Investire in Ripple: guida completa al Trading

Vuoi investire in Ripple ma non sai da dove cominciare? Ti chiedi come si muovano i migliori professionisti del trading? Non sai quali sono i canali che puoi sfruttare al top per puntare a questo mercato?

Nella guida di oggi ci occuperemo proprio di questo, perché siamo davanti ad una delle criptovalute più popolari del momento e a una di quelle che sembrano avere le migliori prospettive per il futuro.

Vediamo insieme quali sono i migliori intermediari e broker per investire in Ripple e anche nelle altre criptovalute, in una guida preparata dai nostri esperti, sia per soddisfare la sete di conoscenza di chi vuole muovere i primi passi, sia per aiutare chi sa già investire.

NOTA: il meglio che puoi fare in questo momento è di aprire una demo gratis con eToro, uno dei migliori broker che ti permettono appunto di investire al top su Ripple e criptovalute nonché il top in quanto ad altri mercati.

Ricordati anche che l’estrema popolarità di Ripple ha portato molti truffatori a sfruttarne il nome per offrire falsi investimenti. E anche di questo parleremo, perché dovremo offrire la nostra esperienza ai nostri lettori anche per riconoscere eventuali truffe.

Guida all'investimento in Ripple - IMG by ©Investireinborsa.org
Guida su come investire online in Ripple

Sempre rendo come obiettivo quello di sfruttare i migliori broker per questo tipo di investimenti. Come anche Capital.com (qui la demo), altro broker di grandissima qualità e uno dei primi al mondo per gli investimenti in Ripple e in criptovalute.

Vuoi investire in Ripple? Ecco per te i migliori broker per cominciare da subito

Se non stai più nella pelle e magari vuoi iniziare a fare investimenti su Ripple da subito, puoi scegliere uno qualunque dei broker che abbiamo inserito nella nostra tabella.

PIATTAFORME PER INVESTIRE

Nota importante: quelli che vedi in tabella sono tutti broker che abbiamo testato personalmente e che permettono davvero a tutti di accedere a questo e ad altri mercati. Broker di grandissima qualità che offrono il top per il mondo del trading online.

Senza preoccupazioni, perché appunto saremo nelle mani di intermediari autorizzati e costantemente controllati dalle autorità di vigilanza.

Di cosa parleremo in questa guida sugli investimenti in Ripple

Ci sono molti argomenti che dovremo necessariamente analizzare per andare ad investire sulla criptovaluta XRP (è la sigla che identifica Ripple).

Perché siamo pur sempre davanti ad un asset di prima fascia, ad un titolo che deve essere trattato, come vedremo, al pari di tutti gli altri che abbiamo avuto modo di analizzare nel corso della nostra ormai lunga carriera.

Tutti pensano di sapere come funziona Ripple e perché dovrebbe essere considerata una criptovaluta di qualità. Noi non ne siamo certi e per questo partiremo appunto con un breve ripasso.

  • Perché non investire tramite gli exchange: gli exchange negli anni sono diventati molto popolari, soprattutto tra nerd e smanettoni. Noi però non riteniamo che si tratti di un modo di investire consono per chi impegna capitali seri.

Nella guida di oggi capiremo perché non consigliamo di investire appunto con questo tipo di intermediari.

La vendita allo scoperto è uno degli strumenti più interessanti per chi fa trading online, uno strumento che permette davvero a tutti di fare trading anche quando il mare è in tempesta, ovvero quando chi non può permettersi di investire allo scoperto è costretto a tirare i remi in barca.

  • Come investire in Ripple senza spendere in commissioni: perché come avremo modo di vedere tra pochissimo, uno dei problemi enormi per chi vuole investire in Ripple è che gli exchange chiedono delle commissioni enormi, commissioni che non trovano alcun tipo di giustificazione e che possono rendere impossibile il guadagno.

Non ti preoccupare ora di questo, perché abbiamo individuato in eToro un intermediario praticamente a costo zero, un intermediario che permette a tutti di accedere ai mercati senza spendere che un piccolissimo spread tra acquisto e vendita.

Ci sono molti argomenti che dovremo andare ad affrontare per offrire ai nostri lettori la possibilità di saperne di più sulle migliori criptovalute e su Ripple.

Per questo motivo ti consigliamo di continuare a leggere la nostra guida.

Perché investire in Ripple?

Il mondo delle criptovalute è uno dei più affollati di novità, da qualche anno a questa parte.

Ognuno sembra pronto a pubblicare la sua criptovalute e ci sono stati anche diversi schemi piramidali e truffatori che hanno approfittato della grande popolarità del settore.

Ripple è però diversa. Parliamo di una società ampiamente capitalizzata, che ha dalla sua parte tutti o quasi i big del settore bancario e che appunto si propone, tramite il suo network, di risolvere problemi importantissimi del sistema di pagamenti internazionale.

Ripple andrebbe dunque considerato in qualità di NETWORK e non soltanto nelle qualità di XRP, che è la sua criptovaluta di riferimento.

Siamo davanti ad una criptovaluta che:

  • È affidabile: perché governata da un’impresa seria e che per dimensioni ormai potrebbe cominciare a giocarsela con diverse banche di media grandezza;
  • Ha prospettive future importanti: perché appunto la sua portata e il suo apprezzamento crescono con il tempo, cosa che appunto rende questa specifica criptovaluta come una delle più interessanti al mondo;
  • È una delle migliori per rendimenti passati: il che ovviamente non deve tradursi necessariamente in rendimenti futuri, ma che è comunque un buon punto di partenza.

Ti basterebbe d’altronde controllare su Capital.com (qui per la demo gratis) per renderti conto di come Capital.com sia effettivamente uno dei gruppi più importanti del mondo nel settore delle criptovalute.

Oppure, in alternativa, potresti sempre aprire una demo gratis con Trade.com, un grande broker che permette a tutti di accedere non soltanto a quanto viene offerto dalle migliori criptovalute, ma più in generale su tutti i migliori mercati del mondo.

L’investimento in Ripple? Deve essere fatto sempre e soltanto con intermediari concreti e legali

Prima di passare agli aspetti più tecnici, è necessario andare ad investire qualche minuto sulla scelta dei giusti intermediari per andare ad operare appunto con broker di livello come eToro.

Non tutti gli intermediari possono essere considerati come affidabili e prima di investire anche soltanto 1 euro, dovrai essere certo di due fatti:

  • Licenza valida in UE: siamo davanti ad una condizione non negoziabile. Perché appunto a poco serve andare ad investire se di fronte non abbiamo un broker con licenza per operare in UE. IQ Option è uno di questi(qui per testarlo in demo), un grandissimo broker anche perché legale e con licenza;
  • Società riconoscibile e con sede in UE: la sede in UE è un altro aspetto fondamentale, perché appunto soltanto i broker europei ci permettono di essere tranquilli e sicuri, perché vengono appunto controllati giorno per giorno dalle autorità.

Perché non investire in Ripple tramite gli exchange

Come abbiamo anticipato poco sopra, gli exchange sono appunto uno dei canali più naturali per andare ad investire su quelli che sono i migliori asset del mondo delle criptovalute, Ripple compreso.

Siamo davanti ad un canale che però purtroppo non ha alcun tipo di senso, almeno per chi vuole investire.

funzionamento della criptovaluta ripple
Cos’è e come funziona Ripple

Siamo davanti appunto a intermediari che presentano tutta una serie di problemi, che vanno dalla sicurezza alle commissioni, passando anche per gli strumenti offerti.

Per il momento dobbiamo necessariamente ricordarti che investire con eToro (qui per iniziare gratis) ti permette di avere condizioni decisamente migliori rispetto a quelle che vengono offerte dagli exchange.

1. Gli exchange sono rischiosi, sia per fare trading con Ripple, sia sulle altre criptovalute

Siamo davanti a sistemi che sono per loro natura molto rischiosi. Perché appunto non c’è il livello di sicurezza che viene appunto offerto dai broker CFD.

E dato che gli exchange possono muovere ogni giorno milioni di euro, sono uno degli obiettivi preferiti da parte degli hacker e dei malintenzionati.

Siamo appunto davanti a strutture molto problematiche, con diversi casi di proprietari che hanno chiuso bottega di nascosto e che sono fuggiti con il bottino.

Tutto un altro mondo invece andare ad investire con broker come Capital.com (qui il kit formativo gratis), che permettono di avere il massimo della sicurezza e che non possono essere in alcun modo essere attaccati dagli hacker.

2. Con gli exchange paghi anche il 10% di commissioni su Ripple

Altro problema enorme è quello delle commissioni. Siamo infatti davanti a commissioni che fanno dal 2 al 5% per ogni singolo trade.

Il che vuol dire che per fare un doppio trade abbiamo già pagato in commissioni il 10% in termini di commissioni.

Siamo davanti a commissioni veramente altissime, soprattutto se paragonate con quelle di eToro (ZERO!), dove paghi appunto soltanto un piccolissimo spread tra acquisto e vendita.

3. Poca varietà di altri titoli. Puoi investire solo in Ripple e criptovalute

Ripple? È sicuramente un ottimo asset, uno di quelli più interessanti per chi vuole fare trading. Ma questo non vuol dire che possiamo investire su questo specifico asset e basta.

Perché appunto il modo migliore di fare trading è quello di andare a investire in modo diversificato.

E per farlo avrai bisogno di chi può offrirti molto di più di un semplicissimo exchange di criptovalute.

Trade.com ad esempio offre più di 2.200 titoli – con il quale poter andare a comporre un portafoglio davvero diversificato.

4. Piattaforme, vendite allo scoperto, strumenti per il trading: gli exchange non hanno nulla

Vale anche la pena stare a sottolineare il fatto che gli exchange non offrono che una piccola interfaccia e senza alcun tipo di strumentazione utile per l’analisi, oppure ancora per andare ad investire scegliendo altri tipi di strumenti.

Siamo davanti al nulla più assoluto e totale, mentre invece i broker di qualità possono offrirti:

  • Grandi piattaforme per gli investimenti, come ad esempio possiamo fare con il web trader di eToro, facile da usare ma ricchissimo di strumenti;
  • Vendita allo scoperto: è lo strumento che permette a tutti di investire al top, perché appunto permette a tutti di portare a casa profitti anche quando i mercati vanno male;

Manca molto, anzi moltissimo, troppo per considerare gli exchange un valido canale per andare ad investire.

Sempre attenzione alle truffe a tema Ripple

Ripple non è ovviamente una truffa, ma comunque devi prestare la giusta attenzione a chi ti propone investimenti con rendimento garantito a tema Ripple.

Perché? Perché la popolarità di questo specifico asset ha attirato come mosche truffatori professionisti, truffatori con pessimi intenzioni e che possono metterti le mani in tasca lasciandoti completamente al verde.

Stanne alla larga e scegli soltanto quelli che sono i migliori broker per fare trading su Ripple. Come eToro (che qui ti offre anche una demo gratis).

Per chi è adatto l’investimento in Ripple?

Non tutti gli investimenti sono adatti a tutti. Anzi.

E soprattutto quando si parla di criptovalute ti consigliamo di andare a controllare che sia davvero il tipo di investimento che può fare al caso tuo.

  • Rischio: anche se Ripple è una criptovaluta molto solida, ci sono comunque dei rischi dei quali dovrai tenere conto prima di investire;
  • Profitti: la legge fondamentale dell’economia è che appunto a determinati rischi corrispondono eventuali profitti più alti. Ripple è ideale appunto per chi vuole fare profitti di grandi dimensioni, conscio dei rischi.

Non dovrai comunque essere certo che questa sia una buona idea per i tuoi capitali subito.

Potrai testare tutto con una demo gratuita come quella di Capital.com. Puoi andare ad investire con i migliori broker, che permettono di testare il tutto con capitale virtuale, prima di andare ad operare con capitale reale.

Opinioni finali: investire in Ripple può essere più che buono

Chiudiamo ricordandoti che in questa guida hai trovato tutto quello di cui hai bisogno per andare a muovere i primi passi nel mondo delle criptovalute.

Primi passi che dovrai andare a compiere con sicurezza ma anche con attenzione. Ripple può essere sicuramente un ottimo asset sul quale investire.

Basta avere contezza di quello che si fa ed evitare di dar troppo ascolto a sedicenti guru, che non hanno alcun interesse se non quello di ripulirti il conto in banca!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *