AEX

AEX è l’indice che rappresenta più da vicino l’andamento della borsa di Amsterdam.

La borsa di un paese non di enormi dimensioni e che ha un PIL lontanissimo da quello dei paesi più popolosi europei.

E allora perché tanto interesse verso questo mercato e questo indice? Ha davvero senso inserire AEX nel nostro portafoglio?

Perché lo offrono broker di grandissimo spessore, come il solito eToro (che qui puoi utilizzare anche in demo gratis)?

In realtà la borsa dei Paesi Bassi è una delle più rilevanti in Europa, proprio perché in grado di ospitare non solo moltissime aziende storiche olandesi, ma anche di attirare molte aziende di altri paesi.

Una borsa interessantissima, della quale oggi parleremo attraverso il suo indice più rappresentativo, AEX appunto.

AEX - IMG by ©Investireinborsa.org
La nostra guida completa all’indice di borsa olandese AEX

Vedremo insieme non solo gli aspetti più tecnici di questo indice, ma anche le curiosità, le particolarità e in ultima istanza anche le più importanti caratteristiche.

Quelle che differenziano questo indice dagli altri europei.

Sempre avendo davanti però la possibilità di investirci con broker di qualità, come quelli che citiamo sempre sulle nostre pagine.

Trade.com (qui per testarlo in demo) è uno dei migliori per investire in AEX così come in altri 2.000 titoli. Sicuramente da tenere in considerazione, non trovi?

Una premessa doverosa: se vuoi investire su AEX il primo passo da fare è scegliere il broker giusto

Scegliere gli strumenti migliori è come sanno tutti alla base di ogni mestiere o arte fatta bene e il trading di certo non fa eccezione.

Ecco perché chiunque abbia intenzione di fare sul serio nel mondo degli investimenti nel trading online, farebbe bene a conoscere tutti quelli che sono i principali strumenti che abbiamo a disposizione per investire in maniera ottimale.

Se vogliamo infatti fare trading online anche solo partendo da pochi euro di investimento ma non per questo limitando le nostre possibilità, questi broker sono tra quelli che ti consigliamo:

PIATTAFORME PER INVESTIRE

I broker che ti abbiamo riportato qui in alto sono tra i veri veterani del settore e, nel corso del tempo, si sono conquistati una solida fetta di mercato per tutti questi motivi:

  • Licenza europea: tutti i broker nella nostra tabella sono ovviamente dotati di tutte le licenze del caso, così da poter sempre assicurare ai loro clienti di rispettare tutte le norme imposte dalla legge;
  • Hanno tanti titoli: possono offrirti una scelta di titoli molto ampia, interessante e, soprattutto, in continuo aggiornamento;
  • Li abbiamo testati personalmente: vai sul sicuro, sono tutti stati analizzati dal nostro staff di esperti.

Se allora ti interessa investire su AEX, non hai che da scegliere quello che fa più al caso tuo e partire subito.

Se non ti senti ancora pronto a investire con capitale reale, un conto demo gratis può fare ovviamente al caso tuo.

Un conto con capitale virtuale, per testare strategie e investimenti prima di cominciare a fare sul serio.

AEX: cenni storici, particolarità e caratteristiche

Anche se in molti snobbano le borse dei paesi cosiddetti minori, in realtà AEX è uno degli indici più anziani d’Europa.

Parliamo infatti di un indice che esiste dal 1983 (e dunque prima del grosso degli indici Europei continentali) e che da allora ha operato senza soluzione di continuità.

AEX è un indice soppesato sulla capitalizzazione dei partecipanti, ovvero che sceglie fino a 25 azioni basandosi sulla loro capitalizzazione totale di borsa.

Un indice dunque che raccoglie i 25 migliori titoli quotati ad Amsterdam, per una rappresentazione molto plastica di quello che sta avvenendo nella borsa olandese.

Una rappresentazione plastica che è il motivo per il quale sono tantissimi i broker ad offrire questo specifico indice. Come anche Investous (che puoi sempre testare qui in demo).

Pur trattandosi, lo ripetiamo ancora una volta, di una borsa di dimensioni non enormi, c’è da sottolineare il fatto che siamo davanti ad un indice molto diversificato, dove i titoli che pesano di più vengono tutti, o quasi, da comparti diversi.

AEX continuerà a rivestire un’importanza cruciale in Europa, dato il fatto che la legislazione societaria e fiscale dei Paesi Bassi continuerà ad essere capace di attrarre aziende anche estere, che ad un certo punto potrebbero preferire quotarsi proprio sull’Euronext di Amsterdam invece che nelle loro borse di provenienza.

Ci sono poi sempre da considerare le ottime alternative, a livello di intermediazione, che ti vengono offerte da questo indice.

Perché puoi scegliere anche IQ Option (qui per una demo gratis con 10k €), broker di grande qualità che consigliamo ai nostri lettori perché:

  • Offre 10.000 euro per il conto virtuale: capitale che puoi usare liberamente per testare le tue strategie;
  • Ordini da 1 euro: il che vuol dire che non serviranno migliaia di euro per creare un portafoglio diversificato;
  • Conto reale da 10 euro: esatto. Ti bastano 10 euro per avere un conto reale con IQ Option.

Condizioni enormemente vantaggiose, che rendono l’investimento in AEX ancora più interessante.

Quanti titoli troverai nel AEX?

Fino a 25. Ovvero un massimo di 25 (che in genere è sempre rispettato), ma il regolamento dell’indice non esclude che si possa arrivare anche a 23.

La selezione dei titoli è relativamente complessa. Per le prime 23 posizioni infatti si scelgono le 23 azioni meglio capitalizzate.

Per le restanti 2 posizioni si sceglie da un pool di 4 azioni che sono rispettivamente quelle classificate dal 24esimo al 27esimo posto, su criteri interni.

Inoltre, le aziende che hanno meno del 25% del flottante sul mercato, non sono ammesse, anche se dovessero avere una capitalizzazione che ne prevederebbe l’inclusione.

La lista dei titoli viene aggiornata?

Regolarmente. Proprio per garantire una maggiore corrispondenza possibile tra l’andamento reale dell’economia olandese e l’andamento dell’indice AEX.

I titoli vengono rivisti a Marzo di ogni anno, con aggiornamenti parziali a Giugno, Settembre e Dicembre.

Puoi controllare tu stesso come si muove a livello di composizione questo indice aprendo un conto demo con eToro, che ti permetterà di seguire non solo il presente, ma anche il passato di AEX.

Quali sono le azioni più importanti di AEX?

Nonostante, lo ripetiamo, si tratti di una borsa di dimensioni sicuramente non eccellenti, siamo davanti comunque ad un indice che include dei titoli molti interessanti per gli investitori.

  • ASML: leader europea della produzione di chip e semiconduttori. Pesa per più del 15% dell’intero indice;
  • Unilever: il gigante del settore food che è quotato anche in altre borse europee, ovvero quelle del gruppo Euronext;
  • Royal Dutch Shell: compagnia petrolifera tra le più importanti al mondo;
  • RELX: gruppo editoriale britannico, quotato sia a Londra che ad Amsterdam, particolarmente attivo nel settore delle pubblicazioni scientifiche, tecniche e mediche;
  • ING: primo gruppo bancario olandese e uno dei più importanti d’Europa;
  • Heineken: il gigante olandese della birra, marchio conosciutissimo, pensiamo sia il caso di dire, anche tra gli astemi.

Tutti titoli che potrai facilmente selezionare anche in singola soluzione. Ti basterà affidarti a broker molto forniti in questo senso, come anche Trade.com (che offre in totale più di 2.200 titoli), broker di enorme spessore e uno dei più indicato per investire in azioni.

Perché scegliere proprio un broker CFD per investire in AEX?

Abbiamo già dato una risposta a questa domanda, quando abbiamo detto che con un broker ci aspettano molte più possibilità di successo e, ancora più importante, di risparmio.

PIATTAFORME PER INVESTIRE

Ma i vantaggi non si fermano qui e, come sempre, tutti i broker che ti abbiamo appena elencato sono in grado di mettere a tua disposizione molto più che semplici offerte e sconti.

Grandi piattaforme, sempre

Infatti, un altro plus degli investimenti tramite i broker CFD è quello rappresentato dal valore delle loro piattaforme.

I software dedicati per gli investimenti in possesso dei broker sono molte volte meglio di quelli delle banche, cosa che ci permetterà ovviamente di effettuare operazioni più complesse in maniera semplice e, in alcuni casi, automatizzata.

Le banche, semplicemente, non possono darti piattaforme di grande valore perché vetuste: se invece sceglieremo un broker CFD come Investous, che offre appunto MetaTrader, avremo in mano la più nota piattaforma al mondo, sempre a nostra disposizione.

Costi e commissioni: con i broker CFD risparmi davvero molto

Torniamo ancora una volta a parlare di costi, perché su questo tema il paragone tra banche e broker proprio non regge.

Le banche ci chiederanno delle commissioni spaventose su ogni singola transazione che faranno per nostro conto: con un broker, invece, potremo abbattere tutti questi costi e, in caso di successo, non dover spartire il nostro guadagno con nessuno.

I costi proibitivi delle banche, allora, non hanno niente a che vedere con le condizioni vantaggiose che ci vengono proposte da broker del calibro di eToro, che ti offre spread bassissimi.

Puoi investire anche pochissimo: non servono migliaia di euro

Infine, non dimentichiamoci di un altro aspetto a dir poco essenziale: con il broker giusto possiamo iniziare a investire in borsa da subito anche solo con 10 €.

Ciò vuol dire che gli operatori ci permettono di avvicinarci al mondo del trading con letteralmente due lire, senza quindi alcun rischio o bisogno di spese gravose.

Se dovessimo appassionarci, saremo noi poi a decidere quanto e come investire, senza rimetterci un capitale.

E le banche invece? Certamente non ci permettono di partire con soli 10 €, imponendoci non solo quindi le condizioni poco vantaggiose che abbiamo visto finora, ma anche facendocele pagare a caro prezzo.

Ecco allora l’altro grande merito che riconosciamo a broker del calibro di IQ Option (qui per una demo GRATIS): essi rappresentano un grandissimo cambiamento, grazie a cui il mondo del trading è finalmente alla portata di tutti.

Conclusioni e opinioni finali su AEX

Adesso sai bene come muoverti per questo investimento e conosci tutte le regole per partire nel migliore dei modi.

Adesso la decisione è solo tua: non siamo qui per convincerti a fare nulla, ma solo per aiutarti a conoscere quelle che sono le opportunità che ti aspettano in questo mondo.

Se voi restare sempre aggiornato sulle ultime novità in fatto di finanza, continua a seguire Investireinborsa.org.

Sulle nostre pagine virtuali troverai sempre tantissimi consigli e dritte dedicate al mondo del trading e non solo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *