ASX 200

ASX 200 è un indice di cui, colpevolmente, troppo poco si parla. E diciamo questo proprio perché sulle piazze australiane sono disponibili molti titoli di qualità, che sono degnamente rappresentati proprio da questo indice.

Che dire allora di ASX 200? Non dovremmo già considerare una prova inconfutabile della sua grande qualità il fatto che è incluso nei titoli che possono essere scambiati su eToro (qui anche in demo gratis)?

Sì, perché questo indice è sempre presente davvero su tutti i migliori broker di qualità.

E anche per noi, che siamo letteralmente agli antipodi dell’Australia, possiamo appunto scegliere di investire su questo specifico titolo.

ASX 200 - IMG by ©Investireinborsa.org
La nostra guida completa all’indice di borsa australiana ASX 200

Un titolo del quale parleremo non solo attraversando le questioni più tecniche, ma anche cercando di capire perché è storicamente importante.

Vediamo insieme, con una guida sempre dettagliata come ti abbiamo abituato, senza modestia, noi di Investireinborsa.org.

Una premessa importante: se vuoi investire su ASX 200 scegli sempre il broker giusto

Ma come possiamo fare a essere sempre certi di fare tutte le scelte giuste per massimizzare le nostre possibilità di successo in borsa?

Questa è una domanda davvero ricorrente e per cui, a nostro parere, esiste solo una risposta possibile: se vogliamo partire con il piede giusto, quello che dovremo fare è affidarci a un broker CFD tra quelli più conosciuti e rispettabili.

Avere successo nel mondo del trading online significa sicuramente avere a propria disposizione gli strumenti giusti, come quelli che ti offrono i broker che ti presentiamo qui sotto:

PIATTAFORME PER INVESTIRE

Cosa rende questi broker così affidabili e sicuri? Ci sono una serie di caratteristiche comuni che ci permettono di affermare che scegliere un operatore di questo tipo sia sempre la scelta migliore, ovvero:

  • Licenza europea: questi broker sono tutti dotati delle licenze necessarie per svolgere le loro attività di mediazione finanziaria, sempre nel rispetto di tutte le leggi attualmente in vigore;
  • Hanno tanti titoli: offrono ai propri clienti la più completa e vasta raccolta di titoli e indici su cui investire;
  • Li abbiamo testati personalmente: il nostro staff di esperti li ha verificati uno per uno, proprio per garantirti la massima affidabilità.

Se intendiamo quindi investire in maniera seria e accessibile, quello che dovremo fare non sarà altro che scegliere quindi un partner di alto livello, in modo da poter sempre contare sul supporto di un vero professionista che ci consigli al meglio su come investire il nostro capitale.

Se vuoi pensarci ancora, magari constatando con i tuoi occhi tutti i vantaggi che ti offre un broker, puoi ovviamente farlo in qualsiasi momento: ti basterà aprire un conto gratis di investimento, il tutto a costo zero.

ASX 200: cenni storici, particolarità e caratteristiche

ASX 200 è l’indice appunto raccoglie i 200 titoli con maggiore capitalizzazione sulla borsa di Sydney.

È un indice relativamente giovane, perché nato soltanto nel 2000. Ma in soli 20 anni diventato appunto l’assoluto punto di riferimento per chiunque voglia investire sui titoli australiani, inserendone solo uno in portafoglio.

Si tratta poi di un indice che è soppesato in base alla capitalizzazione dei titoli che vi sono inclusi. E dove dunque un’azienda con una capitalizzazione maggiore ha ovviamente un peso specifico maggiore.

Curioso anche il fatto che ASX 200 offre da sempre anche una piattaforma educativa, dove poter investire con 50.000 dollari australiani per imparare a fare trading. Si chiama Sharemarket, dove però la componente ludica è sicuramente superiore a quella educativa.

Per investire su ASX 200, uno dei broker più adatti resta senza dubbio il noto IQ Option (che dispone anche di una demo gratis), un operatore che sarà in grado di offrirti:

  • Conto demo con 10.000 euro di capitale virtuale: uno strumento utilissimo per fare pratica a costo (e rischio) zero, simulando una vera giornata in borsa del tutto fedele a quanto accade realmente;
  • Conto reale con soli 10 euro: per iniziare a investire realmente ti basteranno solo 10 €;
  • Ordini reali da 1 euro: una somma bassissima, che rappresenta al meglio quanto i broker abbiano rivoluzionato il mondo del trading, rendendolo più accessibile a tutti.

Quanti titoli troverai nel ASX 200?

Dal nome dovrebbe essere chiaro che appunto all’interno di ASX 200 sono contenuti 200 titoli. È uno degli indici più ampi del mondo e sicuramente il più ampio sulla borsa australiana.

Questo vuol dire che appunto potrai andare ad investire su un titolo che rappresenta molto da vicino l’andamento dell’intera borsa di Sydney.

Puoi inoltre andare a controllare la composizione di questo specifico indice con una demo gratis come quella di Investous, uno dei migliori broker che ti permette di accedere anche a questo indice.

La lista dei titoli viene aggiornata?

Certo, e in maniera costante.

È infatti compito dei broker quello di offrire ai propri clienti sempre il massimo, e ciò passa anche appunto dal proporre ai propri clienti delle occasioni di investimento sempre nuove e valide.

Quando poi vorrai verificare con i tuoi occhi quale sia la reale composizione di un indice, potrai in ogni momento farlo aprendo un conto demo con eToro.

Quali sono le azioni più importanti di ASX 200?

Altro fatto molto interessante di questo indice è che i titoli che sono maggiormente capitalizzati sono quasi tutti appartenenti a diversi comparti.

C’è dunque la possibilità di andare ad investire in un solo titoli che è già relativamente diversificato.

Quali sono le azioni più interessanti di questo indice?

  • Commonwealth Bank: la banca più importante del continente oceanico, capitalizzata per circa 130 miliardi di dollari australiani e autentico gigante anche sull’orizzonte internazionale;
  • BHP BILLINTON LTD: attiva nel settore delle estrazioni minerarie e quotata anche nel Regno Unito, negli USA e anche in Sudafrica. Una multinazionale di dimensioni enormi e forse l’impresa mineraria più importante del mondo;
  • Wesfarmers LTD: holding industriale di proporzioni enorme che oggi conta una capitalizzazione di oltre 40 miliardi di dollari australiani;
  • Teslra: attiva nel settore delle comunicazioni. La controparte australiana di TIM;
  • Rio Tinto: anche questa attiva nel settore minerario, anche se di dimensioni decisamente ridotte rispetto a BHP;
  • Woodside Petroleum: attiva nel settore energetico e dell’estrazione di petrolio.

I settori sono molto diversificati, anche se comunque rappresentano quelli che sono i pezzi pregiati dell’economia australiana, ovvero servizi bancari e finanziari, nonché appunto attività minerarie e telco.

Inoltre, i broker ti offrono anche la possibilità di investire su azioni singole invece che su indici.

Prendiamo come esempio a questo proposito eToro, che permette di fare trading in azioni sia direttamente sia tramite CFD: un operatore di altissimo livello e che ti permetterà anche di investire sulle azioni che, ogni giorno, vengono scambiate nelle borse estere.

Perché scegliere proprio un broker CFD per investire in ASX 200?

Vediamo adesso quali sono, più nel dettaglio, tutte le ragioni per cui il nostro consiglio resta quello di scegliere uno dei seguenti broker per i propri investimenti:

PIATTAFORME PER INVESTIRE

Questi sono tutti broker che non solo abbiamo provato personalmente, ma anche che ormai da anni rappresentano il meglio che questo settore ti offre: siamo lontani dalle condizioni scadenti che ci offrono le banche, che davvero non ci sentiamo in alcun modo di consigliare.

Grandi piattaforme, sempre

Il primo rande vantaggio è legato alle tecnologie che ti possono mettere a disposizione i broker.

Se le banche utilizzano ancora degli strumenti antiquati e inadatti, gli operatori che ti abbiamo segnalato dedicano molte energie a perfezionare sempre di più i loro strumenti, in modo che anche tu possa avere sempre al tuo servizio il meglio che ci sia sul mercato.

Un broker CFD come Investous, che offre appunto MetaTrader 4, ci offrirà persino la più nota e performante piattaforma di sempre – davvero non male se consideriamo quanto poco ci costerà!

Costi e commissioni: con i broker CFD risparmi davvero molto

A proposito di costi, un altro grande punto a favore dei broker è la loro capacità di offrirti questi strumenti senza costi aggiuntivi – mentre le banche faranno di tutto per ridurre all’osso i tuoi guadagni a colpi di tasse e commissioni, certe volte davvero esorbitanti.

Con broker del livello di eToro, che ti offre spread bassissimi, potrai invece investire sempre a costo praticamente nullo, permettendoti di vivere questa esperienza nel mondo della finanza in maniera sempre bilanciata e serena.

Puoi investire anche con poco

Infine, è importante ricordare che scegliendo un broker per investire in borsa basteranno solo 10 € per iniziare: una vera e propria rivoluzione che, nei fatti, ha permesso a sempre più piccoli risparmiatori di cimentarsi con il trading online.

Operatori come ad esempio IQ Option (qui per una demo gratuita) sono davvero riusciti a cambiare il mondo della finanza, aiutando anche chi non ha a disposizione grosse cifre di diventare un trader a tutti gli effetti.

Conclusioni e opinioni finali su ASX 200

Ora sai tutto quello che ti serve per poter partire con il piede giusto nel mondo della finanza online.

Ovviamente sta a te decidere se e in che modo farlo, ma quando vorrai, saprai che in questo articolo avrai sempre a portata di mano tutta una serie di indicazioni fondamentali per fare al meglio il tuo ingresso in questo eccitante mondo.

Continua a seguire Investireinborsa.org: sulle nostre pagine virtuali troverai sempre tantissimi consigli su come investire al meglio, in modo che la tua esperienza nel mondo del trading sia sempre positiva e fruttuosa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *