tempo e forza di apprendere concetti, teorie e strategie e soprattutto avere autocontrollo nel cercare di applicare passo per passo una buona strategia.

Tutti possono ottenere degli ottimi risultati in borsa, anche se non si tratta assolutamente di qualcosa di automatico.

Dovrai infatti persistere, modificare le tue strategie quando ce ne sarà bisogno e continuare ad informati. La buona notizia è che oggi puoi farlo senza problemi, perché hai effettivamente a disposizione moltissimi strumenti per farlo, compreso il sito che stai leggendo in questo momento.

Visita questo indirizzo per una risorsa di formazione iniziale completa.

E’ possibile con il trading intraday ?

Lo abbiamo già menzionato poco più sopra, ma visto la grande importanza dell’argomento, ci teniamo a ribadirlo: il trading intraday o day trading, è la negoziazione mediante la quale una determinata posizione viene aperta e chiusa nel corso della stessa giornata.

Noi di Investireinborsa.org realizziamo le nostre guide informative adatte sia ai principianti che ai più esperti; consigliamo il day trading altamente speculativo e, pertanto, consigliato solo a quei traders che abbiamo una propensione al rischio piuttosto alta.

Rispondendo alla domanda in appendice diciamo: si è possibile guadagnare con l’intraday e anche cifre piuttosto elevate ma è essenzialmente rivolto a traders più esperti che sappiano seguire costantemente l’andamento dei mercati e sappiano prendere decisioni affrettate come immediata conseguenza di analisi analitiche.

Esistono diversi strumenti che agevolano le operazioni d’analisi giornaliere sui mercati – questo pacchetto è la soluzione perfetta ( vai quì per conoscerlo ).

Il trading giornaliero per esser posto in essere in maniera adeguata richiede che il trader abbia una struttura ben organizzata, lucidità mentale ( che la si raggiunge dopo anni di esperienza nel trading, ndr ), disponibilità al rischio elevata, e intere giornate da dedicare solo ed esclusivamente a quest’attività ( trader come lavoro ).

Non si può pensare di fare trading giornaliero soltanto per poche ore disponibili, si corre il rischio di non sfruttare la finestra di mercato favorevole perchè impegnato in altre attività, perdendo così il momento opportuno per aprire o chiudere una posizione.

In definitiva diciamo, se sei un principiante: parti dallo studio didattico e inizia a fare trading mediante conto demo con importi elevati a leva bassa ( max 1:10 ) e inizia a capire i meccanismi.

Puoi aprire quì il conto demo con 100.000 euro in saldo virtuale, ed iniziare a conoscere come si muove il mercato sui grafici, anticipandone le mosse ( ovviamente a tuo favore… per guadagnarci ).

Conclusioni: come guadagnare in borsa? Tempo, studio e costanza

Alla fine della guida ci sentiamo di rivelarti quello che è il segreto di chi opera davvero in borsa con successo e riesce a conseguire dei buoni guadagni.

Studio, tempo e costanza: sono queste le tre chiavi che faranno di te un buon trader e che ti permetteranno, se lo vorrai, di vivere di trading.

Nessun trucco, nessuna magia, nessun sistema incredibile per diventare milionari in pochi giorni. Anche i mercati finanziari, come il tuo lavoro, sono una cosa seria e come tali vanno trattati.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *